Santa Teresa sfregiata dagli incivili: spiaggia ridotta ad accampamento e discarica

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
45
Stampa
E’ stato un ferragosto di bagordi, inciviltà, vandalismi ed eccessi quello che si è registrato sulla spiaggia di Santa Teresa a Salerno. Addirittura l’arenile da qualcuno è stato utilizzato per bivaccare, con intere comitive che hanno approfittato della giornata di feste per allestire – come documenta anche la foto pubblicata sulla pagina Facebook del gruppo “Figli delle chiancarelle” – degli accampamenti con tanto di tende, sedi e tavolini. La spiaggia, inoltre, è stata ridotta ad una sorta di discarica a cielo aperto: immondizia dappertutto e anche odori nauseabondi provocati da buste di umido abbandonate sull’arenile senza alcun senso civico.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

45 COMMENTI

  1. i vigili anche, la questura idem, la Prefettura pure … in zona abbiamo anche comandi provinciali di guardia di finanza e carabinieri….hanno ettometri di strisce gialle per i loro parcheggi riservati tra prefettura vecchia e teatro verdi : possibile che nessuno- nes-su-no- abbia avvertito l’esigenza e il dovere di sfollare questi mentecatti?

  2. Se si vuole colpire il degrado della citta’ per prima bisogna cacciare tutte le monnezze che ci sono nei vv.uu.,in quanto ,in riferimento al post in discussione,vi posso garantire che c’era una pattuglia dei vv.uu. in FIAT PANDA che per tutta la serata e’ andata avanti ed indietro proprio su quel tratto di lungomare ed hanno visto bene quello che succedeva ma hanno preferito continuare nei loro cordiali ,diciamo cosi’, discorsi. Pertanto anche oggi ,se il comandante dei vv.uu volesse, potrebbe punire i propri uomini , ma sappiamo benissimo che le multe a Salerno si fanno ai fessi e a chi vogliono loro.

  3. E sempre la politica di miez…la politica la fanno i cittadini e allora i cittadini so questi ma skifezz

  4. Per anonimo delle 8.37
    Mi meravigliavo che ancora non c’era un commento del tuo genere
    Fatti curare perché tu e altri siete ossessionati DA de Luca, dal crescent, dai figli delle chiancarelle.. Dai comitati…
    COSÌ CAMPATE MALE!!!

  5. Per anonimo 8.37
    Ma il popolo non è Dio.
    Il popolo deve essere rispettoso del bene e dei beni comuni… Il tuo è solo populismo per il popolino…. Che pena…

  6. Questo il vero sfregio a S. Teresa

    Nessun misfatto unico, nella storia di Salerno almeno paragonabile all’affaire Crescent, ma purtroppo le tantissime piccole marachelle del millennio precedente di non buon gusto diffuse e compiute da tantissimi imprese e ancor da più lavoratori, che hanno permesso un tetto modesto a costi modesti a miriadi di gente comune, nemmeno messi insieme fanno un simile scempio.
    Ma soprattutto nessuno è arrivato a tale scelleratezze amministrativa ed a tale regalie ad un singolo privato ed ad un danno così grande e vistoso ai salernitani come il Crescent e tetto piazza del condominio privato Crescent regalato con decine e decine e decine di milioni delle nostre tasse, ed il problema che è stato un crescendo continuo che comprende dal grande hotel Salerno ai box sulle spiagge ai grattacieli sparsi dappertutto senza soluzione di continuità, e non per dare casa a chi necessità, ma per pura speculazione da iper ricchi. Perfino i casi citati appunto come grand’ hotel ex pastificio Amato ex marzotto porto arechi, son sempre roba fatta da loro, i deluchisti e il suo privato straniero, per passare da sala abbagnano in cui è direttamente coinvolta la “amica” fatta dirigente dal duce stesso, come per il Crescent, per poi passare a casa manzo ed ai casermoni ultimi di giovi e di San Leonardo e di zona nuovo ospedale e di cappelle e di giovi ancora, a favore di cooperative amiche con superfici e soldi pubblici. Te le raccomando le coop amiche dei deluchisti che si son fatti la casa con superfice e soldi pubblici seppur in periferie degradate in cambio di pochi appartamenti (i più cessi apositamente proggettati come cessi per gli inquilini e non i soci) su cui speculano pure facendogli pagare affitti di mercato, ai poveri disgraziati sfrattati scelti dal comune dopo averli cacciati di casa con la forza pubblica ed ambulanza pur se vecchi e invalidi non morosi paganti in più indennità di occupazione e rivalutazione istat, ma per scadenza contrattuale, appena l’amico gemello uguale renzi lo ha consentito non rinnovando la legge che impedisce lo sfratto di vecchi invalidi non morosi che in più pagano indennità di occupazione ed recupero istat sul contratto.

