Reggiana, patron Quintavalli: “Se questo non è ‘forza maggiore’ allora non è più calcio”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Il presidente della Reggiana, Luca Quintavalli, ha pubblicato un lungo post sul suo profilo Facebook per esprimere il suo pensiero in merito alla situazione che sta vivendo il club neopromosso negli ultimi giorni. Ecco quanto si legge:

Prima di tutto i calciatori sono uomini. Vivono il dramma della malattia fuori dal campo e la situazione difficile di un calcio diverso, in campo. Non tutti godono di contratti milionari e il loro compenso è lo stipendio di un lavoratore che dona se stesso a quel sogno di 90 minuti fatto di lacrime e sudore spesso lontano da casa. La Reggiana è stata la prima a subire il dramma della malattia a Febbraio e ancora la prima oggi ad autodenunciare quel sacrosanto diritto alla salute e quindi alla vita, isolandosi nella diligente attesa della guarigione: se tutto questo non si chiama “forza maggiore” allora questo non è più calcio.
I calciatori come gli sponsor come i soci e come la gente hanno dato un aiuto concreto alla società in momenti difficili scrivendo pagine di storia che rileggeremo come monito di un passato giusto: questo rimarra’ come virtù nella storia del nostro club e della nostra città: di questo neppure io come Presidente mai mi dimenticherò, perché il bene di uno è il bene di tutti e il bene di tutti è il bene di ognuno. Non parleremo certamente ai nostri figli tra qualche anno di 3 punti regalati perché stavamo guarendo da una pandemia globale non potendo giocare.
Stiamo uniti. Se servisse dimostrare ancora una volta al mondo non solo sportivo che per reagire bisogna subire, allora prendeteci come esempio: ne usciremo, statene certi, più forti di prima.

Pianeta Serie B

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Lo scandalo sono la Lega e la Federazione che non agiscono di’imperio, ma ormai si è capito , Uomini=zero, sono tutti 71 a piede libero !
    (rotto66)

  2. Sono un tifoso della Salernitana… E’ penso che quello che è successo oggi (non per colpa della Salernitana ma della Lega) sia ASSURDO! Nello sport dovrebbero valere i pincipi di sportività lealtà e non i vili soldi.
    Come si può dire ad una società con tutti questi casi di Covid la prima la rinvio poi problemi tuoi?
    Domani può capitare al noi e sarà lo stesso… Se succedesse al Milan alla Juve o all’Inter vorrei vedere se le regole sarebbero le stesse!!!
    ASSURDO!

  3. Ora si grida allo scandalo contro la salernitana,
    Due settimane fa erano il Napoli gente di merda che non si erano presentati e chiedevano spostare partita, tutti i nordici appoggiavano la juve oggi cambiano modo di pensare. Ora la salernitana diceva giocarsi il suo bonus e chiedere per sportività di spostare. La Juve non gli costava niente alla salernitana si. La colpa non ricade sui team quando la lega dovrebbe intervenire e cambiare un protocollo fatto con i piedi!!!

  4. I cari presidenti più di giocare il campionato hanno firmato un regolamento, penso leggendolo e nel firmarlo lo hanno accettato.
    Vi chiedo se la Reggiana doveva giocare in casa contro una Salernitana con 20 contagiati, si giocava il proprio bonus per aiutarci?
    Ridicoli, il campionato andava sospeso ma questi ipocriti che fanno prima accettano e poi si meravigliano.

  5. Il Napoli aveva solo due positivi come è successo a tante altre squadre che hanno giocato lo stesso come la juve con Ronaldo positivo ma la reggiana aveva 24 quindi è diverso il discorso la colpa è della lega

  6. Firmando sapevano cosa andavano incontro, la Lega si è tutelata per far continuare lo spettacolo….solo per interessi economici…..parlate a vuoto ….domani può capitare a noi e state sicuri che nessuno si giocherà il bonus per aiutarci…. o 2 o 24 positivi le regolo sottoscritte da persone capaci di intendere e volere sono queste!

  7. Scusate , mi permetto sommessamente di far notare che qui si disquisisce se uno ha ragione o no.
    Invece mi piacerebbe sentire che i veri sportivi, quelli che amano il calcio, quelli che ancora credono(o credevano) nell’incanto di que 90 minuti fatti di passione, gioia, pianto, incazzature, etc etc, si ribellino a questa vergogna che subiamo davanti ai nostri occhi, senza fare ragionamenti di campanilismo inutili e sterili.
    Chiedo umilmente perdono per avervi fatto perdere due minuti e sempre forza Salernitana, anche se, in questo caso un po’ me ne vergogno.

  8. Ha firmato il regolamento non ha pensato alla forza maggiore?
    Allora questo schifo è stato fatto per non rinviare il campionato, se mettevano che una squadra che ha più di 3 contagiati può chiedere il rinvio, il campionato era già finito, si facevano i rinvii a 6 mesi come in tribunale 😂, fanno parte del circo, dei beceri interessi sottesi, firmano e poi si lamentano….

  9. Vergognarsi di cosa?? Cosa avrebbe dovuto fare la Salernitana non presentarsi!??! Per poi perdere la partita a tavolino ….Ma quando scrivete azionate il cervello??Ma vat vorc!!!

  10. Io sicuramente andrò a dormire ma per.me il calcio è un’altra cosa …….
    PS…… verrò a lezioni da te mio caro amico…..sicuramente avrai da insegnarmi tanto…..pozzo di scienza…..

  11. Dedicato a tutti coloro che si indignano, richiamando gli alti valori che dovrebbero ispirare ogni autentico sportivo: Bravi, complimenti, belle parole e nobili sentimenti, applausi. Ma dove eravate quando la maggioranza dei tifosi della Salernitana gridava e ancora si ostina a farlo contro lo scandalo assoluto della multiproprietà? Perché non vi ribellati anche voi alla condizione di succursale a cui è condannata la mia Salernitana? Non dite nulla perché siete degli ipocriti. Non siete né sportivi né tifosi. A questo punto tifo per vincere rubando.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.