Salerno: mare sporco e polemiche, la protesta finisce sui social

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Sono tanti i video circolati in queste ore sui social sullo stato del mare a Salerno. Arrivano segnalazioni da numerose zone di mare sporco, acqua torbida, rifiuti gelleggianti, chiazze ed odore sgradevole.

Una giornata, questa di venerdì 3 luglio, da dimenticare per tanti bagnanti che cercavano un pò di refrigerio in riva al mare. L’ultimo video arriva dalla zona tra Pastena e Torrione all’altezza del distributore Esso. Al di là delle valutazioni sulla balneabilità o meno del mare risulta difficile tuffarsi in questo mare

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Vergognatevi tutti! Politici di qualsiasi partito e le autorità che dovrebbero sorvegliare!!! Vergogna!

  2. Pur di risparmiare soldi, non si preoccupano se fanno male alla loro terra.
    La cosa fondamentale è il business.
    MA CI VUOLE TANTO FARE CONTROLLI MIRATI AI FIUMI, TORRENTI O ALTRO …. PER INCASTRARE QUESTE BESTIE ??????

  3. adesso voglio i commenti dei buonisti che negano l’evidenza e dicono ” vabbè ma se vai presto è pulita ” oppure ” tanto si tratta di un’oretta e poi è un problema di correnti “!

  4. Non mi sembra peggio degli altri anni. Chi è salernitano verace come me si è sempre tuffato nelle acque della propria città a prescindere dal colore e dall’odore..tutti questi schizzinosi evidentemente sono i nuovi residenti provenienti dalla provincia o peggio dalla lucania..salerno non si discute..si ama!! E poi fa anticorpi buttarsi in queste acque..il coronavirus non lo temiamo

  5. ma non eravate contenti di farvi il bagno al chiavicone?
    Mo che cazz’ vulit’?

  6. ma veramente io i bagni li facevo alle marinelle e al savoia e l’acqua era cristallina,la sabbia era bianca,adesso se devo andare sulle spiagge di torrione -pastena-mercatello mi viene lo schifo solo a vederle sabbia nera!!!!!!!,preferisco al porto ma poi se il mare di mattina e’ limpido e dopo un poco si vedono merde galleggiare,ortaggi, buste e l’acqua diventa marrone,onestamente chi se lo deve fare il bagno? la situazione e’ vecchia non fanno niente tutto l’anno ne in depurazione ne in controlli,e’ una citta abbandonata con una amministrazione che tira a campare per lo stipendio.

  7. L’acqua a Salerno da quel che ricordo ha sempre fatto schifo e ho quasi 47 anni. Se a mare arrivano liquami in certe ore della giornata ciò dipende dalla rete fognaria e dai troppopieni, realizzati male e senza una mappatura puntuale durante gli anni della speculazione edilizia. Se aggiungete i vari porti realizzati in circa 10 km di costa, la foce del Picentino a sud e i comuni della costiera a nord il gioco è fatto. Ogni anno però si scrivono le stesse cose. Con grandi sforzi e tanta ma tanta immaginazione Salerno potrebbe un giorno diventare una città turistica ma non sarà mai una città balneare.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.