D. Anderson a Le Cronache: «I play off sono il nostro obiettivo»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“Gli olandesi passati da Salerno non hanno fatto bene? Allora devo fare per forza meglio di loro. E comunque un gol l’ho già segnato”. Non ha paure delle sfide, Djavan Anderson. L’esterno olandese giunto a Salerno via Lazio non s’è ancora ritagliato un posto da titolare fisso nell’undici di Stefano Colantuono (anche e soprattutto a causa del trauma cranico rimediato a Benevento, ndr) ma ha già iscritto il suo nome nel tabellino dei marcatori. “Incredibile – ha commentato l’ex Bari al quotidiano “Cronache” – Abbiamo una tifoseria magnifica e questa è una cosa che a me piace tanto. Il bello è che sono tantissimi anche in trasferta.

Io però li conoscevo già. Esordii da titolare con il Bari proprio all’Arechi e fui impressionato subito dal pubblico di Salerno. Ora sono guarito dopo quello che è successo a Benevento, ma che spavento – ha proseguito – Sono caduto male ed ho avuto molta paura. Ora però il peggio è passato e voglio riprendere da dove avevo lasciato”.

Djavan coltiva di indossare la maglia della nazionale olandese dopo averlo fatto con le giovanili. Ma per farlo deve far bene a Salerno. ‘Anche in queste prime partite abbiamo fatto bene, ma il campionato in questa fase non dice niente. Ci sono squadre che partono forte e che poi a gennaio si fermano. La seconda parte della stagione è determinante, noi dovremo arrivare a quel punto a 200 all’ora”.

Poi aggiunge: «Fosse per me giocherei sempre, ma a decidere è l’allenatore. Io devo solo impegnarmi al massimo negli allenamenti. Colantuono è nel calcio da tantissimi anni, è allenatore da venti: conosce il gioco, le persone. Mi ha parlato fin dal primo giorno, lo considero un allenatore bravo ed esperto. Ruolo? Non cambia tanto, l’anno scorso ho fatto tante volte il terzino nella difesa a quattro ma se gioco nel 3-5-2 come quinto di destro posso avere più spazio per spingere.

La mia caratteristica migliore è la corsa ed in quel sistema di gioco posso dare tanto. Ad ogni modo, ripeto, non cambia molto, l’importante è giocare. In carriera ho fatto anche il centrocampista, la posizione in campo dipende sempre dagli allenatori e dalle loro idee”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.