Rubano dai conti correnti dei clienti morti nel salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sono accusati di sostituzione di persona, uso indebito di carta di credito, peculato e falsità in assegno bancario l’ex direttore ed un dipendente di una banca di Sarno. I due funzionari – scrive Il Mattino – rischiano il processo in seguito ad una denuncia del 2018. Secondo le indagini l’ex direttore della filiale  si sarebbe sostituito ad un correntista per ottenere una linea di credito pari a 15mila euro e una seconda, di 5mila euro.

Quei soldi provenivano dai ratei pensionistici (sono le somme non riscosse dal pensionato al momento della cessazione della pensione), versati dall’Inps sul conto corrente di un correntista, che era deceduto nel 2004.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.