La movida salernitana contro De Luca: “Divieti ridicoli, suicidio per i piccoli locali”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa

L’ultima ordinanza regionale, quella che vieta l’asporto di bevande alcoliche dopo le ore 22, ha mandato su tutte le furie i gestori della movida di Salerno. Il settore del “food and beverage” è davvero imbufalito – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – contro il governatore De Luca. La nuova disposizione regionale  viene considerata un’ulteriore batosta, dal punto di vista economico, dal momento che gli affari già stentano a decollare. I divieti sono stati bollati come “ridicoli” e l’ordinanza è stata etichettata come “una istigazione al suicidio per i piccoli locali”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. Complimenti alla redazione per la foto! È davvero l’espressione di ciò che rappresenta la movida a Salerno oramai! Solo sballo e munnezza!

  2. Governatore stia attento !!!!!
    Potrebbe arrivare qualche voto in meno…
    Sarebbe opportuno lasciare Salerno in free zone.
    Tutti liberi di fare ciò che si desidera e soprattutto senza mascherina
    Ci pensi…
    Alle prossime elezioni sarebbe un successone 👍👍👍

  3. Sarà uno scherzo. Chi si lamenta si dimentica che ci sono punti della città dove non si vive più da anni. Al corso qualcuno ha recintato pezzi di suolo pubblico in nome del covid e la notte caccia decine di tavoli occupando tutto ciò che è possibile. Siamo una vergogna nazionale. Abbiamo un assessore al commercio che è un barista.

  4. I piccoli locali sarebbero quei buchi di mezzo metro quadro che preparano cocktail pessimi a buon prezzo per giovani e fessi avventori? Quelli che non fanno mai uno scontrino e che pagano “4 euro” di TARI ma generano un mondezzaio indescrivibile con i loro clienti ubriachi se non anche drogati che pisciano, spaccano vetro, vomitano, danneggiano e via discorrendo? Ok, si suicidassero!

  5. Ma lo volete capire che se ritorna la fase critica bisogna chiudere tutto un altra volta…

  6. I commenti letti dimostrano che la gente non esce fuori da Salerno, non dico dalla nazione. La movida è sballo dovunque. Soltanto che altrove si cerca di concentrarla in zone non abitate (in alcune città il centro cittadino è il nucleo lavorativo di uffici e negozi che la sera si svuota e riempita di giovani scatenati, a Salerno è diverso), ci sono cinema e teatri, che a Salerno centro in teoria non mancano, c’è un servizio di nettezza urbana, che a Salerno centro funziona così così, ma soprattutto altrove esiste un sistema di trasporto pubblico che scoraggia l’uso di mezzi privati mentre nel salernitano (Vietri marina e Cava sono praticamente irraggiungibili se non con la propria auto) siamo arretrati per questa cosa. Spero che le decisioni prese da De Luca siano temporaneamente condizionate dall’emergenza Covid, perché la movida o si sviluppa all’aria aperta, in spazi ampi, senza restrizioni d’orario e possibilmente in prossimità del mare, oppure tanto vale eliminarla del tutto.

  7. Piccoli interessi privati contro interessi generali.

    Quali avranno mai la priorità? difficile da dire.

  8. Apriamo tutto, continuiamo la vita di prima. A morire dobbiamo farlo tutti, ergo una bella epidemia falcidierà altre centomila persone solo in Italia e si starà tutti più comodi.
    Continueremo a fare, ognuno, i caxxi nostri e ce ne fregherà dei più deboli, degli emarginati e di chi non riesce a portare avanti la famiglia.
    Che delusione!
    Mi ricordi di molto di voi a fine marzo, tutti suoi balconi con le pezze spase a cantare a squarciagola che sarebbe andato tutto bene.
    Sto c..zo.

  9. A delucalandia il vangelo secondo de luca padre, figlio e figlio l’altro AMEN!
    e i babbei acclamano. ……..

  10. Vi rendete conto a che punto siamo arrivati? A Salerno vi sono bar ogni 5 metri. Su un marciapiede, in media, se ne trovano 3/4 di fila. Vivono facendo caffè e cappuccini o vendendo cornetti? No, prosperano vendendo alcolici e superalcolici a generazioni ormai perse e che probabilmente renderanno questa città o questo paese peggiore di come già non sia diventato. È un problema culturale, è un problema politico. Le nuove generazioni e mi riferisco a quelle che vanno dai 15/16 anni ai 30/35 anni vivono ormai ai margini della società: canne, cocaina, alcool, sballo. Per loro, il rispetto verso gli altri, verso la cosa pubblica, verso gli anziani, verso la propria e altrui salute, sono concetti o valori assolutamente non sentiti. A questo punto, quindi, meglio abbandonarli e smettere di capirli per cercare di aiutarli. Anzi quando sbagliano nessun perdono e nessuna comprensione o compassione. Non meritano più nulla visto il loro atteggiamento verso gli altri.

  11. SIATE PIÙ CIVILI E CERTAMENTE LE REGOLE CAMBIERANNO.
    la maggior parte dei giovani riescono a rispettare le regole e l’ambiente, ma una minima parte
    con azioni indegne e tanta cafonaggine pregiudicano la situazione.Ormai non si vedono più nei locali coloro addetti alla sicurezza, tutti vanno a ruota libera.
    i ragazzi rispettosi delle regole dovrebbero controllare i cafoni che sporcano, lasciano bottiglie sui marciapiedi, fanno i propri bisogni per strada, si ubriacano e dopo alla guida creano disastri,ecc…..
    dimostrate che si può divertirsi anche con intelligenza, senza esagerare e moderando l’entusiasmo….

  12. Perchè chi dovrebbe controllare questo non lo fà e ci sono ancora queste violazioni? Se le cose si vogliono fare si fanno. Hanno fatto il decreto ed è stato applicato con rigore e severità. Perchè non fanno lo stesso per queste cose. Parlando dei disservizi di una città, se non si è contenti di come viene amministrata alle elezioni si vota per qualcun’altro. Ma qui leggo sempre di lamentele bla bla bla. Nel concreto in quanto elettori cosa possiamo fare? Almeno alle comunali ci è concesso di votare.

  13. X CHE SI SUICIDINO
    IMMAGINO TU SIA UN IMPIEGATO STATALE CON STIPENDIO TRANQUILLO O QLS DEL GENERE, FACILE PARLARE QUANDO I SOLDI SONO SICURI…QUANDO CAPIRETE CHE SE NN LAVORANO GLI IMPRENDITORI PICCOLI O GRANDI CHE SIANO NON CAMPATE NEANCHE VOI VOGLIO VEDERE COME CAMBIATE IDEA
    X DE LUCA
    IO SONO UNA PERSONA DI DESTRA ODIO IL PD E SIMPATIZZANTI, MA TI HO VOTATO E CREDO TI VOTERÒ PER LA PERSONA NON PER IL PARTITO OVVIAMENTE, MA QUESTO GIRO HAI TOPPATO ALLA STRAGRANDE…STAI GENERANDO SOLO CONFUSIONE, DANNEGGIANDO QUALCUNO E PRIVILEGIANDO ALTRI SENZA RISOLVERE NIENTE IN REALTÁ.
    PS IL PROSSIMO BURATTINO SCEGLILO MEGLIO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.