Variante Delta Covid, quali sono i sintomi del contagio dopo il vaccino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Col diffondersi della variante Delta del coronavirus, sono numerosi i casi di persone che hanno contratto il Covid-19, nonostante il vaccino. La variante indiana è prevalente anche negli Stati Uniti, dopo aver fatto di nuovo alzare la curva dei contagi in Gran Bretagna. I vaccini, però, dovrebbero frenare il rischio di morte e ospedalizzazione

Mentre in Israele, un recente studio condotto da ricercatori sull’efficacia di Pfizer ha mostrato come la protezione del preparato anti-Covid è minore rispetto alla variante Delta. Ci sono allora alcuni sintomi da controllare per scoprire se si è stati contagiati dopo il vaccino

dal Regno Unito, uno dei Paesi dove la variante Delta è maggiormente diffusa, arriva uno studio che potrebbe aiutare a riconoscerne i sintomi più comuni della malattia

I dati provengono dall’app ZOE Covid Symptom Study, che raccoglie tutte le informazioni segnalate dagli utenti del Regno Unito riguardo al Covid. Il funzionamento è semplice: chi ha il coronavirus può inserirlo nell’applicazione e aggiungere i sintomi

Nell’app britannica si può indicare se si è stati a stretto contatto con una persona risultata positiva al virus. Attualmente, su ZOE, sono registrate oltre 4,6 milioni di persone

Con le informazioni raccolte, grazie alle segnalazioni, gli esperti hanno scoperto che tutti quelli che hanno contratto il virus nonostante fossero completamente vaccinati hanno riportato sintomi diversi da quelli comuni. In particolare: mal di testa, naso che cola, starnuti, gola infiammata, perdita del gusto

Dallo studio “sono stati segnalati meno sintomi e in un periodo di tempo più breve da coloro che avevano già avuto una dose di vaccino”, si legge nella ricerca. E questo suggerisce che chi si è contagiato dopo il vaccino “si ammala meno gravemente e migliora più rapidamente”

C’è però un sintomo più frequente: è lo starnuto. “Abbiamo notato che le persone che erano state vaccinate e poi sono risultate positive al COVID-19 hanno più frequentemente segnalato gli starnuti come sintomo”, riferiscono dallo studio condotto con l’ausilio dell’app nel Regno Unito

È dunque consigliabile a chi starnutisce di frequente, o anche per chi presenta uno dei sintomi sopra indicati, di effettuare un tampone e verificare se si è positivi o meno al coronavirus

In Italia sono state superate le 55 milioni di dosi di vaccino somministrate. Per quanto riguarda la variante Delta, il sorpasso sulla Alfa, attualmente la più diffusa potrebbe avvenire a metà luglio, secondo le stime del matematico Giovanni Sebastiani, dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “Mauro Picone” del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac)

La variante Delta è già prevalente negli Usa, dove i Cdc, i centri per la prevenzione e il controllo delle malattie, hanno rilevato che la nuova mutazione del Covid rappresenta il 51.7% dei nuovi positivi al coronavirus

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. ahahahahahahahahha questi covidioti sono fantastici!!! e i giornalai associati ai medicastri pseudovirogi da salotto sono meglio dei pagliacci!!!

    UDITE UDITE, replicano l’articolo di qualche giorno fa per affermare urbi et orbi che il sintomo della più grave malattia dell’universo conosciuto e sconosciuto è?!?!?!??!
    UTITE UDITE: LO STARNUTO!!!!!
    ahahahahahahahahah

    appena finisco di ridere magari parliamo poi dell’altra palla, quella che afferma che tutti questi casi sarebbero della variante delta fantastica! .. il discorso è semplicissimo:
    i test, tamponi pcr, NON distinguono neppure tra covid e influenza, figuriamoci poi se distinguono UNA dei 2.7 milioni di varianti di questo pseudovirus fantastico!!

    siete tenerissimi voi covidioti, vi bevete tutto tuttoo fin all’ultima goccia di bugia virale

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.