Maestra denuncia maltrattamenti su bimba e viene sospesa: il caso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Una maestra di una scuola elementare nel Pavese si è accorta che una sua alunna aveva dei lividi sulle gambe, oltre a manifestare comportamenti sospetti come frequenti pianti in classe, ha segnalato il caso alla dirigente dell’istituto e poi, non essendo stato adottato nessun provvedimento, ha deciso autonomamente di rivolgersi alle forze dell’ordine, ma la preside l’ha sospesa per un giorno, non retribuito, per aver violato il segreto d’ufficio e aver arrecato un danno d’immagine alla scuola. La vicenda, avvenuta nello scorso anno scolastico, è stata riportata dal quotidiano La Provincia pavese.

Sospensione revocata
Il giudice Donatella Oneto del tribunale di Pavia, dopo aver esaminato il caso, ha invitato la nuova preside, che ha preso il posto di quella che aveva adottato il provvedimento, a revocare la sospensione e a restituire alla docente la mancata retribuzione, pari a 75 euro. L’udienza è stata aggiornata a dicembre.

La bambina è stata affidata alla nonna
Nel frattempo, grazie alla segnalazione al tribunale per i minorenni, la bambina è stata affidata alla nonna in attesa che venga fatta luce sulle presunte violenze subite in famiglia. “La bambina era in pericolo e ho deciso di agire secondo coscienza. Dobbiamo sempre aspettare le tragedie?”, ha commentato l’insegnante.

De Cristofaro: “Episodi del genere non dovrebbero mai accadere”
Sul caso è intervenuto in giornata anche il sottosegretario all’Istruzione, Peppe De Cristofaro: ”Nell’amministrazione scolastica di questo Paese episodi del genere non dovrebbero mai accadere, e non dovranno mai accadere”, ha dichiarato De Cristofaro.

“La vicenda della maestra di Pavia che prende l’iniziativa, essendo rimasta inascoltata, di denunciare un caso di violenza verso un minore e che si ritrova punita per aver danneggiato l’immagine della scuola ha dell’incredibile. L’amministrazione scolastica – ha aggiunto – dovrebbe piuttosto ringraziare la sensibilità e l’attenzione di questa docente altro che portare per le lunghe l’iter burocratico-giudiziario.

Spero che in tempi rapidissimi si possa annullare l’assurdo provvedimento di sospensione – ha concluso De Cristofaro – per rimediare a quello che è, in tutta evidenza, un grave errore. E chiedere scusa alla maestra, alla quale esprimo tutto il mio sostegno e la mia solidarietà”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Questa è l’Italia, impiegati seri ed innocenti o parenti di essi che denunciano abusi, molestie ed altro subite durante attività lavorative ed invece di essere tutelati e difesi vengono immediatamente diffidati, ammoniti, mortificati, zittiti dai propri datori di lavoro, condannati a subire per non perdere il posto e tutto a protezione dei poteri forti, niente di nuovo.

  2. fatemi capire, denunciare ai carabinieri vuol dire violare segreto d’ufficio??? ma scherziamo? e poi, per chi ha commesso le eventuali violenze nessuna punizione? e per bibbiano e casi simili vogliamo distribuire medaglie al valore? stai vedere che la colpa è del bambino… dove sono i sindacati e le femministe sempre pronte a dare battaglia contro l’indifendibile e l’inesistente?? e provvedimenti contro quella ex preside dove sono? ha punito una persona senza appurare fatti ben piu gravi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.