Blitz degli ultras granata nel ritiro di Cascia: «Via questa società ed i nemici di Salerno»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa
“Per la maglia che indossi con te fino all’inferno. Via questa società e i nemici di Salerno”: gli ultras della Salernitana giungono in ritiro a Cascia con un messaggio diretto di contestazione nei confronti della società e di incondizionato appoggio alla squadra granata, in procinto di partecipare al campionato di serie A.

La delegazione di tifosi ha poi incontrato Fabrizio Castori a cui è stato rinnovato il messaggio di sostegno e di invito a spingere per la costruzione di una rosa in grado di competere anche nella massima serie. Da questo punto di vista il tecnico li ha rassicurati:

«La squadra a fine campionato è stata depauperata per la situazione Lazio -ha spiegato Castori durante la conferenza stampa di ieri mattina- e purtroppo non possiamo riprenderli. Dobbiamo inserire giocatori funzionali che abbiano qualità.

Ho bisogno di giocatori che giochino a ritmi alti, ma che abbiano anche qualità. Poca esperienza? Ci sono giocatori che maturano l’esperienza giocando, chi lo dice che chi non ha mai fatto la A non possa giocarci? Obi e Strandberg sono grandi colpi di livello internazionale, con un livello giusto per la categoria».

Fonte Le Cronache

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. Ma quali Ultras, sono solo delle grandi merde! Agiscono abusivamente a nome di tutti e continuano ad avvelenare l’ambiente, prendendosi anche la briga di andare a rompere il caxxo in ritiro. Siete dei poveracci, mettete i NOMI e i COGNOMI perchè quando per l’ennesima volta le vostre posizioni da bar di paese verranno asfaltate dai fatti, VI DOVETE TOGLIERE DAL CAXXO e l’Arechi lo dovete vedere solo in foto, manica di complessati e frustrati che non siete altro!!!

  2. Ma riuscirà mai qualcuno a spiegare a questi imbecilli che i nemici veri della Salernitana sono proprio loro?

  3. Chiedo per un amico ma ieri perché nel sorteggio calendario serie b la
    salernitana non c era?
    Ahhh ops noi siamo in serie A il resto Fuffa per mendicanti grazie Lotito grazia miater Castori Grazie Dabiani grazie ragazzi per il resto nun c scassar u cazz grazie
    Forza Salernitana

  4. Sempre fuori luogo questi nullafacenti… che parlano a nome di tutta la tifoseria salernitana!! Invece di distendere i toni adesso.. visto che c’è da allestire una rosa che si dovrà salvare ….mettono carne a cuocere!! I calciatori che vengono contattati potrebbero rifiutare … il caso Ranieri dello scorso anno a questi non ha insegnato nulla!!! Il male di Salerno sono loro..quelli delle bombe…delle scrivanie…e degli agguati alla figlia di Grassadonia!!!Non ha insegnato nulla nemmeno il fatto che si è stati promossi in serie A senza di loro!!!!la cessione dovrà avvenire per forza entro dicembre… quindi non rompete le PA…E e limitatevi solo a sostenere la squadra se ne siete capaci!!!!

  5. Per come siamo partiti va bene fare una squadra di combattenti perchè su altro non si può impostare il discorso anche se in serie A almeno un paio di giocatori tecnici ci vogliono. Per il resto continuiamo ad essere ostaggio di gente senza scrupoli che non è interessata neanche ai risultati sportivi della lazio figuriamoci ai nostri. Spero nella salvezza e soprattutto in una società nuova che faccia risorgere la passione della gente per quasi 10 anni spenta dalla superbia arroganza e buffoneria di chi ha diretto la giostra. Potete parlare fino a domani ma loro in serie A non volevano andare e si è avuta la conferma con tutto ciò che è successo dopo. Chi ha memoria corta ha gia dimenticato gli altri 5 anni di serie b senza uno straccio di continuità e di progetto tecnico? Beati voi

  6. Onore agli ultras! Via Lotito e i suoi lecchini da Salerno. Striscione che rappresenta il pensiero dei veri tifosi della Salernitana.

  7. Noi siamo gli ultras granata via questa società e i nemici di Salerno. Voi amici e pagati dalla società fate silenzio. Al massimo andate a cena con Lotito.

  8. La Salernitana é salita in serie A, grazie alla loro assenza;al posto di Fabiani li denununcerei uno ad uno per le minacce ricevute

  9. E tu ce lo metti nome e cognome?
    Sei un buffoncello da tastiera, sicuramente colluso appartenente al solito club.
    Loro almeno ci mettono le facce.
    Io al posto tuo glielo avrei chiesto di persona ma è evidente che ti mancano gli attributi.

