Nasa, annuncio choc: scoperto sistema solare con 7 pianeti simili a Terra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Scoperto un sistema solare con 7 pianeti simili alla Terra, sei dei quali si trovano in una zona temperata in cui la temperatura e’ compresa fra zero e 100 gradi. La ricerca, pubblicata su Nature, e’ stata coordinata dall’ universita’ belga di Liegi. Descrive il piu’ grande sistema planetario mai scoperto con tanti possibili ‘sosia’ della Terra. La stella, chiamata Trappist-1, e’ distante 39 anni luce.

Nasa, la Terra ha sette “sorelle”: scoperto un nuovo sistema planetario

Perchè un pianeta extrasolare o esopianeta potrebbe somigliare molto alla Terra e spesso la ricerca di esopianeti coincide con la ricerca di mondi in grado di ospitare una forma di vita extraterrestre, mondi ‘gemelli’ del nostro. Kepler-22, distante approssimativamente 600 anni luce dal Sistema Solare, è stato ad esempio il primo esopianeta di tipo terrestre -classificato tra le Super Terre -ed è stato scoperto ad orbitare nella zona abitabile del proprio sistema nel 2011. Kepler-22 avrebbe, secondo le ultime ricerche, una temperatura superficiale media di circa 22°C, il che rende possibile la presenza di acqua allo stato liquido: la chiave di volta per la presenza di vita. E molto scalpore ha fatto anche la scoperta avvenuta nel 2015 di Kepler-442 b, il pianeta fino ad ora ritenuto il pianeta più simile alla Terra mai scoperto. E la lista di esopianeti scoperti è davvero lunga. Al 15 febbraio 2017 risultano conosciuti 3.577 pianeti extrasolari in 2.687 sistemi planetari diversi (di cui 602 multipli) e 211 altri pianeti in attesa di conferma o controversi. L’elenco completo dei pianeti extrasolari conosciuti è raccolto nella Lista dei pianeti extrasolari confermati e nella Lista dei pianeti extrasolari non confermati. Un traguardo storico è stato la scoperta del 1000º pianeta conosciuto è stato raggiunto il 22 ottobre 2013, con l’annuncio di 11 pianeti gioviani caldi da parte del progetto SuperWASP. Ma da allora in avanti altra strada è stata fatta osservando l’Universo. Tanto che si è arrivati alla scoperta del 2000º pianeta extrasolare: Kepler-406 b, scoperto nel 2014 e confermato il 25 novembre 2015, nell’ambito della missione Kepler.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.