De Luca: “In Campania non c’è la zona rossa ma la zona rosée”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
«Ma quale zona rossa, perché in Campania abbiamo la zona rossa? Abbiamo la zona roseé, fiorin fiorello l’amore è bello vicino a te…». Vincenzo De Luca ridicolizza la zona rossa Covid, ovvero la classificazione imposta dal dpcm del governo.

Secondo il presidente della Regione Campania, che parla nella sua consueta diretta video social del venerdì, quindi non ci sarebbero controlli, soprattutto per quel che riguarda i confini tra città e tra province – gli spostamenti del genere sono inibiti. «C’era mezza Italia che se non si faceva la zona rossa in Campania non dormiva la notte…» ironizza greve il presidente della Campania.

L’attacco sulla zona rossa disposta dal ministero della Salute guidato da Roberto Speranza è forte: «Sono arrivati degli ispettori in Campania, un’altra cialtronata tutta propagandistica, che serviva, come la zona rossa, a parare l’onda di sciacallaggio politico mediatico. Bisognava far finta di mettere qualcosa insieme e ancora oggi – ha sottolineato De Luca – la Regione non è a conoscenza delle relazioni degli ispettori. Sono sui giornali ma noi non ne siano stati informati».

Sul fronte dei medici che mancano nel sistema sanitario regionale, De Luca spiega gli esiti del bando voluto dalla Protezione civile nazionale. E nemmeno in questo caso risparmia polemiche: secondo il politico salernitano lo spot televisivo (un fotogramma fisso con un testo) trasmesso dalla Rai per reclutare medici sarebbe stato troppo drammatico.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. Il tampone per poter tornare a scuola? Ha funzionato bene? Oppure è colpa del governo anche quello? Incapace…

  2. Sei proprio una persona squallida senza dignità,solo capace di offendere chiunque,ma ormai lo schifo che hai fatto sta venendo tutto fuori.

  3. Tampone non obbligatorio! Colpa delle famiglie che non hanno fatto i tamponi per poter consentire la riapertura delle scuole. Telefonare a un numero unico inesistente per prenotare i tamponi. Trovato l’alibi per non riaprire le scuole! Abbiamo un presidente di regione che è solo un grandissimo pagliaccio. Pagliaccio, poi, chi gli sta dietro e pagliacci i suoi elettori. Un personaggio peggiore di lui non poteva capitare in Campania.

  4. Ma come si fa a non voler bene a quest’uomo?? Tenetevi la vostra monnezza stellata , fascioleghista, ignorante e inutile. Io mi tengo De Luca, tutta la vita, come Uomo, come Politico, ma soprattutto come AMMINISTRATORE. Senza se e senza ma.

  5. la sanità in Campania andava commissariata, ma seriamente ..decenni fa…è ai livelli della Calabria…se non peggio!

    Inchieste giornalistiche ” serie” hanno denunciato situazioni indecenti e disumane da tempo e io stessa purtroppo costretta a girare per gli ospedali del salernitano e napoletano per anni posso urlare a gran voce lo squallore, il caos e le mancanze ingiustificabili di tante e molte realtà ospedaliere..
    Puoi incontrare sulla tua strada i migliori medici del mondo ma se i vertici non sono in grado di fornire a questi professionisti i giusti mezzi, le giuste metodologie, l’attrezzatura adeguata….allora la gente giace per giorni sulle barelle nei corridoi del pronto soccorso, attende per tempi infiniti referti medici, gli viene negato il ricovero laddove e necessario..

    E basta con questo sarcasmo fuori luogo, tutti gli ambiti pubblici andrebbero periodicamente monitorati da ispettori, nei piu grandi paesi europei è la normalità…solo così potremmo sperare in un cambio di marcia nelle nomine politiche nella sanità per quanto ci riguarda…

    Sarebbe il caso di concentrarsi meglio sul problema che non pare di facile soluzione e se il governo cerca medici per questa terra di nessuno, auguriamoci che ben presto metta mano anche alla classe dirigente della sanita in campania!

