Salerno: malore per un senza fissa dimora, soccorso dai passanti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Colto da malore un uomo senza fissa dimora è stato soccorso e salvato dai passanti.

E’ accaduto intorno alle 18.30 nel giorno di Capodanno in vicolo Giudaica nel centro storico di Salerno

A prestare aiuto all’italiano senza fissa dimora fissa, dei passanti che, vedendolo riverso sul marciapiede, hanno immediatamente allertato due agenti stagionali della Polizia Municipale ed i soccorsi del 118.

Il senzatetto è stato condotto, con non poche difficoltà, in ambulanza per vari accertamenti. Come rende noto SalernoToday, sembra fosse in stato di alterazione psico-fisica per eccesso di alcool.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Benissimo. Adesso rimarrà per settimane in ospedale visto che, non avendo dimora, sarà quasi impossibile dimetterlo così come accade per extracomunitari, alcolisti e vecchietti chi i familioari parcheggiano nei reparti per le feste. L’ospedale come casa di riposo.
    E adesso le anime belle non si lamentino se vanno in ospedale per vere emergenze e non ci sono posti letto.
    Tutta colpa della mala sanità vero?

  2. sembra fosse in stato di alterazione psico-fisica per eccesso di alcool??????
    E lo portate in ospedale? Ma lasciatelo a lungomare a smaltire la sbornia. Oppure portatelo in qualche chiesa…..tanti pretini predicano l’accoglienza

  3. “Anonimo” e “Verità” le persone come voi mi fanno schifo e paura, siete pericolosi, vili e sfogate le vostre frustrazioni sui più deboli. È da risentimenti come i vostri e dall’ignoranza che nascono in campi di sterminio.

  4. x Andrea: perchè non lo porti a casa tua? No, ci deve pensare l’ospedale o gli altri vero?
    Però sarai il primo a lamentati se in ospedale devi aspettare il tuo turno quando hai la bua.
    Sono i tipi come te che nei campi di sterminio facevano i Kapò…..sempre per il bene degli altri

  5. un ubriacone un più debole? Caro (?) Andrea se da ubriaco in “stato di alterazione psicofisica” molestava tua madre o tua sorella avresti sfogato il tuo schifo e la tua paura sul povero debole ubriacone o lo avresti abbracciato?
    Sepolcro imbiancato

  6. Per i due “Anonimi” (Esistono gli inidirizzi IP ME..DE), Vorrei che in stato di indigenza ci foste voi e che un giorno vi ritrovaste a dover aver bisogno di aiuto. Poi dicono che sono egoista, ma è normale. VOI PROVINCIALI MERITATE SOLO IL PEGGIO, come i carabinieri quando sotto natale fingono di andare a trovare i piccoli pazienti del ruggi. FACIT SCHIF pegg’ e salvini

  7. X Anonimo…se mia nonna avesse avuto le rotelle sarebbe stats un carretto e se i tuoi genitori ti avessero fatto meno stupido non scriveresti certe cose senza vergognarti…
    Per l’altro anonimo, tu non sai nemmeno cos’era un kapò e accusandomi di esserlo dimostri la tua ignoranza. Ma non avete neanche un pò di vergogna?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.