La Salernitana cede all’Avellino: l’uomo derby del Partenio è Trotta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
31
Stampa
av_sa24Termina con la vittoria dei padroni di casa il derby tra Avellino e Salernitana. A decidere il match un gol al 72’ di Marcello Trotta che in procinto di passare al Sassuolo regala l’ultima sua perla alla tifoseria irpina. Trotta, subentrato a Tavano nella ripresa ha spezzato l’inerzia di un match equilibrato sino a quel momento con la Salernitana che aveva giocato un buon primo tempo. Nella ripresa i cambi di Torrente hanno indebolito i granata con Zito e Odjer fuori in luogo di Moro e Bovo. Inutile l’ingresso nel finale di Donnarumma. Ora la classifica per il team di Lotito inizia a prendere contorni drammatici.

Riprende dunque oggi il campionato di serie B e lo fa con il derby tra Avellino e Salernitana. Granata a caccia della salvezza. Irpini che coltivano ambizioni play off. All’andata la Salernitana surclassò gli irpini ispirata da un super Gabionetta. Oggi ci sono undici punti di distacco tra granata e biancoverdi con la Salernitana al terzultimo posto e profondamente cambiata rispetto alla squadra scesa in campo un girone fa.

Padroni di casa favoriti sulla carta, Salernitana che deve tirarsi fuori dalla zona retrocessione punta da subito su Zito, Ceccarelli e Ronaldo, i neo acquisti, per contrastare la forza dei Lupi.

Salernitana camaleontica. Parte col 3-5-2 Torrente ma pronto anche a trasformare il modulo in un 4-3-3. Problemi in difesa dove mancano Lanzaro (in partenza), Tuia, Schiavi e Bernardini. Il trainer cetarese si affida a Ceccarelli (fermo da sei mesi e preferito al giovane Bagadur) e poi Trevisan (anche lui in partenza) ed Empereur. Sugli esterni a destra Colombo a sinistra Franco. In mezzo al campo Zito (ex attesisissimo), Odjer e Ronaldo. Al 25enne brasiliano ex Empoli toccheranno compiti di smistamento ed assalto. In avanti Coda e Gabionetta.

Tesser, che ha recuperato i febbricitanti Castaldo e Frattali, avrà ancora a disposizione, un po’ a sorpresa, il partente Trotta che parte però dalla panchina.

Davanti proprio a Frattali, il neo acquisto Pucino con Jidayi, Biraschi e Chiosa. Davanti a loro i tre di centrocampo D’Angelo, Paghera e l’altro neo arrivato Sbaffo con Bastien posizionato a ridosso delle punte Tavano e Castaldo. In panchina anche Insigne e Mokolou. Febbricitante Gavazzi.

Da Salerno 800 i supporters granata giunti al Partenio gremito da diecimila biancoverdi. Tutto liscio fino al fischio di inizio che è affidato a Nasca di Bari.

LA PARTITA

Alle 15 in un pomeriggio gelido per le temperature in picchiata inizia il derbissimo. Salernitana che parte senza timori reverenziali indossando la classica casacca granata con calzoncini neri. All’8’ la prima emozione del match è granata: ma il colpo di testa dell’ex Zito termina alto di poco dopo un bel cross di Ronaldo da calcio piazzato. Dopo due minuti ci prova dalla distanza Gabionetta ma il suo sinistro è debole per Frattali.

Al 14’ Sbaffo recupera palla a centrocampo e si invola centralmente con Colombo che lo atterra al limite: ammonizione e punizione pericolosa affidata a Tavano che spara sulla barriera granata. Il match non si alza di ritmo, complice anche la pioggia che dal quarto d’ora inizia a cadere sul Partenio. Ancora Odjer dalla distanza tiene caldi i guantoni di Frattali. Al 29’ si pareggia il conto dei gialli con l’ammonizione di capitan D’Angelo per fallo su Ronaldo.

Alla mezz’ora occasione buona per Colombo che in area si gira bene ma il suo tiro è deviato in corner. Al 33’ ancora Salernitana vicino al vantaggio: cross di Zito su punizione e inzuccata di Coda con Frattali che salva miracolosamente. Al 38’ anche Trevisan finisce sul taccuino di Nasca per fallo su Bastien. La Salernitana conclude all’attacco la prima frazione con due ripartenze non sfruttate al meglio mentre l’Avellino si vede solo con un destro di Paghera che sfiora il palo. Dopo un minuto di recupero tutti a bere un thè caldo.

