Caso Scarano, l’ imprenditore Malangone condannato per riciclaggio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Tribunale_Salerno_1Prima condanna sul caso Scarano: un anno e dieci mesi di reclusione (pena sospesa) per il costruttore Carmine Malangone, accusato di concorso in riciclaggio con il sacerdote salernitano e altri 47 imputati. La sentenza è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Salerno Renata Sessa, che ha giudicato l’imprenditore originario di Pontecagnano Faiano con il rito abbreviato.

Malangone era accusato di aver concorso all’operazione di riciclaggio con alcuni familiari, accettando di firmare in favore dell’ex capo contabile dell’Apsa assegni circolari che figuravano come donazioni ma venivano in realtà ricambiati con l’equivalente in denaro. Soldi che per la Procura sarebbero usciti dalla banca del Vaticano- lo Ior- e poi confluiti attraverso lʼUnicrediti di Roma nelle tasche del sacerdote.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.