  10. Quanti tastieristi anonimi, quanti soloni, credo che quello che vogliono è che si faccia presto prima di partire con un grande handicap. Ma voi perlate a vanvera, polpetta e poltrona

  11. Purtroppo sti poveracci che commentano parlando di collusi..lecchino.. non hanno piu’ argomenti e non sanno dove aggrapparsi !! Prima parlavano di freno a mano ..ordini dall’ alto…. galleggiamento… questo il livello stamm accis a saliern!!!

  12. Per l’imbecille delle 17.43
    Sono loro che si espongono, grandissima testa di caxzo, non io. Il nome e il cognome ce lo devono mettere loro, invece di andare a mettere striscioni di notte a nome di gente che non rappresentano.
    Con il senno di poi, l’unico errore che ha fatto Lotito lo sai qual è stato? Avere ricomprato il nome e il logo per fare contente delle teste di caxzo come te, dopo aver rifondato il calcio a Salerno che nel 2011 era SPARITO, capito genio? SPARITO!!! Visti i risultati, mi dispiace dirlo, ma sarebbe stato meglio rimanere Salerno Calcio, con le maglie pezzotte del Barcellona, perché tifosucoli come voi non si meritano niente. Riguardo agli “attributi” cosa intenderesti? Che mi dovrei andare a confrontare con 4 trogloditi rischiando di finire all’ospedale perché hanno più mani che neuroni? Questo per te significa avere coraggio? Non appartengo a nessun Club, sono sempre andato allo Stadio, e ho fatto una marea di trasferte, il biglietto l’ho sempre pagato (IO) e non ho mai tirato pietre, sfilato cinghie o dato addosso a gente che, in momenti normali, è pagata per difendere me (e pure TE). Risparmiati le cagate sulla “mentalità ultras” che, sotto sotto, ha sempre e solo rappresentato una sterile rivincita da parte di chi piglia i “paccheri” tutti i giorni e poi cerca riscatto quando si trova in un gruppo di repressi a fronteggiare altri repressi. Forse tu appartieni a questo tipo di personaggi (o forse ti piacerebbe ma non riesci neanche in questo). Io i successi personali li cerco e li trovo in altri contesti, ma stai tranquillo che un mio grido allo stadio non è meno forte di quello degli ultras, con la differenza che dopo riesco a riportare tutto alla dimensione che merita, quella di un evento sportivo e di una passione, senza mai perdere di vista il fatto che ci sono cose infinitamente più importanti della Salernitana.

  13. Siete voi Lotitiani la rovina di salerno ma cosa credete che la serie A sia facile? O fai la squadra forte o hai un gran gioco oppure retrocedi! Attualmente stamm nguait c sta poc a fa!!! Di questo passo facimm e figur e merd aropp nun v lamentat e andate a mettervi a 90gradi davanti ai romani!!!

  14. Se vuoi la fune te la regalo io …il chiappo pure …l igiene mentale ti aspetta a braccia aperte …muvitt skifo di Salerno!

  15. Giardate che con queste società il biglietto si fanno al Botteghino, non ariva a casa gratia.
    Ciò significa finitela con queste pseudo manifestazioni. I soldi spedi per il viaggio, ammesso che lo avete pagato voi?, li spendete per il biglietto allo stadio.

  16. Per il signor Frank 74. Condivido tutto quello che ha scritto. Ma le faccio questr domande: le pare una cosa dignitosa questo trust? Le sembra che ci sia discontinuità tra prima e dopo? A quale titolo parla un semplice dipendente come Fabiani? Non ha paura di questo signore e dei suoi misteriosi comportamenti?

