Covid, Giudice cancella l’obbligo di mascherina a scuola: indagato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa

Una sentenza di un giudice distrettuale del tribunale di Weimar, in Germania condanna il “lockdown” mettendo sotto accusa il sistema politico tedesco, accusato per aver optato per alcune misure di confinamento, o di blocco che stanno mettendo letteralmente in ginocchio il Paese La giustizia tedesca ha aperto un’inchiesta contro un giudice che, a inizio mese, ha vietato a due scuole della Turingia d’imporre ai propri allievi l’obbligo di mascherina, test e distanza sociale. Il magistrato è accusato di abuso di autorità.

Il giudice, attivo presso il Tribunale di famiglia della Pretura di Weimar, si esprimeva sulla richiesta di una madre che si opponeva alle prescrizioni sanitarie emanate dal Land. Sosteneva che il «benessere» dei suoi figli, di 8 e 14 anni, fosse messo «in pericolo» dalle restrizioni: «I bambini sono danneggiati dal punto di vista psichico, fisico e pedagogico senza che ciò abbia alcuna utilità per i bambini o per terze parti», recita il testo della sentenza riportando la querela della donna.

Citando la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, la Convenzione contro la tortura e altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti e la Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, il giudice le ha dato ragione e ha ordinato ai due istituti di non imporre né ai suoi figli né agli altri alunni mascherina, test o distanze sociali.

La sentenza, però, non è piaciuta né alle autorità delle Turingia né a diversi cittadini, che hanno denunciato il magistrato per abuso di autorità. In qualità di giudice di famiglia, infatti, l’uomo non sarebbe competente per la questione. Il Pubblico ministero di Erfurt ha così avviato un’indagine a suo carico. Come riporta la dpa, la sua abitazione e il suo ufficio sono stati perquisiti e gli inquirenti hanno sequestrato un cellulare e altri materiali probatori.

La procura, evidenzi Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ritiene in particolare che il giudice di famiglia si sia attribuito la responsabilità di esprimersi sulla causa arbitrariamente. Il tema, infatti, è di diritto amministrativo. In Turingia, all’interno degli edifici scolastici vige l’obbligo di portare la mascherina a partire dai 6 anni. Durante le pause e le lezioni di educazione fisica la mascherina può essere tolta a patto che le distanze sociali siano garantite.

In base a nuove disposizioni federali, da lunedì è inoltre obbligatorio un test negativo fai da te rapido per partecipare alle lezioni in presenza, che gli allievi possono fare direttamente a scuola. Finora era solamente facoltativo. Adesso quel giudice si trova a non troppi chilometri di distanza, sempre in Germania, e guarda caso alla procura di Weimar, un nome tragicamente noto per via nazista e ora – paradossalmente – simbolo di libertà.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Sono persone serie … questi scriteriati istigatori andrebbero messi sotto inchiesta anche se non giudici di pace.

  2. le MUSERUOLE sono illegali, così come il coprifuoco e la chiusura totale dei negozi. Articolo 1 Costituzione: REPUBBLICA FONDATA SUL LAVORO, capito covidioti? Basta coi dittatorucoli passacarte di poteri esteri: deluca, speranza, conte, draghi, medicastri al cts e tutto il resto

  3. ah tu ti chiami Anonimo? haahhahahaah adesso capisco il perchè!!! ahahahahahhaa prrrrr burp

  4. sono riuscito a leggeri il primo articolo della Costituzione …. arriverò all’Articolo 32 Costituzione:
    “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.
    Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”.
    Se non per disposizione di legge…….. che significa?

  5. significa che sei un ccretino! ok?! continua a leggerre adesso! pprrrr ahahahahah p.s. sei uno psicopatico che vede runner in ogni cosa! prrrrrr che idiota!

  6. qualcuno puo dire all’imbecille, che si firma sempre con nomi falsi insultando sempre runner e qualche altro inesistente, che la Costituzione stabilisce principi fondamentali che non possono essere subordinati ad altro, soprattutto ad un dpcm?

    Il cretino, il solito, che ieri ha scritto alle 17e22 e come anonimo idiota, non capisce neppure che i vaccini sono SPERIMENTALI e LUI da bravo imbecille se li sta facendo fesso e contento, e se non se li sta facendo allora è pure ipocrita e falso.

    L’articolo UNO della Costituzione non è subordinato né subordinabile a NESSUN altro. E il 32 non è applicabile in quanto questa è terapia genica sperimentale, quindi non ha nessuna certezza, anzi ha centinaia di migliaia di reazioni avverse nel mondo, senza contare quelle non segnalate.
    Il cretino puo tornare a farsi le pippette sognando runners! ciao sceeeem!

  7. manco lo sai ancora che questi vaccini sono tossici e nessuno sa cosa succederà tra mesi o anni ? come si fa a stare nelle tue condizioni mentali dopo un anno e mezzo in cui potevi documentarti? sì, dico a te che scrivi sempre le stesse stupidaggini, te che pensi sempre ai runner e sai dire solo quello

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.