SECONDO TEMPO

Inizia la ripresa con i medesimi schieramenti in campo. Il primo sussulto è biancoverde con un siluro di Samuel Bastien che fa tremare Terracciano che vede la sfera spegnersi sul fondo. Al 3’ Tavano ha il colpo sul piede ma il suo tiro termina fuori. Al 10’ Tesser si gioca la carta Trotta al posto proprio di uno spento Tavano. L’Avellino sembra più determinato con la Salernitana che indietreggia il suo baricentro.

Al 20’ è proprio Trotta che di sinistro centra il palo esterno da posizione difficilissima approfittando di una disattenzione della retroguardia ospite. Torrente inserisce Moro in luogo di Odjer e Bovo al posto di un fischiatissimo ex Zito. Tesser invece cerca di sfruttare la velocità di Insigne per Bastien, buona la prova del belga. E le mosse del trainer irpino sono quanto mai azzeccate: al 27’ cross di Insigne dalla sinistra che taglia l’area piccola granata con Trotta avvoltoio che deposita in rete facendo esplodere il Partenio. Torrente si gioca la carta Donnarumma per Colombo, ma è l’Avellino a sfiorare il raddoppio con D’Angelo con Terracciano che tiene a galla miracolosamente la propria squadra.

La reazione dei granata è più fredda della temperatura meteorologica del Partenio. Tesser si copre con Rea al posto di Sbaffo per mantenere gli ultimi minuti mentre Frattali viene ammonito per perdita di tempo. Ultime battute con i granata incapaci di trovare la porta e con i padroni di casa pronti a ripartire in contropiede ma Castaldo servito da D’Angelo non trova il raddoppio. Nel recupero è Bovo ad avere sui piedi il pallone del pari ma spara alto dinanzi a Frattali. Nell’ultimo minuto ancora Donnarumma lanciato da Ceccarelli viene chiuso dalla difesa irpina.

Finisce qui con i lupi che vendicano il derby di andata e con la Salernitana che piomba ancora più giù in classifica. Con il mercato ancora aperto urgono altri decisivi rinforzi.

TABELLINO AVELLINO  – SALERNITANA 1-0

AVELLINO (4-3-1-2): Frattali; Biraschi, Jidayi, Chiosa, Pucino; D’Angelo, Paghera, Sbaffo (82’ Rea); Bastien (70’ Insigne); Tavano (55’ Trotta), Castaldo. A disposizione: Offredi, Nica, Mokulu, Visconti, Petricciuolo, D’Attilio. All. Tesser

SALERNITANA (3-5-2): Terracciano; Ceccarelli, Trevisan, Empereur; Colombo (76’ Donnarumma), Odjer (64’ Moro), Ronaldo, Zito (70’ Bovo) Franco; Coda, Gabionetta. A disposizione: Strakosha, Bagadur, Tuia, Ronchi, Prce, Oikonomidis. All. Torrente.

ARBITRO:  Nasca di Bari (Di Iorio-Intagliata; IV uomo: Paolini)

MARCATORI: 72’ Trotta

NOTE: Spettatori 10125, 800 dei quali provenienti da Salerno. Ammoniti: Colombo (S), D’Angelo (A), Trevisan (S), Ronaldo (S), Frattali (A), Biraschi (A). Angoli 3-5 per la Salernitana. Recupero 1’ pt 4’st

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

31 COMMENTI

  1. per gli Avellinesi..

    chi é e cosa rappresenta SALERNO lo sa tutto il mondo.

    un suggerimento: alle prossime Luci d’Artista, all’inaugurazione della nuova Stazione Marittima, all’inaugurazione di Piazza libertà, o quando vi viene voglia di farvi una passeggiata su una lungomare degna di questo nome, per favore statevene sulle vostre montagne, tra le vostre greggi e smettetela di scendere a valle.
    11 incapaci indegni della maglia granata, non intaccano l’immagine di una GRANDE CITTA’ EUROPEA.vi siamo e saremo sempre assolutamente ed eternamente superiori, é un fatto di cultura che a voi manca.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.