  17. Per l’amico Salernitano delle 12.58
    Le rispondo molto volentieri.
    A mio modesto avviso, il trust è stata la soluzione più elegante per tutelare tutti: il risultato e la promozione ottenuti sul campo, la Città e i tifosi (TUTTI), e la Società proprietaria (Lotito e Mezzaroma). Spiace che una parte dei tifosi, per manifesti complessi di inferiorità e becero provincialismo, abbiano continuato in questi mesi e continuino tuttora a remare contro. Il trust doveva essere il piano B: il piano A era la vendita diretta ma, visti i tempi ridicoli imposti dalla norma della FIGC e qualche prevedibilissimo tentativo di speculazione, la cosa non è potuta avvenire. Forse alcuni tifosi avrebbero preferito vedere la nostra Salernitana data in pasto a qualche bravo produttore di “scartoffie”, che nel giro di qualche mese avrebbe fatto il gioco delle 3 carte fra soldi messi (sulla carta) e incasso dei diritti tv, facendo la fine delle botte a muro come qualche presidente della nostra storia recente. Io sono convinto che Lotito e Mezzaroma abbiano provato ad ottenere il massimo dalle trattative, ma visto l’avvicinarsi della scadenza hanno poi concluso la loro esperienza a Salerno attraverso il Trust, lasciando in questa sorta di cassaforte la prospettiva di un guadagno futuro e nulla più. Per cui sono più che convinto che vi sia un’effettiva discontinuità perché per quante gliene possano aver dette, Lotito non è affatto stupido e sa benissimo che la minima ingerenza in questa situazione potrebbe vanificare tutto, tirandosi dentro stavolta anche la Lazio, e non lo vedo tanto stolto e superficiale da fare stupidaggini del genere. Il Trustee è un freddo amministratore che si trova a dover regolare questo passaggio; non è tifoso della Salernitana ma ha tutto l’interesse a che questa figuri bene in Campionato sin da subito, per ottenere al più presto il massimo possibile. La sua risposta di oggi agli illusi che credevano che si facessero le trattative in mezzo al mercato è emblematica del suo ruolo: nessun coinvolgimento emotivo e nessun condizionamento esterno. Riguardo a Fabiani sappiamo tutti che non è uno stinco di santo, ma mi chiedo nel calcio di oggi chi possa scagliare la famosa prima pietra. Vogliamo parlare di dirigenti tanto potenti che, nonostante l’esperienza di Calciopoli, continuano indisturbati a manipolare non solo più gli arbitri ma addirittura le evidenze oggettive introdotte dal VAR che avrebbe dovuto garantire una maggiore giustizia in campo? Il Napoli ci ha perso una partecipazione alla Champions League che avrebbe strameritato, ma non vi sono state conseguenze, sebbene le prove fossero più che evidenti. E tappiamoci il naso. Vogliamo parlare dei procuratori che speculano sulle spalle di ragazzi poco più che ventenni, costringendoli a fare scelte che rientrano solo nel proprio interesse economico e in una strategia di equilibri fra grandi club studiati a tavolino, uccidendo di fatto l’attaccamento alla maglia e il sentimento sportivo che questi ragazzi dovrebbero avere? E ri-tappiamoci il naso. O ancora vogliamo parlare di quanto siano pompati i bilanci dei “top club” europei, veri responsabili di aver avvelenato tutto il mondo del Calcio, che passano su tutte le regole pur di mantenere in piedi il loro castello di carte? E tappiamoci il naso ancora una volta. A breve questa enorme bolla scoppierà, e questa è una certezza; la speranza è che queste persone paghino realmente per il disastro che stanno combinando e che si possa tornare ad una dimensione più umana di questo splendido sport. Tornando a Fabiani quindi, non credo che sia più o meno “pasticciere” di tanti altri, ma di certo è una persona che si muove agevolmente in QUESTO Calcio e i suoi compiti li sta portando avanti diligentemente. Normalmente, ci dovremmo dedicare tutti a seguire il Basket o la Pallavolo, ma la passione e il richiamo per questo sport sono troppo forti quindi da tifoso e da amatore resto con il naso tappato in attesa che scoppi la bolla!

  18. Senti frank ti voglio fare una domanda, visto che il tuo amato patron sapeva da tempo che doveva vendere e che sicuramente in questa situazione il prezzo non lo fa mai chi vende, secondo te visto che dai per certo che tutti quelli che si avvicinano sono dei delinquenti che vogliono solo speculare (quasi come se l unico a poter fare calcio in italia sia lotito e la sua band ) mi sapresti dire il tuo patron in questa situazione quanto avrebbe offerto per la salernitana? No perché il fatto che lotito sia il grande imprenditore e che gli altri se non stanno alle sue cifre sono dei pezzenti o degli affaristi mi ha rotto prorpio le scatole.

  19. Hai fatto una domanda del piffero a frank!!! non lo potremmo mai sapere quando avrebbe offerto Lotito… ma una cosa è certa perche’ chi era interessato prima del trust non fa un offerta a quest’ ultimo visto che adesso devono trattare con un ente terzo????? adesso Lotito e Mezzaroma non ci sono più..la valutazione la fa il trusteee… quello è il giusto prezzo!! Gravina ha detto che la Salernitana è da subito vendibile!!!Vadano da questi ….non ci sono più scuse!!!!

