La multiproprietà? Un falso problema. Ecco la risposta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
Non passa la proposta di trust avanzata da Claudio Lotito. La Salernitana è ancora in balia della situazione. La Figc non ha ravvisato nella proposta i criteri elencati di indipendenza e terzietà e le due società proprietarie del club avranno tempo fino a sabato alle 20 per risolvere la questione. Lo scrive Il Corriere dello Sport

Il tutto è emerso dalla relazione inviata alla Omnia Service Srl e alla Morgenstern Srl (società che fanno capo rispettivamente a Enrico Lotito, figlio di Claudio, e alla famiglia Mezzaroma, ndr) sulla proposta inoltrata venerdì scorso per salvare la promozione in A del club campano nel rispetto delle norme federali. Norme che vietano la contemporanea presenza nel massimo campionato di due squadre sotto una stessa proprietà, in questo caso quella di Claudio Lotito.

In particolare la Figc contesta le regole che riguardano la gestione del trust e le procedura di nomina delle persone coinvolte, oltre a sollevare dei dubbi sul fatto che venga garantita l’indipendenza economica della Salernitana e dello stesso trust. Il tempo scorre, ai primi di luglio ci sarà il Consiglio Federale chiamato a decidere sull’iscrizione del club.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Altre tifoserie avrebbero paralizzato l’Italia a difesa del titolo, anche costringendolo a vendere

  2. Una accozzaglia di mascalzoni. Siano maledetti. Ci hanno tolto anche l’ultimo bricioli di dignita’ e orgoglio

  3. Non è garantita l’indipendenza economica del club
    In particolare la Figc contesta le regole che riguardano la gestione del trust e le procedura di nomina delle persone coinvolte, oltre a sollevare dei dubbi sul fatto che venga garantita l’indipendenza economica della Salernitana e dello stesso trust. I problemi, come anticipato da Repubblica, sono vari: la scelta di due trustee, ossia due amministratori del trust, sugerisce implicitamente che ognuna delle società proprietarie eserciti ancora il controllo. In più, proprio una delle due società scelte come trustee, Melior Trust, ha trascorsi non limpidissimi. Ma l’elemento più grave, oggi, è che manca l’indipendenzaeconomica della nuova gestione: Lotito e mezzaroma infatti non hanno garantito una riserva di cassa sufficiente alla gestione dell’intera stagione.

  4. Infatti è un falso problema perche’ dall eccellenza ci ha portato in serie A!!!!! Maloxxx plusss!!!!

  5. La Multiproprietà a mio parere è un problema falso. Rispettiamo il parere della FIGC ma non lo condividiamo. E non condividiamo l’accanimento. In campo vanno i giocatori, guidati dall’allenatore. E come esiste un derby cittadino può esistere anche un derby societario, altrettanto avvincente.

    Ora, però, poiché le regole le detta l’organismo associativo, che va rispettato in quanto elemento di unione e di garanzia del “giocattolo”, il problema diventa vero: adeguiamoci, per favore. C’è tempo per le battaglie politiche e di visione generale. Poi ne riparleremo. Grazie Claudio e grazie Marco, altri due passi indietro, per favore.

  6. Come mai il problema della multi proprieta riguarda solo la Salernitana? Nulla contro la lazio ma come mai non viene menzionata come a rischio iscrizione? forse per non destabilizzare il sistema ed il mercato? Questi due pesi e due misure rende il calcio ancora meno credibile di quanto qualcuno afferma. Se poi aggiungiamo che molte squadre non sono mai in attivo ed anzi hanno debiti pesanti da violare il fairplay finanziario, se aggoiungiamo che situazioni poco chiare ce ne sono tutti gli anni a quantita industriali adesso il calcio ha l’occasione di recuperare la sua verginita colpendo la Salernitana rea di avere un presidente gia proprietario di un altro team. A memoria non ricordo che la lega a suo tempo si e opposta a che Lotito avesse due squadre anzi ha permesso a Dela di prendere il bari. E come diceve il mitico Toto: ma mi facciano il piacere……”

  7. Ma quale indipendenza solo a leggere il nome Fabiani dovevano strappare tutte le carte. Ve ne dovete andare tutti! LIBERATE LA SALERNITANA MALEDETTI!

  8. Anche Aliberti e company credevano fermamente di essere nel giusto (e forse lo erano) e difatti la Salernitana scomparve!
    P.S. Anche allora, anche se indirettamente, era coinvolto il burino che allora riuscì a dilazionare il suo debito mentre a noi non fu concesso

  9. Bravi, come siete bravi ad accanirvi contro Lotito &C (burino, maledetti, accozzaglia di mascalzoni, e chi più ne ha più ne metta…)!
    Bravi, come siete bravi a parlare di trust, di società…. e di soldi …CHE NN SONO VOSTRI MA DI CHI A SUO TEMPO HA COMPRATO LA SALERNITANA E IN CIRCA 10 ANNI È RIUSCITO A PORTARLA IN SERIE A!
    State tranquilli, nonostante i tanti GUFI e PSEUDOTIFOSI in giro x Salerno, la Salernitana farà la serie A e ci darà sicuramente belle soddisfazioni !
    Alla faccia di chi ci vuole male!!!!
    Forza Salernitana ti adoriamo: facci sognare ancora!👏👏👏👏👏AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.