Maggio colpisce i granata: Lecce raddoppia contro la Salernitana in dieci

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Lecce e Salernitana sono pronte per lo scontro ad alta quota che fornirà risposte concrete sulle reali potenzialità delle due squadre di giocarsi le loro chance per la promozione diretta. Chi vince compie uno scatto verso la Serie A. Un pareggio potrebbe lasciare la situazione immutata oppure, a sette giornate dal termine della regular season, provocare la nascita di nuovi equilibri in classifica, con Monza e Venezia spettatori particolarmente interessati. Insomma, saranno 90 minuti estremamente intensi.

La Salernitana si presenta al Via del Mare senza Aya, Durmisi, Gondo, Guerrieri, Lombardi e Dziczek e prudenzialmente, dopo i casi di positività emersi nella delegazione italiana reduce dalla vittoria in Lituania, anche Adamonis. Il dodicesimo sarà Micai. Castori dovrebbe schierare i suoi col 3-5-2. Davanti a Belec ecco Bogdan, Gyomber e Mantovani. Sulle corsie esterne toccherà ancora a Casasola e Jaroszynski. In mezzo al campo ci saranno Coulibaly, Di Tacchio e Capezzi. In avanti Tutino e Djuric.

Il Lecce risponde col 4-3-1-2. Anche Corini deve fare a meno degli infortunati Adjapong, Mancosu, Listkowski e Felici ed ha alcuni elementi in non perfette condizioni fisiche, come Pisacane, Hjulmand e Nikolov. I salentini si schierano con Gabriel tra i pali; Maggio, Lucioni, Meccariello e Gallo in difesa; Majer, Tachtsidis e Björkengren in mediana; Henderson alle spalle delle punte Pettinari e Coda.

Dirigerà l’incontro l’esperto Chiffi di Padova.

LA PARTITA

Serata primaverile a Lecce. Padroni di casa in tenuta rossa modello nazionale spagnola. Ospiti in completino da trasferta bianco. Gara equilibrata i primi minuti con i campani che al 5’ reclamano per un contatto in area su Di Tacchio. Al 10’ Mantovani rischia l’autogol, Belec devia in corner. Dalla bandierina cross per la testa di Lucioni, miracolo di Belec. Ancora il centrale ex Benevento di sinistro impegna il portierone granata. Al 23’ prima Björkengren e poi Coda hanno la palla del vantaggio che non sfruttano. Sotto la mezz’ora bella azione salentina, Henderson di sinistro, Belec di piede si oppone. Al 31’ occasione per Coda che con una carambola manda la sfera sulla traversa, Di Tacchio poi libera di testa sulla linea. Al 43’ palla buona per Pettinari che la lavora di sinistro e la calcia di destro. Pugliesi avanti meritatamente il primo tempo.

SECONDO TEMPO

Squadre in campo con gli stessi schieramenti del primo tempo. I granata partono più intraprendenti cercando di chiudere il Lecce nella propria area. Al 51’ Tutino ha la palla del pari, Maggio devia miracolosamente. Jaroszynski effettua un bel cross, Lucioni di testa salva la porta in corner. Di Tacchio ci prova dalla distanza, palla alta. Due minuti dopo destro di Pettinari, sfera che sfiora il palo. Esce Tachtsidis entra Hjulmand, Al 63 Coda salta Bogdan che lo stende, ultimo uomo e rosso per il centrale. Granata in dieci. Castori inserisce Anderson per Capezzi mentre Kupisz rileva Djuric. Corini inserisce Rodriguez per Pettinari. Proprio Rodriguez confeziona l’assist per Maggio che colpisce per il due a zero.

 

LECCE – SALERNITANA – STADIO VIA DEL MARE (ORE 19)

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo; Majer, Tachtsidis, Björkengren; Henderson; Pettinari, Coda. A disp: Bleve, Vigorito, Pisacane, Paganini, Yalçin, Stepinski, Nikolov, Dermaku, Zuta, Calderoni, Hjulmand, Rodriguez. All: Corini

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Bogdan, Gyomber, Mantovani; Casasola, Coulibaly, Di Tacchio, Capezzi, Jaroszynski; Djuric, Tutino. A disp. Micai, Veseli, Sy, Schiavone, Cicerelli, Boultam, Anderson, Kristoffersen, Kupisz, Kiyine. All. Castori.

Arbitro: Chiffi di Padova (Longo/Prenna). IV uomo: Illuzzi di Molfetta

Diretta: Dazn.com

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. La partita non la voglio proprio commentare, ma voglio solo capire perche’ un ciuccio di allenatore deve mortificare un giocatore come Cicerelli che non lo fa giocare mai o lo mette a 4 minuti dalla fine col risultato ampiamente compromesso, ma cosa spera, nei miracoli?

  2. Ma voi che fine avete fatto? Eccellenza, serie d?
    Prima uscivate ogni tanto con i video da mitoomani ora manco più quello. Battete un colpo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.