  6. non vuole vaccinarsi (perchè è stupido ed ignorante!) e voi 3/4 fessi litigate sui tamponi (facoltativi, pensa tu!) che dovrebbero fare i lavoratori di ogni ordine e grado della Scuola (con relative famiglie annesse) qualora avessero un minimo di senso dello Stato. Tamponi che non fanno perchè facoltativi. Loro di obbligatorio hanno solo giorno 23, San Paganino. E perchè la KAZZOLINA non ha previsto tamponi obbligatori ogni 15 gg a partire dal 1° agosto per tutti gli stipendiati della scuola pubblica??? E mò lo volete da De Luca? ma acciritiv!

  7. Ha pienamente ragione.
    Purtroppo in Campania , come qui , c’è chi da man forte a chi vuole distruggere la regione.
    Sono parole pesanti del presidente ma vere!

  8. Per Papino la colpa è sempre degli altri.
    Lui, dall’alto del suo piedistallo, sentenzia e si autoreferenzia.
    Abbiamo una Sanità ecceeeezzzionale……
    I fatti però denunciano il suo fallimento…….
    L’orgoglio Campano……
    Ci schifano in tutto il mondo per il degrado morale che attanaglia, a tutti i livelli, il territorio Campano…..
    Altro che chiacchiere…..
    L’annuncio per il reclutamento dei medici era drammatico?
    La situazione della sanità in Campania era ed è drammatica.
    I video che sono girati in rete e le testimonianze degli addetti ai lavori denunciano la cruda realtà.
    Mentre il pagliaccio tenta di mettere la classica pezza a colore e scarica le colpe ad altri.

  9. Lei straparla senza sapere che la Campania è stata commissariata con susseguirsi di loschi figuri per 12 anni consecutivi dal 2007 al novembre 2019; è solo grazie all’operato di De Luca nella duplice veste di Governatore e commissario che ne siamo fuori. Lei conosce le precondizioni? E’ un miracolo perché nel riparto del fondo nazionale sanitario la Campania è la Regione che riceve la quota più bassa, 200 euro in meno pro capite rispetto all’Emilia Romagna e 100 in meno rispetto a Veneto e Lombardia. In più in dieci anni di commissariamento c’è stata una riduzione del personale di 13.500 persone. De Luca ha accresciuto il punteggio Lea che misura la qualità dei servizi sanitari, portandolo sopra la sufficienza. Se oggi siede alla pari nella conferenza stato regioni e pretende più soldi per la sanità campana può farlo, ne ha titolo. Prima no! E’ ovvio che i disastri precedenti non li risolvi in 1 anno, però sono stati sbloccati fondi per l’edilizia ospedalieri, turnover e assunzioni. Però a voi piace parlare a vanvera e fare casini. Parlate di tutto e tutti senza un minimo di studio, dai virus ai vaccini, dalla scuola alle testate nucleari, dallo sport alla politica, siete dei tuttologi casinisti e presuntuosi, Perciò l’Italia arretrerà sempre di più.

  10. X 10:36
    I loschi figuri sono tutt’ora all’opera nella sanità campana.
    Il commissariamento è stato risolto non facendo curare i pazienti per i continui trimestrali blocchi delle convenzioni con le strutture private.
    Papino ha sulla coscienza parecchie morti per pazienti che non hanno potuto eseguire esami di laboratorio, Tac, risonanze per prevenire e monitorare le malattie.
    Ha operato come il capofamiglia, pieno di debiti, che comunica ai figli che per risolvere i problemi economici sono costretti a non mangiare più..
    Il bello è che continua a dire che abbiamo una sanità ecceeeezzzionale……
    Pagliaccio….

  11. vedo che non sa nulla di come funziona un commissariamento della sanità, parla a vanvera come uno zotico da bar, senza pudore; è la fotografia perfetta di cosa calpesta il tacco del ns stivale…!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.