Pallavolo: Indomita – Pomigliano 2-3. I biancoblu si fanno rimontare

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Seconda sconfitta consecutiva al tiebreak per l’Indomita maschile che cede alla Palestra Senatore contro Pomigliano. La formazione ospite è la seconda squadra ad espugnare la palestra salernitana in campionato.

L’Indomita gioca molto bene i primi due set, vincendo i parziali in maniera agevole (25-16) e (25-13) mostrando un’ottima pallavolo sorretta dai turni in battuta di Memoli e Cantarella nel primo parziale e da una buona manovra collettiva nella seconda frazione, con tutti gli elementi in rosa che hanno trovato ampiamente spazio. Poco prima della fine del secondo set la gara è stata sospesa per un black-out al circuito d’illuminazione della palestra Senatore.

Black-out in palestra… e in campo. Pomigliano rientra in gioco con un piglio diverso anche se il terzo set è molto combattuto e l’Indomita rimane attaccata al parziale per poi cedere di due lunghezze (23-25); nel quarto set, la formazione ospite è decisamente più padrona del campo e si aggiudica il parziale lasciando i biancoblù a 19.

Nel quinto e decisivo set la formazione allenata da coach Delfino viaggia sulle ali dell’entusiasmo e ottiene il successo dominando sin dalle prime battute (4-8 al cambio campo, 9-15 il punteggio finale). Per la formazione allenata da coach Vitale e Capriolo un brutto scivolone, inaspettato per quanto mostrato nei primi due parziali. Il riscatto è in programma la prossima settimana nella sfida contro Avellino.

Coach Vitale analizza il secondo k.o. interno: “Sicuramente è venuta a mancare la continuità di gioco nell’arco di tutto il match. Per i primi due set non posso recriminare niente ai ragazzi, l’Indomita ha espresso un ottimo livello in gioco in tutti i fondamentali: c’è stato un black-out nel terzo e non siamo riusciti più a riprendere il filo del discorso. Non è una frase fatta: i ragazzi ci mettono in difficoltà nel fare la formazione settimana dopo settimana. Si stanno allenando tutti e con grande intensità.

Devono solo dimostrare molto di più dal punto di vista della continuità nell’arco di un’intera partita. Buttata un’occasione per riprendere contatto nelle zone alte? Non voglio considerare la partita di Pompei – afferma il giovane coach biancoblu – ma qui abbiamo buttato una grande occasione, siamo stati i colpevoli principali di questa disfatta.

Ci aspettano gare in cui affronteremo squadre variegate, dalle zone importanti di classifica a squadre più alla nostra portata. Penso che quando avremo l’opportunità di farlo dobbiamo spingere l’acceleratore. L’obiettivo resta questo: siamo all’inizio del girone di ritorno e ancora in linea per l’obiettivo del quarto-quinto posto. Se riprendiamo a giocare come dimostrato nei primi due set, possiamo giocare alla pari con squadre anche che sono avanti in classifica”.

L’atleta Giorgio Memoli, autore di una buona prestazione, predica maggiore calma nell’immediato post-gara: “C’è tanto rammarico per questa sconfitta perché, come sempre, l’Indomita ha iniziato nel migliore dei modi, giocando alla grande i primi due set. Dopo c’è stato un black-out: dal terzo set in poi non abbiamo fornito una prestazione sufficiente. Un vero peccato in quanto la partita era stata preparata nei minimi dettagli. Il black-out ci ha tagliato le gambe, costringendoci ad un ulteriore riscaldamento. Quando la gara è ripartita, non eravamo centrati mentalmente.

Ma questo non deve essere un alibi, anzi, bravi gli avversari a non subire deconcentrazione e a rientrare in gioco subendo, chiaramente, le nostre stesse condizioni. Dobbiamo guardare avanti, l’impegno non è mancato: una vittoria ci avrebbe permesso di accorciare le distanze dalla zona play-off e sicuramente avrebbe fatto bene al morale del gruppo. Ogni settimana ci alleniamo nel verso giusto, pronti a mettere in difficoltà i due coach: da lunedì riprenderemo a pensare alla prossima sfida nel tentativo di dare soddisfazioni alla presidentessa e a tutto l’ambiente”.

 

Indomita – Pomigliano 2-3: i biancoblu si fanno rimontare dopo aver primo i due set. Coach Vitale e l’atleta Memoli: “C’è tanto rammarico, dovevamo essere più continui”

INDOMITA SALERNO – ELISA VOLLEY POMIGLIANO 2-3

(25-16, 25-13, 23-25, 19-25, 9-15)

INDOMITA SALERNO: Morriello (L1), Citro, Catone, Manzo, Cantarella, Sabatino, Memoli, Senatore, Squizzato (L2), Magazzeno, Abate, Guardabascio, Zucchi. Allenatori: Pasquale Vitale-Alfonso Capriolo.

ELISA VOLLEY POMIGLIANO: Gargiulo, Della Volpe (L1), Cantone R. (L2), Limongello, Cantone D., Sposito, Simonelli, Grazioso, Nocera. Coach: Leone Domenico Delfino.

Primo arbitro: Guido Ventre di Avellino

Secondo arbitro: Giuseppina Grieco di Caserta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.