Pontecagnano: il 28 aprile l’inaugurazione della nuova Chiesa di Sant’Antonio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Il 28 aprile 2018 sarà una data che resterà per sempre impressa nella storia della Città di Pontecagnano Faiano. E’ questo, infatti, il giorno prescelto per l’inaugurazione del Nuovo Complesso Parrocchiale di Sant’Antonio. Ad annunciarlo domenica sera, in un clima gioioso e di festa, l’Arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno Monsignor Luigi Moretti che, insieme al parroco Don Gerardo Bacco, ha presieduto la cerimonia di benedizione delle sei campane.

Davvero emozionante e sentito da tutti i fedeli il momento di preghiera che è stato preceduto da una visita nell’area, che, a breve, ospiterà lo straordinario centro di aggregazione, da parte delle autorità religiose, dei rappresentanti dei comitati, del Sindaco Ernesto Sica e dell’impresa esecutrice.

“Voglio condividere con voi – le parole di Monsignor Luigi Moretti– questa occasione così bella e gioiosa che rappresenta l’ultima tappa del pellegrinaggio che ci porterà a celebrare l’eucarestia nella nuova Chiesa. Oggi per tutti noi è una grande festa perché il suono delle campane è un richiamo per il popolo: ci ricorda che formiamo una famiglia celebrando la nostra unità in Cristo”.

L’Arcivescovo ha, quindi, rivolto un pensiero a tutti coloro che sono coinvolti in questa “straordinaria avventura”aggiungendo che “durante la visita ho trovato un cantiere più grande di quanto potessi immaginare, ma il mio auspicio è che sia sempre troppo piccolo per una Comunità come questa che ha già una sua storia e che nella nuova Chiesa ha l’occasione di rinnovarsi e ritrovarsi, mettendo sempre Gesù al centro della propria vita”.

“La nuova Chiesa cresce in fretta” ha detto con grande emozione Don Gerardo Bacco ai tanti fedeli e alla presenza di Don Antonio PisaniDon Paolo Carrano e Padre Roberto Ante, rispettivamente parroco della Chiesa Maria SS Immacolata, parroco della Chiesa Sacro Cuore di Gesù in Farinia e viceparroco della Chiesa SS Corpo di Cristo.

“Non capita tutti i giorni – ha aggiunto – di vedere nascere una Chiesa. Il cantiere è qualcosa di eccezionale. I parrocchiani sentono la gioia di vedere realizzato il sogno nella realtà e l’opportunità di essere chiamati a costruire la nuova Chiesa delle persone. E il campanile è segno di una fede che si rinnova in Dio, il quale fa sentire la sua voce attraverso il suono delle campane. In questo suono c’è la vita delle Comunità. Tocca a noi accogliere l’invito e sentirci sempre più famiglia di figli di Dio, solida, attenta, capace non solo di ritrovarsi per lodare il Signore, ma anche darsi da fare con l’impegno e la collaborazione di tutti”.

“E’ un momento – il commento del Primo Cittadino Ernesto Sica – che mi riempie di orgoglio e felicità. Anche per me, infatti, è un grande sogno che si realizza; un sogno in cui ho sempre creduto, sin dagli inizi degli anni 2000 quando, con la mia Amministrazione Comunale, decisi di donare un suolo che, per la centralità del sito e l’ampiezza della superficie, consentisse la realizzazione di questa stupenda opera. Un sogno che continuiamo a sostenere giorno dopo giorno. Oggi quel sogno si appresta a divenire realtà grazie all’incessante ed entusiasmante opera di Don Gerardo, al supporto del Vescovo e di tutta la Curia, all’impegno fattivo dei cittadini, dei comitati dei fedeli, degli imprenditori, dei tecnici, dell’impresa esecutrice, degli operai e di tutti coloro che, come loro, con un lavoro prezioso e tanta generosità, stanno collaborando alla costruzione della nuova Chiesa mattone su mattone. E’ questo il messaggio di amore di un’intera Comunità”.

Descrizione Campane.

  • La prima campana è intitolata a Sant’Antonio di Padova, Patrono della Comunità parrocchiale, ed è dono del Comitato Festa. Il padrino è Nunzio Barra in rappresentanza del Comitato.
  • La seconda campana è intitolata a Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù, Patrono dei Missionari del Sacro Cuore, ed è dedicata a Padre Carmelo Gentile, primo parroco della Comunità. Il padrino è Padre Roberto Ante in rappresentanza della Comunità dei Missionari del Sacro Cuore di Pontecagnano Faiano.
  • La terza campana è intitolata a San Gerardo Melella ed è dedicata a Don Gerardo Bacco, parroco della Comunità. Il padrino è Donato Bacco.
  • La quarta campana è intitolata a San Luigi Gonzaga ed è dedicata a Sua Eccellenza Monsignor Luigi Moretti, Arcivescovo Primate di Salerno-Campagna-Acerno. La madrina è Stefania Buonomo in rappresentanza del Comitato Pro-Erigendo Nuovo Complesso Parrocchiale.
  • La quinta campana è intitolata a San Benedetto Abate, Patrono del Comune di Pontecagnano Faiano. Padrino è il Sindaco Ernesto Sica in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale e della Città.
  • La sesta campana è intitolata a San Michele Arcangelo ed è dono delle famiglie Conte e Fierro di Corvinia. Il padrino è Alberico Fierro in rappresentanza delle due famiglie.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.