Bambino di 2 anni trova la pistola di un parente e si uccide

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
È successo in Texas, negli Stati Uniti: un bambino si è ucciso con la pistola di un parente. Il piccolo ha trovato l’arma che evidentemente non era ben nascosta ed ha premuto il grilletto. Inutile purtroppo la corsa in ospedale: il bambino è morto per le ferite causate dal colpo di pistola che lo ha raggiunto alla testa. La polizia ha fermato un ragazzo di 21 anni con l’accusa di manomissione delle prove.

Il piccolo è morto in ospedale

Stando alla ricostruzione dei media statunitensi, il bambino di due anni ha trovato l’arma nello zaino di un parente. Non è chiaro che legame di parentela ci fosse tra i due. Trovata la pistola, il bambino ha sparato, probabilmente per errore, per gioco. Sicuramente senza capire. Un colpo lo ha raggiunto alla testa. Immediata la corsa in ospedale, ma per il piccolo non c’è stato nulla da fare. È morto a causa delle gravi ferite riportate.

Fermato un ragazzo di 21 anni accusato di manomissione di prove

La polizia indaga per provare a ricostruire quanto accaduto. In primo luogo bisognerà chiarire se il bambino fosse controllato e da chi. Come mai ha potuto mettere le mani nello zaino e prendere l’arma? Per quanto tempo ha avuto la pistola tra le mani? Queste sono solo alcune delle domande ancora senza una risposta.

La polizia intanto ha fermato un ragazzo di 21 anni. Si tratterebbe del parente del bimbo proprietario della pistola. Dopo la tragedia il giovane si è dato alla fuga con l’arma, salvo poi fare ritorno a casa. Il ragazzo è accusato di manomissione delle prove. L’incidente è l’ultimo di una serie di tragici casi simili.

I numeri delle sparatorie involontarie negli Usa

Purtroppo i numeri parlano di una vera e propria tragedia. Everytown For Gun Safety comunica, in base ai dati a disposizione, che tra il 2015 e il 2020 più di 760 persone sono morte in sparatorie involontarie di bambini. I feriti sono più di 1.500.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.