L’autista con lo scooter sull’autobus «Mi serviva per ritornare a casa»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Aveva fretta di andare a casa e non sapeva come tornare a prendere la moto, per questo l’autista di Roma Tpl ha deciso di caricare il proprio scooter a bordo dell’autobus e di portarlo con sé sino a deposito via della Maglianella.

A fornire la spiegazione è proprio lui che dopo quanto accaduto è stato sospeso in via cautelativa, ma potrebbe rischiare anche il posto oltre a una denuncia per interruzione di pubblico servizio e peculato. La vicenda avvenuta venerdì 18 ottobre ha indignato non poco i cittadini romani e lo stesso Campidoglio che attraverso l’assessore ai Trasporti Pietro Calabrese ha invitato i vertici della società ad avviare un’indagine interna.

L’autista sotto inchiesta però si difende: “Non ho ricevuto il cambio, ero a fine turno e non certo per colpa mia – ha spiegato – mi hanno ordinato di riportare il bus al deposito in via della Maglianella.

Avevo fretta, però, e soprattutto: chi mi avrebbe riportato a Monteverde a riprendere la moto?”. Da qui la decisione di caricare il proprio scooter Honda Silver Wing 400 a bordo del bus della linea 982 davanti agli occhi attoniti dei passeggeri alcuni dei quali non sono riusciti a salire sull’autobus.

Mentre sarebbe stata respinta l’accusa secondo la quale l’autista avrebbe addirittura fatto scendere alcuni passeggeri per far posto allo scooter: “Non è vero che ho fatto scendere i passeggeri, ho solo detto loro che la vettura non sarebbe partita e che ne avrebbero mandata un’altra, visto che il collega che avrebbe dovuto darmi il cambio ha comunicato che era malato solo all’ultimo momento”, le parole del conducente.

A questo punto l’autobus sarebbe ripartito in direzione del deposito per lasciare il bus e tornare a casa con il proprio scooter. Una decisione che ora, nonostante le parole di difesa dei colleghi, potrebbe costargli il posto di lavoro.

Fonte Fanpage.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Carica il suo scooter manco il Bus fosse un carro merci, alla faccia della sicurezza, del rispetto dell’azienda e dei suoi beni, ma anche della stessa decenza: licenziatelo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.