Direttivo Salerno: “La Salernitana sta morendo per questi motivi..”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
33
Stampa
LA NOTA DEL DIRETTIVO SALERNO

“NO!!! Sbagliate di grosso se ci ritenete dei semplici tifosi testardi ed impulsivi.

Il NO ALLE MULTIPROPRIETA’ è frutto di ragionamenti, misere esperienze e logiche riflessioni. Questa struttura è organizzata in modo piramidale, progetta e pianifica a beneficio esclusivo della società madre. Questi anni ci hanno rivelato tutto, in modo inequivocabile. Ogni movimento legato a doppio filo alla capitale. Dal parco giocatori al settore giovanile, passando per allenatori mai venuti e chissà forse anche i palloni. I risultati ormai cristallizzati il manifesto di una impossibile progettualità.
Una società “subordinata” non lega con l’ambiente, sopisce la passione ed allontana la sua gente.

Sono scene ormai note all’ombra dell’Arechi. Accompagniamoci in questa lotta e facciamolo tutti insieme. Signori la Salernitana sta morendo e non si parla di fine economica o sportiva (da quelle si rinasce, è già accaduto) ma di passione, e questa sarebbe un annichilimento definitivo. E la colpa più grave sarebbe la rabbia indolente dei suoi tifosi, la cecità dei suoi figli. Ci vuole un sussulto di una comunità intera, delle sue istituzioni e soprattutto unione delle sue mille anime di tifosi. Da chi si era illuso, a chi non ha intuito e da chi ha disertato silente per protesta… abbiamo steccato tutti.

Ora però l’abusato”salviamola noi” non è per una ingannevole classifica sportiva ma è per la sua stessa esistenza. E il momento più grave della Nostra storia. Non possiamo pensare, non dobbiamo accettare che la festa del tanto atteso centenario sia stata l’epilogo finale, il funerale della nostra passione. E certo che ci mancano quei gradoni, ci siamo cresciuti, praticamente è casa nostra. NON CI SIAMO E NON CI SAREMO. Perché a questa proprietà mai ci legheremo. Torneremo quando ci riprenderemo la nostra libertà.

Quante promesse mancate, ad esempio il Centro Sportivo (il Mary Rose ristrutturato è quello che intendevamo nel bando?), i fallimenti sportivi ed i mediocri risultati, e tanto altro ancora. Il peso, simile ad un macigno, delle N.O.I.F. (regole che ci auguriamo per la dignità sportiva vengano inasprite e, proprio per non consentire atri casi come il nostro e senza nessuna deroga), l’emorragia inarrestabile di sostenitori, la perdita di nuove generazioni di tifosi, ci impongono di lottare per far cessare questa pantomima grottesca, quali che siano le conseguenze, anche ritorsive, perché non farlo significherebbe tradire noi stessi e vedere morire la nostra fede e la nostra passione con lei.

LA SALERNITANA STA MORENDO PER QUESTI MOTIVI e non perché non c’è una squadra di calcio che ha il colore granata ed il cavalluccio sul petto ma perché questa squadra non può rappresentare più la nostra DIGNITA’).”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

33 COMMENTI

  1. “anarchico” siccome ti sei sempre firmato in questo modo ti conosciamo. semplicemente SEI UNA DELUSIONE…….

  2. E’ morto nel 1993, da allora una lunga e lenta agonia, una continua rincorsa al dio denaro. Bastava non seguire gli anglosassoni e decretare il calcio “bene sociale” , non suscettibile di valutazione economica dei diritti, in chiaro come criptati. Andatevi a leggere chi erano Matarrese e Righetti, e chi erano i Presidenti del Consiglio e i Ministri che hanno voluto e firmato quelle leggi. Tutto il resto è fuffa (o meglio, è truffa). La Salernitana vivrà, sempre, semplicemente perchè e’ IMMORTALE!!!

  3. Sono d accordo con te la Salernitana per quanto mi riguarda non morirà mai nel cuore dei suoi tifosi. Al di la di chi sarà il possessore delle quote sociali. Potrà avere tutti i soldi di questo mondo ma non saprà mai che emozione ti da un gol di vannucchi all’ultimo minuto o un gol di Lazzaro o l ultimo gol della carriera di bartolomei o ancora una doppia parata di boschin o un gol in mischia di zaccaro. Emozioni che non hanno prezzo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.