Canottieri: 10 medaglie d’oro per i giovani dell’Irno e un oro master

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Protagonisti di un week end da ricordare sono Marialuce Pappalardo, Giorgia Torre, Lucio Cozzolino, Angelina Iannicelli, Isabel Pappalardo, Marco Torre, Marina Guadagno e Gioconda Iannicelli. Marialuce Pappalardo e Giorgia Torre vincono due volte, in singolo e in doppio cadetti, due volte vincono Angelina Iannicelli e Isabel Pappalardo in singolo 7,20 e in doppio allievi, due volte vince Lucio Cozzolino in singolo 7,20 allievi c, ed è oro per Marco Torre in singolo 7,20 e per Marina Guadagno e Gioconda Iannicelli in doppio ragazzi.

Il bottino dell’Irno non si ferma lì. La pattuglia portata a Sabaudia dagli allenatori Francesco Alvino e Rosario Pappalardo, è numerosa: conta trentatré fra allievi cadetti, ragazzi e juniores, che salgono sul podio ventisei volte. E alla fine si contano, oltre le dieci d’oro, otto medaglie d’argento e otto di bronzo.

Salgono sul secondo gradino del podio Jorge Carlo Riccardi, Francesco Farina, Mario D’Acunto, Marco Torre, Maria Cristina Alvino, Giuseppe Artiom Casale, Pietro Iannicelli, Andrea Bottigliero, Roberta Bottigliero, Marina Guadagno, Gioconda Iannicelli, Anna Reznikova. In singolo 7,20 è argento per i cadetti Riccardi e Farina, e quest’ultimo bissa poi l’argento in due senza con Mario D’Acunto, per gli allievi  Marco Torre e Maria Cristina Alvino, e in categoria ragazzi per Casale Artiom, per il doppio Iannicelli –  Bottigliero e per il quattro di coppia femminile  Bottigliero – Guadagno –  Iannicelli – Reznikova.

Otto le medaglie di bronzo per gli allievi Riccardi, Chirico, Alvino, per i due doppi Sara e Rebecca Langella e  Campione – Ricciardi, per il due senza ragazzi  Belfiore – Memoli che vincono una seconda medaglia di bronzo in quattro senza con Delli Carri e Iannicelli, e per De Martino e Dell’Acqua in due senza juniores. Tutto ciò nel confronto con avversari di alto livello, come è tradizione per i meeting di canottaggio a Sabaudia.

Si fanno onore anche i master, e non poteva essere altrimenti: Luigi Galizia e Alfonso Sanseverino, rispettivamente 60 e 64 anni, vincono sugli equipaggi romani del Rumon e dell’Aniene in doppio master F, conducendo la gara fin dalla partenza e staccando di cinque secondi la barca del Rumon. Ed è l’undicesima medaglia d’oro per l’Irno. Prossima sfida il campionato italiano a metà luglio a Ravenna cui parteciperanno in quattro di coppia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.