I sindaci: «La metropolitana di Salerno fino alla Piana del Sele»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
La Piana del Sele sarà il baricentro della mobilità a sud di Salerno. Questo è il patto tra i sindaci di Battipaglia, Bellizzi e Eboli per lo sviluppo del sistema metropolitana in conseguenza del prolungamento della metropolitana di Salerno fino alla Piana del Sele.

Riportando le città e le comunità come protagonisti dei processi decisionali,  si andrà a realizzare un intervento di grande rilievo, nella prospettiva del sistema aeroportuale regionale grazie al prolungamento del collegamento ferroviario Arechi-Aeroporto facendo diventare la regione Campania e i nostri Comuni punto di riferimento per investimenti destinati a migliorare la qualità della vita dei concittadini ed al tempo stesso ad aumentare le potenzialità economiche dell’intero territorio regionale con beneficio evidenti per il comparto turistico.

Per il completamento del servizio locale della metropolitana leggera di Salerno, manca l’ultimo tronco, la tratta compresa tra Pontecagnano aeroporto e i comuni della Piana, Bellizzi, Battipaglia e Eboli; il proseguimento e completamento della linea leggera di metropolitana fino a questi comuni costituisce un’opera di particolare importanza, un anello fondamentale nel sistema integrato dei trasporti locale-regionale, unitamente all’ampliamento in corso dell’aeroporto di Pontecagnano-Salerno.

Vista la necessità degli abitanti della Piana del Sele  e del Sud della Provincia, la necessità di tanti giovani studenti e lavoratori di avere maggiori possibilità per raggiungere il capoluogo di Provincia e l’infrastruttura aeroportuale, andremo ad una riorganizzazione del sistema della mobilità su ferro mediante la destinazione della linea la Metropolitana di Salerno fino a sud, passando dall’aeroporto di Pontecagnano  fino alla Piana del Sele con fermate a Bellizzi, Battipaglia e Eboli.

Questa opera diminuirà notevolmente il traffico cittadino e extraurbano, con notevoli ricadute ottimali sull’ambiente e sui tempi di percorrenza, potenziando il bacino di utenza verso l’aeroporto. Da qui la richiesta dei sindaci di Battipaglia, Bellizzi  ed Eboli di estendere il provvedimento fino ai loro Comuni.

L’appello è rivolto alla Regione Campania e al governatore De Luca per ampliare il servizio che non può non coinvolgere una realtà così importante della provincia di Salerno come la Piana del Sele, pianificando la prossima programmazione comunitaria con le fermate a sud, coinvolgendo Bellizzi, Battipaglia ed Eboli.

Questo patto tra sindaci sarà tramutato in atto deliberativo congiunto dei tre comuni richiedendo ufficialmente il servizio di Metropolitana leggera.

“Questo è il primo passo per annodare la Piana del Sele in uno snodo di interessi di area vasta. Credo che la regione sosterrà economicamente l’intero intervento di area vasta. Sono sempre convinto che la cooperazione fra i territori è il futuro per continuare a garantire i servizi ai cittadini” dichiara il sindaco Mimmo Volpe.

“Dall’incontro di questa mattina, è emerso certamente che c’è la volontà da parte dei sindaci e della Regione Campania, con il presidente della commissione regionale Trasporti ed Infrastrutture, Luca Cascone, di potenziare la mobilità della Piana del Sele. Eboli è stata indicata come  il punto di arrivo della Metropolitana.  La nostra città  rappresenta la porta d’ingresso per la Lucania, anche in considerazione del fatto che i lavori sono  già partiti  e che saranno ultimati nel giro di due anni, da parte delle ferrovie dello stato.

Sarà potenziato tutto il tratto ferroviario da  Eboli fino in Basilicata. Inoltre  ci saranno ben tre binari. Infine altro risultato molto importante è che la stazione cambierà volto, avremo maggiori servizi e la  riqualificazione delle aree esterne” dichiara il sindaco di Eboli Massimo Cariello

“Si è discusso di metropolitana, di freccia rossa e di quanto sia possibile fare in termini di area vasta, crescita del territorio e mobilità. Ringrazio il presidente della commissione regionale Trasporti ed Infrastrutture, Luca Cascone che ci ha rassicurato rispetto al da farsi. Questo patto stretto stamattina tra noi sindaci sarà presto tramutato in atto deliberativo congiunto per richiedere ufficialmente il servizio di Metropolitana Leggera.

La riqualificazione del territorio in termini di mobilità è un servizio reso agli studenti, ai lavoratori e all’intera comunità. Pensiamo ad andare avanti con atti concreti per il futuro dei nostri territori” conclude la sindaca Cecilia Francese.

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Finalmente leggo una cosa sensata!
    L’autobus da Battipaglia a Salerno (20 km) ci impiega 1 h e 20. Roba da Africa equatoriale.

  2. A proclami… tutti bravi, poi bisognerà vedere e sperare che il “trenino dell’amore” possa avere i tempi di una metropolitana. Chissà se si avvererà questo “buon proposito”!!! NON PER ESSERE NEGATIVI, MA DALLE NS. PARTI È TANTO FACILE PARLARE CHE FATTIVAMENTE INIZIARE E PORTARE A TERMINE UNA QUALSIASI OPERA.

  3. Siamo quasi ad un anno di scadenza della attuale amministrazione regionale. De Luca in campagna elettorale, si conosce da 30 anni, promette l’impossibile.

  4. Purtroppo il trenino Stadio Arechi- Stazione riesce a impiegarci 20 minuti da orario ufficiale per un percorso di circa 5,8 Km, per cui procede a passo di lumaca (17 Km/h di media ), tuttavia spesso viene bloccato dai semafori in ingresso alla stazione di Salerno. Il problema è purtroppo strutturale in quanto, per motivi progettuali, si è scelto di realizzare un nuovo binario lato monte per il trenino che deve giocoforza interferire con il traffico dei terni a lunga percorrenza. Un progetto lungimirante avrebbe dovuto prevedere la percorrenza esclusiva di un nuovo binario lato mare che non avrebbe interferito con nessun altro treno. Purtroppo il guaio è fatto, ma ritengo inutile investire ulteriori soldi per mantenere un’opera che risente di tale peccato originale in un’accanimento terapeutico amministrativo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.