  7. i vigili anche, la questura idem, la Prefettura pure … in zona abbiamo anche comandi provinciali di guardia di finanza e carabinieri….hanno ettometri di strisce gialle per i loro parcheggi riservati tra prefettura vecchia e teatro verdi : possibile che nessuno- nes-su-no- abbia avvertito l’esigenza e il dovere di sfollare questi mentecatti? Per i cafoni e i maleducati la risposta è nella repressione. Inutile buttarla in politica sempre e comunque. Invece di insultare chi le opere le ha fatte, chiedetevi perchè nessuno è andato li a sloggiare sta munnezz e ggente

  8. Non si capisce perché i salernitani sbeffeggiati, tartassati, serviti male, perseguitati per una veranda o un pallone o una sedia sulla strada, che devono pregare e cercarsi una raccomandazione per vedere un impiegato per un certificato o per un cambio residenza, o tari, parcheggiare e camminare in carrettere buche e fango per arrivare a all’ex Equitalia ora ufficio entrate riscossioni per farsi spremere.
    Dovrebbero pure essere felici di pagare le loro tasse per costruire la piazza al servizio del megaguadagno di un privato sulla loro fu spiaggia, loro fu istituto nautico è fu glorioso storico albergo, e loro fu parco giochi bambini e loro fu parcheggio pubblico economico e loro furono centinaia posti di lavoro diretti ed indotto in albergo, imprese import export, grossisti nautica ed accessori, cantieri nautici, gossisti materiali edili, grossisti materiali lignei, abbattuti epropriati risarciti per perdita avviamento attività ed mancati fututi guadagni con i soldi delle loro tasse, perdita di costose zone demaniali spiaggia letto fiume le più costose centrali ed appetibili, a loro spese e tasse. Insomma i deluchisti pensano che i salernitani siano dei tafazzisti che amano farsi sbattere tutti giorni la piazza dei libertini ed il Crescent dei soldi nostri al privato sulle ba..e, perchè sarebbero masochisti, secondo loro, i salernitani?

  9. Anonimo 17 Agosto 2021 at 13:27
    Anonimo 17 Agosto 2021 at 13:51

    HO PIACERE CHE VI SIA GENTE CON LA CERTEZZA DI CHI SIA LA COLPA È CHE NE FANNO PURE IL NOME, TAL DE LUCA

    PERCHÈ NEL TESTO DA LORO CITATO NON SI CAPIVA DI CHI ERA LA COLPA, DE LUCA NON ERA STATO NOMINATO.

    I DELUKISTI POTREBBERO ESSERE CHIUNQUE ANCHE DEI SOTTOPOSTI O IL SINDACO FACENTE FECI O I SUOI DIRIGENTI.O QUALCHE PRIVATO.

    MA VOI CI CONFERMATE CHE L’UNICO COLPEVOLE DI TUTTI QUESTI SCEMPI SCHIFEZZE E SFREGI È DE LUCA

    GRAZIE DEL CHIARIMENTO.

  10. Anonimo 17 Agosto 2021 at 13:51

    Come dar torto al popolo. Se i beni di tutti le spiagge i fiumi ed il demanio possono essere regalati in ogni momento ad un privato a gratis, bene profittarne il più possibbile consumarlo e distruggerlo, per renderlo inappetibile prima che qualcuno lo tolga al popolo e se lo pappi tutto lui a gratis.

  11. Non far sapere al salernitano chi ha sfregiata S.Teresa. e ridotto bilancio patrimoniale e finanziario sotto zero e tari alle stelle.

    Non far sapere al contadino quanto è buono il cacio con le pere.

    Non far sapere ai salernitani quanto è esteticamente bello per i conti del privato avere avuto regalato il posto più costoso di Salerno e le tasse dei salernitani.

    Non far sapere ai salernitani quanto è bello non pagar niente per costruire ad interesse speculativo di un privato in un luogo dove non è possibbile per nessuno costruire ad uso privato, in quanto spiaggia demanio e letto di fiume.

    Non far sapere ai salernitani quanto gli costa la piazza tetto del privato del Crescent regalatagli dal comune.

    Non far sapere ai salernitani quanto è bello costruire in un luogo dove i salernitani a spese loro hanno abbattuto le loro attività, posti di lavoro, parcheggio scuola parco pubblici, albergo, cantieri nautici, grossisti import export, grossisti edili, grossisti lignei, grossisti nautica ed accessori ecc. Ne quanto gli è costato ai salernitani gli abbattimenti espropri, perdite di avviamento e mancati guadagni futuri e tutti codesti rimborsi, per regalare l’affare Crescent al privato straniero.

