Salerno, parcheggiatore abusivo arrestato dopo la denuncia di un docente universitario

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Nella mattinata dell’11 agosto a Salerno, nei pressi della stazione ferroviaria, un parcheggiatore abusivo di origine marocchine è stato arrestato dai carabinieri grazie alla denuncia di un uomo di 80 anni, docente universitario.

L’uomo, che si trovava in compagnia della moglie e della figlia, dopo aver ultimato le manovre di parcheggio, è stato avvicinato dal parcheggiatore abusivo che gli avrebbe chiesto una somma di denaro per la sosta dell’auto, al rifiuto dell’ottantenne l’uomo di origine marocchine si sarebbe posto davanti alla vettura impedendo agli occupanti di scendere e avrebbe minacciato il docente di tagliargli la faccia.

Il parcheggiatore abusivo, risultato anche un immigrato irregolare, è stato arrestato e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, tentata estorsione ed aggressione.

“Questa storia è l’ennesima testimonianza di un fenomeno illecito e criminale che sta vessando il nostro territorio. Per contrastarlo, oltre ai controlli delle forze dell’ordine, che stanno svolgendo un buon lavoro in tale senso, occorre che i cittadini agiscano e non si sottomettano all’illecito e facciano segnalazioni e denunce, solo se remiamo tutti nella stesa direzione possiamo contrastare in maniera efficace il problema degli abusivi della sosta.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

“Anche a Salerno questo fenomeno è purtroppo molto diffuso. La zona più colpita è sicuramente quella di Piazza Amendola, dove nonostante ci siano la Questura ed il Comune, e quindi si tratta di una zona sorvegliata, e nonostante vi siano parcometri operanti fino alle 2, i parcheggiatori abusivi, soprattutto nei giorni festivi, continuano ad agire indisturbati. Perché?”-ha proseguito Sofia Esposito, responsabile dei Verdi-Europa Verde a Salerno e provincia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. La poca fiducia nelle istituzioni è il motivo per cui molti desistono e accettano di pagare l’obolo. Leggi più severe e giudici inflessibili ci vorrebbero.Basta vedere lo spaccio di droga che è sotto gli occhi di tutti.

  2. Ma un uomo di 80 anni è docente universitario o ex docente in pensione?
    Hai fini della notizia, che importanza ha il lavoro del denunciante

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.