The Guardian: «Il Napoli è un club di una roccaforte della mafia», è bufera

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
22
Stampa
napoli_calcio«Il ds del Napoli, Riccardo Bigon, ha fatto sapere all’agente di Welbeck di essere interessato al suo assistito, ma con Everton e Tottenham a loro volta sulle tracce del giocatore, il club di una delle roccaforti mafiose dell’Italia dovrà fare al Manchester United e allo stesso Welbeck un’offerta che non potrà rifiutare».

Scrive così in un articolo apparso sull’edizione odierna del The Guardian il giornalista inglese Barry Glendenning. Si parla del futuro del talento del Manchester Utd, seguito anche dal club di De Laurentiis, apostrofato in questo modo e con tanto di citazione tratta da Il Padrino («un’offerta che non potrà rifiutare»).

In relazione all’articolo pubblicato su The Guardian, il Direttore della Comunicazione della SSC Napoli Nicola Lombardo ha scritto una lettera al responsabile delle pagine sportive della testata britannica: “Mister Ian Prior, le chiedo di pubblicare questo mio messaggio che indirizzo ad un quotidiano, per me prestigioso, come The Guardian, in riferimento all’articolo pubblicato sul vostro sito internet nel quale si legge: “Napoli sporting director Riccardo Bigon has let Welbeck’s agent know that Napoli are interested in signing up his client, but with Everton and Tottenham also interested, the club from one of Italy’s mafia strongholds will need to make Manchester United and Welbeck himself an offer they can’t refuse“. So che può succedere che gli articoli non vengano letti con attenzione prima di essere pubblicati, quindi lei, che è il responsabile delle pagine sportive, potrebbe non aver ben capito quello che è stato scritto. Perchè se così non fosse, il nostro sbigottimento sarebbe straordinario, nel leggere un luogo comune così superato, volgare, stupido, come quello di accostare una città alla mafia. Un luogo comune così arcaico da essere rigettato dagli stessi inglesi che a milioni vengono ogni anno in Italia, Napoli inclusa, per passare le loro vacanze. Non lo farebbero certamente se pensassero che Napoli è la roccaforte della mafia, dove magari sparano per strada o rapinano le persone ad ogni angolo di strada. Ma voglio ancora pensare che lei non abbia letto l’articolo in rete, e in questo caso, mi aspetto, anche a nome dei napoletani e degli italiani, le sue scuse. Vede mister Prior, è come se noi giudicassimo una città come Newcastle e i suoi abitanti degli ignoranti palestrati volgari e sociopatici, nella maniera in cui vengono rappresentati dal reality Geordie Shore in onda su MTV, cosa che naturalmente non pensiamo. Un saluto».

Fonte il Mattino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

22 COMMENTI

  1. Riportate questa notizia ridicola sul vostro sito…aspetto che ne riportiate altre ben più importanti nei prossimi giorni allora…saluti…ad maiora!

  2. perché non dovrebbe riportare questa notizia? solo perché a te non piace? non lo guardare!!!!!!!!!!

  3. Gugliùùùùùù hanno scelto NApoli per lo spot vuoi vincere Facile-.—Senza Giuseppe Rossi, Gomez e Quadrado….Neto infortunatoo manca solo Aquilani Viciniamo Noi…….Napoli-Fiorentina 3-0 vogliamo la curva Nord quella della Lazio perchè è una curva di Destra e hanno i nostri colori…Duce o Borbone di Spagna poco importaaaa….gemellaggio di estrema destra al più presto Inter-Verona-Lazio-Napoli-Cataniaaa ma a Napoli niente saluto Romano, solo saluto Greco, o saluto Spagnolo…noi Napoletani siamo di origine Grecia o colonia Spagnola…guagliù tutti a fischiare l’inno d’Italia….pecchè Bale è costato solo 35 milioni su 100, gli altri 65 milioni li ha messi De Laurentiis per comprare Higuain,Callejon,Raul Albiol uhauhauhauh…NON CENSURARE

  4. Sabato canteremo “vinceremooooo vinceremo, vinceremo la Coppa Tricolor” e poi dobbiamo sperare che la Roma vinca a Catania, altrimenti avremo che tutti i telegiornali d’Italia domenica sera parleranno della festa scudetto della Juve, cancellando dalla memoria il grande successo del Napoli contro la Fiorentina (senza Rossi,Gomez,Quadrado,Neto), e poi lunedi serà ancora a parlare della Juve che alzerà la Coppa simbolo dello Scudetto italiano…NON CENSURARE

  5. \”Non lo farebbero certamente se pensassero che Napoli è la roccaforte della mafia, dove magari sparano per strada o rapinano le persone ad ogni angolo di strada.\”
    ahahahahahhahahahahahahahahah

  6. Sei il solito frustrato antiNAPOLI ,antiBorbonico,antidestrorso etc. etc.
    ma a chi credi di prendere in giro con questa tua ironia del cavolo.Sei solo un “PICCOLO PROVINCIALE”che ogni tanto cerchi di far passare la”STORIA SECONDO TE”.Ti voglio solo ricordare che a Napoli vive una popolazione sup. al milione di abitanti per cui trovare tipi come quelli che tu descrivi nelle tue “elucubrazioni”è possibile trovare,ma la maggior parte dei napoletani non si sveglia la mattina con il NAPOLI in bocca e va a letto con il NAPOLI nei sogni , contrariamente a te che fai e dici sempre la stessa cosa come un’ossessione.Svegliati e se puoi gira un pò per Napoli e te ne rendi conto.

