Stazione Marittima di Salerno, Arcan chiede di non trascurare l’opera di Zaha Hadid

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
La stazione marittima è un’opera d’arte frutto del genio della compianta Zaha Hadid. Le sue opere, sparse in giro per il mondo, oltre a portare lustro ai luoghi in cui sono state realizzate, sono riguardate con cura da chi le amministra. A Salerno, quell’opera d’arte è diventata un luogo come tanti.
Da anni segnaliamo una evidente mancanza di manutenzione ordinaria e straordinaria e una completa inadeguatezza nella gestione, dai danni interni, fino all’organizzazione di eventi completamente inadeguati. Senza dimenticare la realizzazione dell’inadeguato bar, un servizio sì necessario ma che avrebbe dovuto richiedere il coinvolgimento dello stesso studio Hadid nella progettazione.

A ciò si aggiunge la trascuratezza del contesto: negli ultimi mesi abbiamo provveduto a segnalare più volte la presenza di un albero che ha messo radice proprio alla base di uno dei muri dell’opera, mettendo a rischio la tenuta del calcestruzzo, la presenza di container e prefabbricati posizionati al di sotto della rampa di sbarco e un “recinto” di Jersey in cemento che rendono impossibile di percorrere nella sua interezza il perimetro della stazione marittima.

Anche l’ammaloramento dei rivestimenti in resina o degli impianti di illuminazione è più che evidente. La nostra idea è che un’opera del genere non possa essere trattata in questo modo. Si tratta di un vero e proprio danno di immagine per l’opera e lo studio Hadid, a cui abbiamo provveduto ad inoltrare quanto segnaliamo.
Invitiamo chi di dovere a prendere provvedimenti rapidi per definire un piano di manutenzione ordinaria e straordinaria di emergenza con sistemazione e pulizia del contesto e mettere nuovamente a gara la concessione dell’opera utilizzando criteri stringenti per la corretta gestione.
Facciamo un appello al neo presidente dell’Autorità Portuale, Andrea Annunziata, che  nei suoi anni a Salerno ha accompagnato la costruzione di quest’opera. Si intervenga presto, si intervenga bene.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. È come se un Casamonica guidasse una rolls royce.
    Una struttura così elegante e sinuosa amministrata e deturpata da cafonate.
    Riuscite a trasformare l’arte del bello in decostruzione commerciale di basso livello. Mah

  2. Non c’è niente da fare. L’inequivocabile segno distintivo di questa città è la sciatteria.

  3. Manutenzione, roba misteriosa.

    Ma abbiate comprensione, sono troppo impegnati a plastificare Piazza Alario.

  4. La prima cosa è mettere a gestire/vigilare persone che amano e conoscono il valore artistico dell’opera!
    Il tedesco messo a Paestum ne è stata una dimostrazione….se poi affidiamo a gente incapace ignorante e strafottente tra qualche anno sarà un relitto.
    Gente che deve usare la struttura per scopi artistici/culturali e autofinanziarsi gestione e manutenzione.

  5. Ve ne rendete conto solo adesso ; io invece sono anni che insisto nel non far parcheggiare auto e moto proprio davanti all’ingresso principale come se fosse un garage privato, nella non curanza dell’opera d’arte, non parliamo della gestione del bar, che molto spesso , parcheggiano per intere giornate le macchine e i motorini per parlare poi della pulizia di tutta la struttura che è molto fatiscente; in conclusione se volete le prove di quanto affermato vi posso inviare una infinità di auto parcheggiate come sopra descritto.

  6. questo denota l’incapacita’ di chi ci amministra…opere di pregio….finite poi a tarallucci e vino…in altre citta’ sarebbero state priorita’ delle amministrazioni a conservare nel tempo e garantire una manutenzione della stessa…..usandola x gli scopi creati e non x opportunita’ dei finti VIP che aleggiano su Salerno……povera citta’…che fine ti hanno fatto fare….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.