Incontri del Club Mai Sola: si parla di immigrazione, ospite Moses Odjer

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa
“Immigrazione: quando la paura rifiuta un sogno”. E’ questo il tema del dibattito scelto per l’iniziativa di crescita sociale “I pomeriggi di MAI SOLA”, il Club di tifosi della Salernitana presieduto da Antonio Carmando per il ciclo di incontri mensili aperti alla cittadinanza. L’appuntamento è previsto per Domenica 18 febbraio 2018 alle ore 17 presso la sede del Club in Via M.Pagano a Fratte – Salerno.

Nell’ambito di tale incontro interverrà anche un ragazzo ospite presso una delle case-famiglia della Cooperativa GiovaMente di Salerno e il tesserato della U.S. SALERNITANA 1919 Moses Odjer. L’incontro vedrà come tema centrale il confronto di storie identiche che partono da un sogno comune e che si scontrano con le paure di noi tutti. Il Club è fiducioso che in molti accoglieranno l’invito rivolto alla cittadinanza per discutere e portare a conoscenza dei soci e e non solo una tematica così attuale e vicina a molti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. Per Salerno. Non vedo candidati alle prossime elezioni tra i relatori. Probabilmente siamo troppo politicizzati, forse converrebbe partecipare all’incontro….

  2. Non Vedo relatori candidati alle possime elezioni. Siamo troppo politicizzati a discapito della nostra umanità, forse converrebbe partecipare prima

  3. l’incontro organizzato presso la sede del Club Mai Sola, non ha nessuna attinenza con la politica, si tratterà di un confronto tra due giovani immigrati, di chi ha avuto la forza di uscire dall’anonimato e l’altro che sta cercando giorno dopo giorno di riuscire ad emergere.
    Nessun candidato è stato invitato.

  4. Caro Enzo, ricordandole che il popolo italiano è stato ed è ancora un popolo di migranti per cui non esiste una “propaganda pro immigrazione” ma solo un incontro per approfondire la tematica (sarà stato poco attento ma il Club Mai Sola ha affrontato anche altre tematiche pubblicizzate anche su questo sito), voglio ringraziarla sinceramente e senza ironia. Ha colto nel segno, anche in un Club di tifosi e precisamente nel CLUB MAI SOLA SALERNITANA si può parlare di argomenti diversi dall’ambito prettamente calcistico organizzando, in tal modo, momeni aggregativi diversi. Sempre e comunque restando tifosi appassionati della Salernitana e crescendo come cittadini di Salerno. Buona Giornata!

  5. stai offendendo gli italiani paragonandoli a questi che arrivano qui. l’immigrazione in italia, ma in generale in europa, sta portando soltanto danni e lo vediamo bene anche a salerno. mi chiedo se c’è qualche legame tra il club e la cooperativa perché non vedo altrimenti a cosa serva un’iniziativa a difesa di un fenomeno negativo come l’immigrazione dal terzo mondo.

  6. Bravo Gianluca, aggiungerei che la politica ha sempre usato e usa l’immigrazione come propaganda elettorale (vedi salvini), il fatto che invece se ne parla in un club di tifosi senza politici e candidati è un segno che sarà u confronto senza libero senza domande e risposte provate a tavolino… Bravi!!!

  7. Grazie Cartolina. Il club, che non si è mai legato a politici muovendosi con mani libere, sta scommettendo sulla crescita sociale dei suoi soci e dei ragazzi del quartiere. Ciò dara’ sicuramente fastidio a chi vuole seguire la più volgare dietrologia confermando che sicuramente servono momenti di riflessione al di fuori delle propagande politiche

  8. Il quartiere lo volete far crescere con gli africani? Con quelli cresce solo la delinquenza, ce lo dimostra la cronaca

  9. La ringrazio sempre per il fatto che sta qui ad evidenziare quanto sia importante l’incontro di domani che si terrà presso il Club Mai Sola! “….La maggior parte delle creature umane è più infelice che malvagia e soffre di più di quella che faccia soffrire. Dopo aver bene odiato e sprezzato gli uomini, senz’altro frutto che di amareggiarci la vita e d’inasprire intorno a noi la malvagità che ce li rese odiosi e spregevoli, noi ritorniamo all’unico sentimento sapiente ed utile, che è quello d’una grande pietà per tutti; dalla quale, a poco a poco, gli altri affetti buoni e fecondi rinascono, confortati dalla santa speranza che, nonostante le contrarie apparenze passeggiere, l’immenso peso dei dolori scemi lentamente nel mondo, e l’anima umana migliori.” (Edmondo De Amicis)

  10. Avevo chiesto in che modo gli immigrati africani aiutano la crescita del quartiere quando vediamo tutti che danno solo problemi e tu citi De Amicis? Ma una risposta seria la sai dare? Se non la sai dare non fa niente, nessuno ti può obbligare, ma non cambiare discorso con citazioni che non c’entrano nulla.

  11. rispondo per le cose che dico e scrivo non per quello che lei vuole capire preso dalla rabbia. Provi a cercare e a leggere chiaramente questo libro capirà tante cose, sempre se vuole

  12. Cos’è che non ho capito? La tua associazione fa un incontro di propaganda pro-immigrazione, ti chiedo perché e tu dici “il club scommette sulla crescita del quartiere”. Ti chiedo in che modo il quartiere dovrebbe crescere grazie agli immigrati, dato che danno solo problemi e lo vediamo tutti i giorni per strada e dalla cronaca, non è questione di rabbia, e tu svicoli, scrivi in politichese e non dai una risposta. Tra noi due non sono io a non saper leggere.

  13. Parli per frasi fatte non confermate dai dati ufficiali, se poi stiamo a sentire solo a chi propaganda determinare notizie dimenticando Il resto allora è normale che pensiamo che la realtà sia altro. Il problema del controllo del territorio lo confondi con l’immigrazione (che per te è evidentemente un problema così come in altri periodi storici in altri paesi consideravano la nostra emigrazione). La crescita di un quartiere si ottiene aprendosi, discutendo di diversi temi come facciamo noi (non solo di immigrazione, come ti sei fissato da 24h vedi troppo Retequattro e facebook probabilmente). Siccome questa discussione mi sta annoiando, la chiudo qui augurandoti buona domenica!

  14. I dati lo confermano eccome, gli immigrati delinquono molto di più degli italiani (statistiche su reati e carcerati). Non lo linko perché altre volte non mi hanno pubblicato messaggi con indirizzi web, ma c’è un articolo del sole 24 ore molto chiaro sull’argomento. Oppure puoi provare a chiedere a chi vive vicino a questi centri se stanno meglio o peggio grazie agli immigrati, e vedere cosa ti dicono. Infine ti ripeto che paragonare italiani e africani è un insulto ai tuoi connazionali, e poi non è che siccome gli italiani sono emigrati dobbiamo far entrare chiunque, ogni paese decide per sé cosa è meglio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.