“Coronavirus: Messineo, navi in quarantena se casi di febbre a bordo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’emergenza sanitaria del coronavirus cinese sta causando una pesante flessione dei collegamenti merci tra Italia e Repubblica Popolare. A peggiorare la situazione, vi è anche la decisone di Roma, poi fortunatamente revocata, di bloccare ogni tratta area o marittima commerciale con Pechino.  Tuttavia che in Cina la supply e logistics chain stiano lavorando a rilento, è un dato di fatto. Ad oggi i porti di Ningbo, Shanghai, Guangzhou e Qingdao stanno timidamente riaprendo i battenti. L’attenzione è ovviamente altissima.
Secondo Eurostat, nei primi nove mesi del 2019 l’export italiano verso la Repubblica Popolare era stato pari a 9,43 miliardi di euro, mentre l’import era cresciuto a 24,25 miliardi. Tuttavia lo shutdown forzato della produzione cinese si sta ripercuotendo non solo con l’import-export tra i due paesi, ma anche nel settore del trasporto merci in generale. Ed il settore sta cominciando a fare la conta delle perdite.

L’Italia è tradizionalmente un gateway privilegiato per le merci che devono essere spedite nel centro e sud Europa.
“Nel porto di Genova la contrazione su gennaio è stata del 5% circa e ci sono state comunicate sette cancellazioni di servizi di trasporto marittimo di linea nei prossimi tre mesi sulla rotta Asia-Europa”, ha detto Paolo Emilio Signorini, presidente dei porti di Genova e Savona. Gli analisti si aspettano un calo maggiore nel mese corrente.

Secondo le stime dell’associazione Freight Leaders Council “la riduzione dei container potrebbe toccare quota 20% negli hub di Genova e Salerno, per via dello stop delle partenze dalla Cina”. Le ricadute dirette su tutta la catena logistica potrebbero essere significative, fino a mettere in sofferenza settori chiave per l’economia, quali l’automotive, l’elettronica e la produzione di macchinari altamente specializzati. I dettagli sono spiegati da Francesco Messineo, segretario generale dell’Authority: “Navi in quarantena se per casi di febbre a bordo”. Immediatamente esecutive le misure adottate in sede di Sanità marittima.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.