La frenata di De Luca sul lockdown: ecco cosa è accaduto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
23
Stampa
Il lungo sabato del Governatore De Luca si conclude con lo stop, almeno per ora ad un lockdown campano annunciato 24 ore prima. Una chiusura di tutto che aveva originato le proteste ed anche gli scontri a Napoli.

Quasi sicuramente, quindi, ci sarà un adeguamento alle norme nazionali. Ad esclusione della scuola: domani nemmeno le elementari riapriranno come aveva paventato sempre il governatore

Ad ora di pranzo, ieri, De Luca rompe il silenzio con una sorta di aut aut al Governo: «Chiediamo al governo di impegnarsi a mettere a punto immediatamente un piano di sostegno socio-economico per le categorie produttive e per le famiglie. Questo sostegno costituisce una priorità assoluta. Da oggi non accetteremo ritardi e interlocuzioni se non si affronta da subito il tema sociale. Sollecitiamo un incontro ad horas con il governo su questi punti».

Rimane quindi l’idea del lockdown. Anzi l’ordinanza regionale viene annunciata, tramite un flash dell’Ansa non smentito dalla Regione. Con il passare delle ordine dopo un vertice con le Regioni gli scenari cambiano.

A fargli cambiare «l’indicazione del governo di non assumere drastiche misure restrittive a livello nazionale. In queste condizioni – dice a fine serata – diventa improponibile realizzare misure limitate a una sola regione, al di fuori quindi di una decisione nazionale, che comporterebbe anche incontrollabili spostamenti al di fuori dei confini regionali».
Ma niente da fare per la scuola, elementari comprese dove aveva aperto uno spiraglio. In Campania, «indispensabile per la situazione epidemiologica attuale, portare al 100 per cento la didattica a distanza».

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

23 COMMENTI

  1. A Napoli gli hanno fatto capire chi comanda! Loro si che hanno gli attributi! Non come i cani di pecora a Salerno. Tutti rifugiati nelle municipalizzate! Zitti e pronti a votare!

  2. Adesso basterebbe, per riconciliarsi con i cittadini campani, ammettere il suo fallimento, ridurre il suo stipendio e quello di altri mangiapane a tradimento, scendere dal piedistallo e rimboccarsi veramente le mani.
    Per 7 mesi ha dormito con la zizza in bocca, ha fatto solo propaganda, ha detto di aver fatto prima e meglio delle altre regioni, ha detto di aver fatto diversi miracoli ma i fatti sono quelli che contano.

  3. . A spiegarlo è Graziano Onder dell’Istituto superiore di sanità. «I contagiati di adesso moriranno tra circa un mese. La vera ondata la vedremo più avanti». L’affermazione si basa sullo studio dell’Istituto sui decessi, condotto dal gruppo di Onder. Sono stati confrontati alcuni parametri di quelli avvenuti tra marzo e maggio con quelli da giugno e agosto (che ovviamente sono stati molti meno). Ebbene, si è rilevato che nel primo trimestre passavano 7 giorni tra il tampone e la morte (dei quali 6 di ricovero). Quel dato d’estate è stato molto più lungo, cioè di ben 35 giorni (26 dei quali in ospedale). Il motivo sta nel fatto, tra l’altro, che il servizio sanitario ora è in grado di curare meglio, anche se non ci sono terapie risolutive. Questi dati per settembre e ottobre non sono ancora disponibili ma è probabile che si sia scesi un po’ rispetto all’estate. Per questo Onder parla di 30 giorni tra scoperta della positività e morte. «La curva dei decessi — dice — è sempre stata spostata più in avanti rispetto a quella dei nuovi contagiati. E infatti in aprile e maggio i casi diminuivano ma le morti continuavano ad essere tante. E sempre per questo le persone contagiate oggi moriranno tra circa 30 giorni».

  4. Il Governo deve mandare un’unità di crisi per gestire l’emergenza covid in Campania . La Regione è palesemente inadeguata : si pensa più a fare dirette facebook per anticipare provvedimenti con lo scopo unico di monitorare la popolarità del governatore che a studiare soluzioni.
    Oggi siamo a un passo dalla tragedia , dopo mezzagiornata si afferma che il sistema sanitario regge … Vogliamo la verità! Basta interessi personali, basta presentarsi da Fazio per fare show, basta halloween e cristiano Ronaldo, basta tac … Presidente faccia il Suo dovere : ci dica come è realmente la situazione in Campania e intervenga pure con la dovuta severità in tutte quelle zone dove la percentuale di contagi è alta, ma allo stesso tempo garantisca alle attività commerciali di sopravvivere.
    Abbiamo giocato sui numeri per mesi perché c’erano le elezioni , ormai è stato rieletto , basta giochi e cabaret , per la durata di questa crisi metta da parte gli interessi suoi, dei suoi figli e di tutta la sua cerchia.
    Pensi alla Campania , almeno questa volta.

  5. 90 minuti di applausi per te!

    Ormai qui in Campania il governo regionale (De Lica in primis) pensa più agli show televisivi e al “sensazionalismo” più che ad additare provvedimenti seri.

  6. Eh sì la rivolta di Napoli non c’entra nulla con questo cambio di rotta vero?
    Molto strano invece il comunicato di ieri in cui il Governatore dice che la sanità non è al collasso. Totalmente in contrasto con quanto dichiarato il giorno prima per ipotizzare il lockdown. Questo non mi piace. Il popolo vuole chiarezza altrimenti ci saranno altri scontri ma la responsabilità sarà delle Istituzioni

  7. Presidente prendi provvedimenti aiuta le imprese e salnfpi ai sanitari ,controlli a tappeto delle forze di polizia ,sui mezzi pubblici più corse e più controlli ,chiedi i fondi x l’emergenza!