  20. Voglio chiarire la mia posizione: io amo la Salernitana e ringrazio chiunque sia in grado di farla splendere, che si chiami Lotito o Pinkpallino, purché abbia solidità finanziaria in grado di dare stabilità e continuità alla Società, senza fallire periodicamente. Quindi Lotito non è il MIO patron, è solo stato il proprietario della squadra che amo e che in pochi anni l’ha portata dai dilettanti al massimo livello del calcio italiano. Detto questo, non è serio tirare sempre in ballo il fatto che sapeva che potesse succedere di andare in Serie A: è come dire che, in una giornata calda e soleggiata come oggi, dobbiamo uscire con l’ombrello perché TEORICAMENTE potrebbe piovere. L’obbligo del doversi liberare della Salernitana per Lotito è scattato il 10 Maggio del 2021, non a Marzo o a Gennaio. Più semplicemente credo che la regola fosse sbagliata. Non sono contro la multiproprietà a prescindere, perché piccole squadre o grandi piazze decadute (come noi nel 2011) possono beneficiare di una persona capace e di una squadra di serie superiore che fornisca anche calciatori da valorizzare. Molti hanno detto che eravamo la “Lazietta”, “Lazio B” e quant’altro: ebbene io non ci ho mai visto nulla di male quando alla Salernitana sono stati girati calciatori del vivaio della Lazio, manco stessimo parlando del settore giovanile dell’Atletico Leonzio. Credo tuttavia che la norma debba prevedere che quando si verifica la condizione in cui 2 squadre dello stesso proprietario si trovano ad un solo livello di distanza (una in A e l’altra in B, ad esempio), una vada venduta entro la fine della stagione. In tal modo ci sono 10 mesi di tempo per farlo e non 30 giorni. Riguardo alle offerte che avrebbe fatto Lotito a parti invertite il problema non è il QUANTO ma il COME. Da quel poco che ne sappiamo, visto che sono state diffuse in questi mesi una valanga di notizie prive di qualsiasi fondamento, SEMBRA (e il condizionale è d’obbligo) che l’unica offerta un po’ più concreta fosse quella di Radrizzani che però prevedeva una piccola parte in fase di acquisizione, la parte più consistente dopo l’incasso dei diritti tv e un’ultima parte addirittura da pagare solo in caso di permanenza in Serie A. Lotito, secondo me giustamente, non ha accettato e ha chiuso con la Salernitana blindandola nel trust. Lo ha fatto per motivi personali perché ci vuole guadagnare il più possibile? O lo ha fatto perchè in qualche modo si è realmente affezionato alla Salernitana? Questo non lo so, ma sta di fatto che tramite il Trust ha messo la Salernitana al riparo da speculazioni. Ebbene ricordare infatti che il Trustee non è un curatore fallimentare che può fare vendite al ribasso, e benché abbia massima libertà ad operare, deve farlo sempre aspirando al meglio possibile per il bene/scopo che tutela; nel caso della Salernitana il suo compito non è solo quello di accettare l’offerta migliore in termini economici ma anche in termini di solidità del soggetto scelto. Per intenderci meglio, qualsiasi imprenditore di medie dimensioni può andare in Banca, farsi fare una fidejussione di 10 milioni di euro, andare dal Trustee e dire “10 te li do così, poi quando incasso i diritti TV te ne do un’altra parte e se sono tanto bravo da rimanere in Serie A ti do anche il saldo”. E’ questo un atteggiamento serio secondo te? Sgombriamo però il cielo dalle nubi, perchè poi di caxxate ne sono state scritte tante: Radrizzani NON E’ Joseph Cala. E’ un imprenditore solido ma come tutti gli imprenditori, quindi non diversamente da un Lotito qualunque, prova sempre ad avere il massimo profitto con il minimo sforzo possibile. Diciamo che ci ha provato, ci sta.
    Dopodiché SEMBRA (sempre usando il condizionale) che abbia formulato un’offerta completa (senza condizioni di permanenza né pagamenti differiti) ma che poi sia eclissato, lamentandosi del fatto che il Trustee avesse chiesto di mostrare le garanzie necessarie ad un’operazione del genere. Anche queste secondo me sono bufale perché parto sempre dal presupposto che, a certi livelli, le trattative SERIE si fanno in silenzio e non in mezzo al mercato, per cui sapremo della vendita della Salernitana a cose fatte, e non escludo che il prossimo patron sarà proprio Radrizzani. Noi dobbiamo fare i tifosi e basta, smettendola di vedere fantasmi e complotti dappertutto. Questi sono professionisti e vanno lasciati lavorare con tranquillità perché ogni ingerenza, ogni minima contestazione fa costantemente perdere punti al bene Salernitana, riducendone non solo il valore, ma anche l’appetibilità visto che le Società di calcio da comprare nel mondo si buttano e certo un imprenditore serio non è tanto scemo da andarsi a comprare una Società contestata da una parte della tifoseria dopo una promozione in massima serie.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.