Cooperative Sociali: il Comune di Salerno risponde agli attacchi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
In una nota giunta da Palazzo di Città arriva la risposta alle critiche arrivate ieri dalla conferenza stampa nel corso della quale il consorzio che rappresenta le Cooperative Sociali aveva rivolto una serie di critiche all’operato dell’amministrazione comunale di Salerno, in particolare in riferimento ad una serie di affidamenti che erano stati revocati.
«L’Amministrazione Comunale di Salerno nella sua collegialità si è sempre comportata seguendo criteri di equità e garanzia per i lavoratori, richiedendo qualità del servizio negli interessi della città Le determinazioni assunte da parte dei dirigenti, sono state imposte dall’avvio di un’inchiesta della magistratura a cui, con fiducia, si chiede un rapido svolgimento delle procedure di accertamento».
«I capisaldi dell’azione della Amministrazione sono riassumibili nel rispetto della Legge, nei comportamenti trasparenti e verificabili, nella ricerca dell’innalzamento costante dello standard dei servizi nell’interesse dei cittadini, nella concreta e continua solidarietà ai lavoratori il cui valore umano e sociale è indiscutibile. I lavoratori delle cooperative sociali vanno tutelati con intelligenza e lungimiranza, evitando prese di posizione che, anche se comprensibili sul piano umano, non sono condivisibili nel merito e nei toni».
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Sono sempre dispiaciuto se qualcuno perde il lavoro, ma se si dovesse trattare della cooperativa s. Matte ciò mi dispiacerebbe di meno.

    Vi racconto una mia esperienza.
    Un giorno mi ritrovai di fronte a alcuni operai che tagliavano l’erba fra marciapiedi e macchine, come rls mi avvicinai ad uno di loro è con tranquillità gli dissi che per la loro sicurezza era opportuno che indossassero i dpi, e forse era anche meglio per evitare denunce dei proprietari delle auto mettere un cartello il giorno prima. Senza macchine il lavoro sarebbe stato più facile ed avrebbero evitato di danneggiare le macchine con la testa rotante ed il tagliaerba tutto.
    La risposta fù ‘se non te ne vai subito ti taglio a testa con sto coso, a scemo’, accendendolo e puntandomelo in faccia.

    Il giorno dopo sono tornati ed hanno proseguito allo stesso modo.
    Non vi descrivo il risultato del lavoro, una fetenzia e macchine graffiate.

    Mi chiedo con quali criteri un comune serio si abbassi a questi livelli, no dpi, no cartellonistica, no avvisi, no transenne, e sicuramente dvr inapplicati se esistenti.

    Forse appartenenza alla bassa delinquenza è l’unico criterio di selezione?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.