Salerno: l’Ispettorato scova lavoratori in nero e chiude tre bar e due negozi del centro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
corso_nogozi_sera_shoppingLa direzione territoriale del lavoro ha effettuato un’intensa attività di controllo che ha interessato circa 240 aziende commerciali e pubblici esercizi, nei mesi di novembre e dicembre, in provincia e a Salerno città in concomitanza con la manifestazione “Luci d’artista”. A Salerno sono state controllate 80 aziende, di cui 48 attività commerciali e 32 pubblici esercizi. Il 90 per cento è risultato irregolare sia per l’utilizzo di lavoratori a “nero” (circa il 40%) e sia per la mancata osservanza del regime di orario e delle disposizioni contrattuali.

L’attività ispettiva, condotta dagli ispettori della Direzione Territoriale del Lavoro diretta dall’ing. Rossano Festa, ha coinvolto nel solo capoluogo 80 aziende, di cui 48 attività commerciali e 32 pubblici esercizi, in particolare bare e ristoranti del centro storico cittadino. Il 90% di queste aziende è risultato irregolare sia per l’utilizzo di lavoratori a “nero” (circa il 40%) sia per la mancata osservanza del regime di orario delle disposizioni contrattuali (circa il 60%). Nel dettaglio è emersa l’irregolarità per 72 aziende che utilizzavano complessivamente 39 lavoratori a nero, impiegati in 18 bar e ristoranti (26 lavoratori a nero) e 11 attività commerciali (13 lavoratori a nero).


Inoltre 43 attività commerciali sono risultate irregolari nell’utilizzo di contratti di lavoro atipici e flessibili e inadempienti nell’osservanza delle norme contrattuali e delle disposizioni in materia di orario di lavoro. L’attività di vigilanza svolta nello strsso periodo e nel medesimo settore commercio – pubblici esercizi al di fuori del territorio cittadino ha portato a far emergere egualmente fenomeni di lavoro irregolare, anche se solo di poco in misura inferiore. Sul territorio della provincia salernitana su 160 aziende ispezionate, di cui 95 attività commerciali e 65 Bar e ristoranti, circa l’80% è risultata irregolare.

Nello specifico il 50% delle suddette aziende ha presentato fenomeni di utilizzo di lavoratori a nero e il restante 50% è risultata irregolare per quanto concerne fenomeni di inosservanze contrattuali. Complessivamente sono stati identificati 75 lavoratori a nero di cui 33 in bar e ristoranti e 42 impiegati in attività commerciali. L’impiego dei lavoratori a nero ha determinato, inoltre, per dieci aziende la sospensione della attività imprenditoriale, in particolare nel solo centro cittadino sono state sospese le attività di 3 bar / ristoranti e due esercizi commerciali.

Il personale ispettivo ha proceduto poi alla verifica delle posizioni lavorative e previdenziali dei lavoratori identificati nel corso degli accessi ispettivi e l’attività istruttoria è ancora in corso con l’analisi dei documenti e delle dichiarazioni acquisite per gli ulteriori accertamenti amministrativi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.