Intitolata al prof. Roberto Racinaro la Sala del Senato Accademico Unisa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Quest’oggi al campus di Fisciano si è svolta la Cerimonia di intitolazione della Sala del Senato accademico al compianto prof. Roberto Racinaro, insigne filosofo e già rettore dell’Ateneo. La Cerimonia si è aperta con la Targa scoperta posizionata all’ingresso della Sala.

Il rettore Aurelio Tommasetti, alla presenza dei familiari, dei colleghi e dei compagni di vita e di studio del prof. Racinaro, ha sottolineato: “Abbiamo voluto ricordare e onorare la memoria di Roberto Racinaro, docente di altissimo profilo, indimenticato rettore del nostro Ateneo per otto lunghi anni. L’Università di Salerno all’unanimità ha assunto la decisione di intitolare un luogo simbolo dell’Ateneo, l’Aula degli organi di governo, in cui si nutriscono Consiglio e Senato.  

La vicenda personale giudiziaria del professore Racinaro è una ferita aperta per la nostra Università e per la città di Salerno: un percorso non facile da cui ne è uscito con la piena assoluzione. Questa intitolazione è solo un primo passo per ricordare la limpida innocenza di Roberto Racinaro. Dopo l’estate si terrà un convegno di studi curato dalla collega Cantillo, la sua prima allieva, per riflettere sulla vasta opera scientifica di Racinaro”.

La prof.ssa Clementina Cantillo, allieva del prof. Racinaro, lo ha descritto come una “figura di grande rilievo e valore sia attraverso l’impegno culturale e scientifico, sia attraverso l’impegno gestionale alla guida dall’Ateneo.  Il prof. Racinaro è sempre stato contrassegnato un carattere di rigore e di trasparenza – ha aggiunto la Cantillo –  la cifra del suo stile di amministratore e di professore”. 

“Credo di essere stato il primo professore del professore  Racinaro – ha esordito Fulvio Tessotore – “Di lui voglio ricordare il compiacimento per la bellezza della vita. Non solo un uomo di filosofia, ma anche un appassionato consapevole dell’esistente”.

Della sua amicizia con Racinaro il prof. Biagio De Giovanni ha raccontato: “Racinaro per me è stata una conoscenza fondamentale. Inizialmente collaborava con me come giovanissimo assistente di filosofia. Apprezzai sin da subito la capacità e il talente, che lo portarono a vincere la cattedra a soli 32 anni, ma apprezzai anche la dolcezza del vivere, la sua ironia, la sua forza”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.