Buca gomme di 20 auto a Battipaglia: inchiodato dalle telecamere e denunciato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
E’ stato denunciato a piede libero l’autore dei raid vandalici dei mesi scorsi a Battipaglia. Ad incastrare chi ha danneggiato, forandoli, gli pneumatici di più di una ventina di auto in sosta, sono stati i filmati delle telecamere della videosorveglianza – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – e alcune testimonianze di persone che lo hanno intravisto all’opera. Tutto è partito dalle denunce di proprietari di veicoli danneggiati che sono giunte alle forze dell’ordine, che hanno avviato le indagini e individuato il balordo che di notte circolava per strada armato di coltello

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.