Politico posta foto di tre bimbi down paragonandoli al blocco dei social

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Un mare di polemiche per un post su Twitter: in quel post una foto di tre bambini affetti da sindrome di Down con la scritta «Facebook, Instagram e Whatsapp in questo momento». Lo ha scritto ieri su Twitter Augusto Casali, 21 anni, toscano, quando le tre piattaforme social hanno avuto un blocco totale durato alcune ore.

Casali si definisce su Fb “Sovranista Militante, Social Media Manager e appassionato di Geopolitica”, e su Twitter, dove ora si è cancellato, si definiva “fondatore e capo admin di ‘dioimperatoresalvini’. E su Facebook ha pubblicato sue foto in compagnia del vicepremier Matteo Salvini e anche una in cui compare la scritta “vota Casali“, a sottolineare una sua candidatura con la Lega.

Tante le reazioni di sdegno e rabbia sui social, anche se dalla Lega Toscana smentiscono che sia un loro militante.

Augusto Casali in un post su fb oggi si scusa

«È ovvio che non ho assolutamente niente contro le persone affette da sindrome di down, alle quali comunque chiedo scusa per l’incomprensione», scrive. «Ignoro le decine di ingiurie subite dopo un’ironia incompresa», aggiunge notando, «con altrettanta ilarità come suddette ingiurie provengano – conclude – unicamente da una parte politica la quale si fa da decenni avvocato per potere abortire individui affetti da tale sindrome».

ALTRE REAZIONI

«Amici e amiche, mi aiutate a smentire questa penosa bufala? Un certo Augusto Casali, ragazzo poco più che ventenne che millanta sui suoi profili di essere social media manager della Lega Toscana (informazione assolutamente falsa!), ha pubblicato la foto di tre bambini affetti da sindrome di down, accompagnata da un commento che definire idiota è fare un complimento. Voglio precisare che il soggetto in questione non è militante della Lega Toscana e non è il nostro social media manager».

Lo scrive sul suo profilo Facebook il commissario della Lega Toscana e sindaco di Cascina (Pisa) Susanna Ceccardi dopo le polemiche per un twitt, smentendo che Casali sia un militante della Lega.

«Ora, pur di attaccare la Lega, tanti sinistri rosiconi stanno facendo circolare la fake news sui social. Capisco la loro frustrazione e li abbraccio», prosegue invitando i giornalisti a non dare «spazio a queste bufale. Li diffido dal continuare a farlo e li invito piuttosto a smentire», e aggiungendo «i tre bambini sono meravigliosi».

Fonte IlMattino

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Questi sono i leghisti…si sentono migliori degli altri…leoni da tastiera..e neanche a farlo a posta nessun dei coglioni del sud che li vota a fare un commento adesso…infami

  2. Il livello culturale di queste persone è talmente basso… non a caso hanno come capo è il Re degli ignoranti! Un plauso va a tutti gli sfigati del Sud che gli danno forza!

  3. povera mamma, sai che vergogna con un figlio come questo…
    pagherete tutto luridi fascisti

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.