Istat: sale il costo della vita nelle grandi città, 500 euro di più al mese

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Vivere nelle grandi città costa caro. Lo conferma l’Annuario dell’Istat, secondo cui le famiglie residenti nei centri urbani maggiori “spendono in media 2.899,21 euro” al mese, cioè “491 euro in più” di chi vive nei comuni fino a 50mila abitanti (2.407,82 euro). Nonostante ciò gli italiani hanno riaperto i cordoni della borsa: le spese per servizi ricettivi e di ristorazione sono tornate ai livelli pre-crisi, da 122,39 a 128,25 euro (+4,8%). Si recupera così il terreno perso negli ultimi cinque anni, riagganciando i valori del 2011. La discesa della spesa, ricorda infatti l’Istat, era iniziata nel 2012.

“Sale soddisfazione ma famiglie numerose in difficoltà” – “Nel 2016, il quadro della soddisfazione generale della popolazione di 14 anni e più mostra segnali di miglioramento rispetto al 2015: su un punteggio da 0 a 10, le persone danno in media un voto pari a 7”, ricorda l’Istat. Guardando alla situazione economica, “continua a diminuire la quota di famiglie che la giudicano in peggioramento rispetto all’anno precedente”. Nell’Annuario ci sono anche i dati sulla povertà, già diffusi in estate: “Nel 2016, le famiglie in condizione di povertà assoluta sono 1,6 milioni, per un totale di 4,7 milioni di individui poveri (il 7,9% dell’intera popolazione).

Le famiglie che vedono peggiorare le loro condizioni rispetto all’anno precedente sono quelle numerose, soprattutto coppie con 3 o più figli minori (da 18,3% del 2015 a 26,8% del 2016). L’incidenza di povertà assoluta è più elevata fra i minori (12,5%) e raggiunge il suo minimo fra le persone di 65 anni e più (3,8%)”. Di certo non hanno aiutato gli andamenti registrati per le buste paga. L’Istat conferma come le retribuzioni orarie contrattuali lo scorso anno siano cresciute solo dello 0,6%, “un nuovo minimo storico”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.