  8. Come si nota bene che chi ha scritto il post è un sofferente da 20 anni, ora gli spettano altri 5…perchè omette di dire che quello prefissato 10 giorni fa da De Luca oggi il Governo lo mette in atto ,come pure quasi tutte le regioni stanno attuando le sue precedenti ordinanze. De luca disse di voler chiudere tutto perchè si andava incontro a una tragedia..tutti a deriderlo e accusarlo perfino il Sindaco Napoletano, in queste ore leggiamo e sentiamo che tra 10 giorni i morti si triplicheranno se non saranno prese iniziative drastiche..l’amico sopra che risponde invece di fare u fariniello…..

  9. X BASTA PAGLIACCIATE SI LEGGE DAL TUO NOME CHE SEI UN PAGLIACCIO,SCRIVI COSE ESATTE DOPO AVER VISITATO DI PERSONA GLI OSPEDALI

  10. Non sono un negazionista, ritengo che per tutelare le persone anziane e le persone a rischio bisogna attuare il distanziamento ed indossare la mascherina.
    Non dico che il lockdown in Campania non sia necessario perché nella situazione in cui siamo arrivati non ci sono altre soluzioni. Dico però, con piena convinzione, che:
    1) Papino prima di ordinare il lockdown dovrebbe ammettere i suoi errori, ritornare con i piedi per terra e cominciare a dire la verità (è stato totalmente ininfluente nella gestione della pandemia sia nella prima che nella seconda ondata, nonostante che abbia affermato di aver fatto meglio e prima di altre regioni, mentre invece ha dormito con la zizza in bocca per 7 lunghi mesi) ;
    2) prima di ordinare il lockdown doveva illustrare le modalità di sostegno al reddito per le categorie che verranno inevitabilmente danneggiate da questa decisione ;
    3) prima di ordinare il lockdown doveva ridurre drasticamente il suo stipendio e quelli di tutti i dipendenti pubblici della Regione Campania ( non è giustificato il fatto che vengano retribuiti normalmente perché per loro il lockdown potrebbe durare all’infinito tanto siamo noi cittadini a pagare) ;
    4) prima di ordinare il lockdown dovrebbe dire la verità sulla sanità campana che era ed è da terzo mondo (macchinari ed attrezzature obsolete, ambulatori ASL da incubo, liste di attesa con tempi biblici, convenzioni con strutture pubbliche continuamente sospese, etc.).
    Chiunque, con il suo approccio, potrebbe fare il governatore della regione Campania, basta dire che va tutto bene, che i problemi sono causati da altri, che in Campania si fa meglio e prima.
    E gli ebeti parassiti continuano a sostenerlo…….

  11. I primi a scendere in piazza devono essere i medici di famiglia e gli ospedalieri è troppo facile dare torto a questo signore nel chiuso dei loro studi. Ha fatto marcia indietro per parecchi motivi ma uno fra tutti e che si è reso conto che tra poco ci sono le elezioni comunali e per la prima volta nella storia è stato contestato a gran voce e pacificamente a Salerno. comunque non avrebbe avuto il potere di imporre la chiusura generale avrebbe dovuto avere il benestare dei ministeri competenti. Come sempre ha fatto terrorismo per nascondere le sue mancanze.

  12. Scuole ancora chiuse? Vergogna. Vergogna. Vergogna. In tutte le regioni sono aperte al nord hanno fatto già un mese e mezzo in presenza da noi 10 giorni. Sei un fallimento sotto ogni punto di vista. Vergogna. Quest’uomo ci sta distruggendo.

  13. Io penso che si sta cercando di salvagualdare parzialmente alcune categorie(bar,ristoranti ecc..)e la salute dei cittadini.Al punto che siamo arrivati,se non vogliamo fare la fine della Francia,ció non è possibile.Possiamo uscire da questa situazione solo fermando il paese completamente come a marzo.I nostri amati politici devono trovare i fondi per tutelare le categorie più colpite per evitare episodi come a Napoli e Roma(anche se i commercianti,artigiani ecc.non hanno nulla a che vedere con quei delinquenti).

  14. Il commento appena letto è un miscuglio tra imbecillità, livore personale e stupidità..non ho parole …

  15. Il presidente De Luca è vecchio e palesemente usurato. Anche per declamare il suo ultimo intervento televisivo, più da pessimo attore di provincia che da politico, ha impiegato il triplo del tempo necessario, che ormai rispecchia la sua efficienza amministrativa. Prima se ne rende conto (cosa difficile) e meglio è per noi Campani. PS: segnalo che “paventare” significa temere, aver paura.

  16. Vi siete resi conto finalmente dello scopo di Vincenzo de Luca!!!!!!! Unico super governatore Vincenzo de Luca mitt scuorn si buon sul a fa o ridicolo vuo chiur tt!!!! Masi tu e stu cess e Stat nu ten sord Che vuo chiur!! Levatev Primm e riebet CA gent e poi puoi ipotizzare na chiusura….. Ps le elezioni le hai vinte mo c vu chiu!!!!

  17. Caro Pingo Pallino capisco il motivo perchè ti presenti con questo pseudonimo,fatti venire le parole se sei in grado,ho i miei dubbi.Le persone come te hanno contribuito a creare questa situazione drammatica.Impara l’educazione.

  18. Negli ospedali salernitani incominciano ad essere positivi al Covid medici e personale sanitario oltre ai pazienti per i quali non ci sono percorsi protetti e di salvaguardia per l’ambiente e neanche posti letto disponibili. Questa è la mia diretta esperienza. A chi lo devo gridare più? De Luca e i suoi accoliti dicono solo fesserìe. Andate a verificare se e come funziona il centro Covid del Ruggi inaugurto in primavera

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.