  7. Leggendo l’articolo ho pensato ……i soliti inglesi ….poi ho letto paga ESE DOC ….. Ho detto cavolo ha ragione il capo clan non era negli spalti( c’è ne sono in tutti gli stadi Italiani), lo tenevano a bordo campo, Napoli è Napoli e resterà Napoli, si nega la realtà, e si continua a vivere nell’immondizia. Chiaiano non esiste provinciale che sogni Napoli ……..mah contenti voi ….

  8. mah insomma la battuta se la potevano risparmiare ma che “Napoli” (inteso come città, provincia e dintorni) sia conosciuta anche come roccaforte della camorra (fuori dall’Italia è tutto mafia, nn conoscono camorra, ndrangheta, ecc ecc) lo sappiamo tutti quindi nn c’è da meravigliarsi, il giornalista ha voluto dare un po’di “suspense” all’articolo ma ha detto la verità.

  9. …juventino, che ha vissuto a londra. Se è vero quello che hanno scritto sul Guardian, che tra l’altro è uno dei migliori giornali in Uk, dovrebbero scusarsi immediatamente. Non mi piacciono i tifosi, sopratutto gli ultras, e ancor meno mi piace de laurentis, come un pò tutti i presidenti di calcio in italia, sono la causa del declino di questo sport nel nostro paese. Ma nessuno si permetta di insultare una città come napoli, sopratutto un “giornalaio” di cronaca sportiva. ripeto se è vero bisogna pretendere pubbliche scuse immediate

  10. Ma ke ce ne frega di napoli a noi?????
    ponn pur muri a me non me ne frega proprio niente
    Ultra Salerno 1919

  11. Che sconcerto!!!Ma che ne sanno questi di napoli?ma sono mai andati a scampia,secondigliano,melito,forcella,san giovanni,ecc. ecc.,mica in quei posti c’è la mafia?

  12. Avete visto chi ha dato il consenso per fare iniziare la partita a Napoli, il capoclan della curva A,
    ma che parlamm a fà semp e stess storie….
    Mi rivolgo ai Napoletani a Napoli la camorra e come la nebbia di Totò a Milano c’è ma non si vede, finitela di fomentare quella mentalità, fatta di disperati che chiudono gli occhi sulla realtà che li circonda, se c’erano i cadaveri sulla pista atletica avrebbero comunque fatto invasione di campo per strappare le reti le magliette, indecorosi indegni ci fate schifare ovunque!

  13. Dopo mezz’ora di summit, indecisioni e “Niente partita” della curva del Napoli, il Prefetto Giuseppe Pecoraro dà l’ordine di far giocare l’incontro e alla fine arriva l’ok anche degli ultrà. “Va bene, la partita si gioca ma i tifosi delle rispettive squadre rimarranno in silenzio”. L’assenso di Genny ‘a Carogna arriva alle 21.40 circa: il capo-ultrà del Napoli ha deciso che la finale di Coppa Italia tra gli azzurri e la Fiorentina può avere il via. Le telecamere lo inquadrano e i primi piani sulla sua maglia, con la scritta “Speziale libero”, e il suo volto, che ricorda in parte quello di Ivan Bogdanov che incendiò un’Italia-Serbia, fanno il giro del mondo. Sui social (e non solo) parte lo sdegno: l’ultimo ok alla disputa dell’incontro arriva da un uomo che inneggia all’omicida di Filippo Raciti, il poliziotto ucciso a Catania il 2 febbraio 2007. Quello che pochi sanno invece è chi è quell’uomo. Si chiama Gennaro De Tommaso, capo dei Mastiffs, uno dei più noti gruppi ultrà del Napoli, figlio di un camorrista affiliato al clan Misso. È detto, appunto, Genny ‘a carogna, e in passato è stato oggetto di Daspo, il divieto di assistere a manifestazioni sportive.

  14. Notizia nuova….abbiamo vinto la difficilissima Tim Cup…i campioni dell’Italia siamooooo noiii siamo noiii Siamooo noiiiiii, grazie Aurelio De Laurentiis quasi 100 milioni per vincere questo grande trofeo……adesso non fermiamoci più, vogliamo la Supercoppa contro la Juve…..dobbiamo raggiungere i trofei di Lotito alla Lazio (2 coppe Italia e supercoppa vinta contro l’Inter), coraggio Napoli vinciamo la Supercoppa Italiana e saremo sul tetto del Mondo, Careressa<>, Chi non saltaaaaaa è italianoo ohhhh oh, O Mamma Mamma Mamma sai perchè mi batte il Corazzon ho visto Callejon ho visto Callejon, ehhh mammà mi batte il Corazzon

  15. Ve lo avevo detto che vinceva il Napoli, avevo detto Napoli-Fiorentina=3-0 invece ha vinto 3-1 ma sono andato vicinissimo, oggi segna pure Immobile guagliù “io azzecco e’ risultat, song o’ Mister dei pronostici”, forza Ciro….Ciro a’salsiccia, altro che Genny a’carogn

  16. Sono bastate 48h appena per dare PIENAMENTE ragione al The Guardian. La cosa più comica di tutte poi è che queste teste vuote dei Napoletani non riescono proprio a capire che figura di cacca stanno facendo a livello planetario! Non ci arrivano perché non ce la fanno proprio. L’importante è che hanno vinto la coppa, solo questo è importante. Fiero di quei 45 km di distanza!

  17. non solo.
    prima hanno fatto finta di essere solidali col napoletano ferito, poi a fine partita invasione di campo per festeggiare e in città(napoli)fuochi d’artificio e sfilate.
    il loro capo un camorrista (fonti giornalistiche) e loro ridicoli e incoerenti fino in fondo.
    e poi si meravigliano e si offendono se negli stadi si urla NOI NON SIAMO NAPOLETANI!!!

  18. Ma come e possibile che nessuno ci fa fare il referendum per separare avellino benevento e salerno.saremmo la regione piu bella d italia .

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.