Crolla il ponte sulla superstrada: tir precipita sulle auto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
crolla-tir-sul-ponteboato devastante ha rotto il frastuono di motori e clacson. Poi è stato un incubo di lamiere e sangue. Quando il ponte sulla Milano-Lecco a Annone di Brianza, paesino di appena 2.300 abitanti in provincia di Lecco, è crollato, si è tirato giù un tir che vi stava sfrecciando sopra. Da lì sopra è rovinato sulla superstrada 36 e ha schiacciato almeno due automobili che stavano transitando.

Sul posto sono immediatamente intervenuti gli operatori del 118 e l’elisoccorso per soccorrere i passeggeri delle vetture distrutte dallo schianto. Una persona è morta e almeno cinque sono rimaste ferite nel crollo. Tra i feriti – tutti trasportati in codice giallo all’ospedale di Lecco, ci sono tre bambini e l’autista del tir. I vigili del fuoco stanno ora sollevando il ponte.

Già nel primo pomeriggio, come riferisce il Corriere della Sera, erano stati segnalati problemi sulla superstrada Milano-Lecco. Tanto che era intervenuta una pattuglia della stradale di Lecco. Non si sarebbe mai e poi mai immaginato una tragedia simile. A cedere è stata la campata centrale del cavalcavia che collega Annone di Brianza a Cesana Brianza. La statale “del lago di Como e dello Spluga” è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia e iltraffico è andato completamente in tilt.

Il cavalcavia, tra l’altro, era stato dall’Anas “circa 7/8 anni fa”, dopo che “un camion ci aveva picchiato dentro col tettuccio, spaccando mezza trave”, come spiega all’Adnkronos il sindaco di Annone di Brianza, Patrizio Sidoti.

“Da tempo Conftrasporto chiedeva il rigido rispetto delle normative riguardanti il peso degli autotreni che percorrono i nostri ponti. È il caso di quelli che trasportano pesi eccezionali, per i quali è stata addirittura modificata l’interpretazione della norma del codice della strada”: in questi termini il presidente di Conftrasporto, Paolo Uggè, commenta l’incidente avvenuto oggi sulla statale 36 Milano-Lecco. Secondo Uggè, “è indispensabile che il principio della responsabilità condivisa sia applicato ponendo a carico dei committenti e di coloro che trasportano pesi superiori alla norma le responsabilità che competono loro. È molto probabile infatti – conclude il presidente di Conftrasporto – che le strutture del ponte si siano usurate nel tempo proprio per il continuo passaggio di autoveicoli che trasportano carichi eccezionali”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.