  12. X Vernacoliere 16/8 at 16:00 che su questo blog scrive come anonimo.

    Chiacchiere e tabbachier e legn ù banc e Napoli non l’impegn.

    È inutile chiedersi perchè uno che possiede tanta scienza conoscenza ed informazioni come ben ha dimostrato parlando di bilancio ecc. e storia e prstoria di Salerno di estetica e semiotica, non parli e citi gli argomenti primari a favore del suo tutelato.

    Certo più che per mancanza di scienza ma con certa mancaza di coscienza, avrebbe potuto parlare degli straordinati risultati di bilancio finanziario del tutelato, ma deve parlare di altro e distrarre, infatti il bilancio finanziario è disastratamente in rosso, nonostante la più alta tari d’europa e la metodologia di multe a strascico con telecamere che ha portato all’incasso nei soli primi mesi 2021 di 4.000.000 di multe, nonostante le più alte tariffe di pedaggio parcheggi, la assoluta inesistenza di posti non a pagamento in città (contram legem) e le più alte tariffe posto auto residenti in periferie.

    Appunto non può vantare niente, neanche la riduzione della tari, invece aumentata a dismisura nei suoi mandati insieme all’imu seconde case, e quindi deve parlare di altro.

    Non può vantare il risultato del bilancio patrimoniale e mobiliare, avendo regalato tutto dai suoli ai sottosuolo agli immobili pubblici alle spiagge fiumi demani e perfino il mare con il nuovo porto le colline e l’entroterra, senza peraltro alcun risultato di incasso.
    Meglio parlare di altro e distrarre.

    Avrebbe potuto vantarsi di servizi pubblici eccezionali ed pulizia uguale, ma i servizi di eccezionale hanno solo i costi al cittadino ed di eccezionale vi è solo la sporcizia scarsezza di manutenzione ed abbandono in centro, figurati nelle periferie.
    Meglio parlare di altro.

    Avrebbe potuto parlare della riduzione dei costi delle partecipate e coop ma invece i costi sono aumentati ed i servizi diminuiti o della educazione e gentilezza degli addetti che invece sono dei veri “bravi” di don Rodrigo.
    Meglio parlare di altro.

    Ed allora ci avrebbe potuto sbattere in faccia quanti soldi il privato prenditore straniero ha pagato ai salernitani per guadagnare centinaia di milioni col Crescent e la regalia ed espropri e chiusure ed abbattimenti di parco pubblico cantieri nautici attività private centinaia di posti di lavoro persi albergo abbattuto parcheggio pubblico funzionale ed economico regalato a lui, istituto nautico moderno abbattuto, fiume spostato regalo di spiaggia demanio e letto di fiume pubblici a spese delle nostre tasse, ma siccome il prenditore straniero ha pagato zero ai salernitani.
    Meglio parlare di altro.

    Avrebbe potuto vantarsi del fatto che il tetto piazza del suo condominio privato Crescent lo straniero lo abbia fatto a spese sue, ed invece ci è costato 8.000.000 più 22.000.000 più 2.000.000 di nostre tasse fino ad adesso, chi lo sa in futuro.
    Meglio parlare di altro.

    Ed allora incomincia ad accusarci di fare politica, solo perchè denunciamo tutto ciò, senza indicare nessuno o parlare di alcun candidato da votare, nel mentre è proprio lui esplicitamente ed implicitamente a far propaganda politica, non rispondendo, ed difendendo,l’ unico, a spada tratta su tutti i blog con tutti i nomi ed in anonimo, da mesi a tempo pieno, per fede immotivata e tifo e non con fatti e non con cifre, un particolare soggetto politico ed l’indifendibile Crescent ed l’indifendibile sacco di Salerno e salernitani e l’indifendibile amministrazione e l’indifendibile prenditore straniero e gli indifendibili risultati di alienazione e regalie patrimoniali, di bilancio finanziario di bilancio patrimoniale mobiliare ed immobbiliare (tutti in rosso disastroso), di efficienza ed economicità dei servizi (disastrosi) e di aumento esorbitante di tasse.

  13. Anonimo 17 Agosto 2021 at 13:51

    Come dar torto al popolo. Se i beni di tutti le spiagge i fiumi ed il demanio possono essere regalati in ogni momento ad un privato a gratis (il Crescent delukista), bene profittarne il più possibbile consumarlo e distruggerlo, per renderlo inappetibile prima che qualcuno lo tolga al popolo e se lo pappi tutto lui a gratis.

  14. Il Popolo di Salerno vuole Matteo Salvini sindaco di Salerno,l’unico leader che può fare i veri miracoli ripulendo e ridare Splendore alla nostra amata città Salerno,che oggi assomiglia sempre di più al’Afganistan dove prevalgono tribù degradate e arretrate

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.