Ristoranti: mascherine indossate sempre a tavola, fino al consumo dei pasti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Con la riapertura dei ristoranti verranno servite sul piatto anche nuove regole che dovranno essere osservate sia dai proprietari che dai clienti.

Quando si andrà al ristorante si dovrà tenere la mascherina indossata negli spazi pubblici e anche a tavola fino a quando non arriverà il cibo. Sarà vietato servirsi al buffet, sempre che non vi sia la supervisione diretta del personale di sala che si occuperà di gestire il flusso di persone. Sarà inoltre vietato sedersi a tavola in numero superiore a 4 commensali, a meno che non si tratti di una famiglia particolarmente numerosa. In poche parole, cinque amici dovranno occupare due tavoli separati. Inoltre, come è stato annunciato venerdì scorso dal presidente del Consiglio, Mario Draghi, i ristoranti all’aperto potranno essere aperti a pranzo e a cena. Quindi non dovranno più chiudere alle 18, come invece era richiesto precedentemente nelle zone gialle, ma potranno andare avanti fino alle 22, orario di inizio del coprifuoco.

Discorso diverso per quanto riguarda invece i ristoranti al chiuso, in questo caso per parlare di riaperture si dovrà aspettare il primo giugno. Le parole d’ordine saranno comunque distanziamento e uso della mascherina che, come abbiano detto prima, sarà da tenere indossata anche una volta seduti a tavola, finché non arriverà il cibo ordinato. Ma non saranno solo queste le regole da tenere d’occhio per chi vorrà concedersi un pranzo al ristorante.

Nei ristoranti, e probabilmente in tutti gli esercizi che somministrano cibi, verrà consigliato di privilegiare l’accesso al locale tramite la prenotazione e sarà chiesto di mantenere l’elenco dei soggetti che hanno prenotato per un periodo di almeno 14 giorni, in modo da poter consentire un eventuale rintracciamento. Nel caso in cui gli spazi lo consentano, sarà presumibilmente consentito accedere anche senza prenotazione. Purché vengano sempre rispettate le norme previste. Inoltre verrà richiesto di favorire la consultazione online del menu tramite le soluzioni digitali, o anche predisponendo un menu in stampa plastificata, che potrà essere igienizzato subito dopo il suo utilizzo.

Ancora in forse l’obbligo di pagamento attravero carta o bancomat, soluzione di cui si era parlato negli scorsi giorni. Non dovrebbe cambiare l’orario del coprifuoco, il cui inizio dovrebbe restare fissato per le 22 e andare avanti fino alle 5 del mattino. Il leader della Lega Matteo Salvini e alcuni governatori avevano chiesto di poter posticipare l’inizio del coprifuoco alle 23 o addirittura a mezzanotte, ma questa soluzione sembra essere naufragata del tutto. Vita dura sia per i ristoratori che per coloro che decideranno di concedersi finalmente un pranzo o una cena al ristorante.

Fonte il Giornale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Al tavolo all’aperto con la mascherina? Ma siete fuori? Se sto seduto in la mia famiglia a chi posso contagiare? E poi con il caldo ed il sole, ci squagliamo? Roba da matti!! Se cado pretendo che non si indossi un bel niente, altrimenti che stiamo affare all’aperto? Ridicoli

  2. Ma andate a f a n c u l o, adesso ce le mettiamo pure nel c u l o. Avete rotto il c a z z o. A ferro e fuoco il mondo, tempesta arriva, terremoto tragedia vieni a compiere la pulizia finale. Avete rotto, tanto coglioni e come siete non pubblicherete il messaggio………..

  3. Ma veramente fate?
    Questa ennesima follia di questi depravati mentali e deviati (oltre che autoeletti e abusivi) serve solo a tastare la stupidità del babbeota museruolato sottomesso e lobotomizzato!
    P S
    Stamattina in tangenziale ho visto un babbeota con il paravento!!!!
    Giuro!!
    Era una Opel bianca ed era guidata da uno con il PARAVENTO!!!!!!
    Cioè capite? Il paravento in auto!!!

  4. Ma nooo, io la indosserò anche durante il pranzo tra un boccone e l’altro non scherziamo….. ma andate affan…..lo va!!!!

  5. Finalmente!! Tutto aperto….. cosi non vi lamentate !!!! E niente ristori , pagate le tasse. Per il terremoto….ah,se lo potessi comandare …..!!!!!!

  6. Mettiamole pure al c le mascherine così filtriamo i gas di scarico e inquiniamo di meno. Ma annate a fan……… c….. l…. o. Basta con dati falsi, dite la verità, e cacciate i soldi

  7. Per Gerry pagamele tu le tasse, io sto al verde, mi mantengo con furti rapine e spaccio e do il c è la f

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.