La “profezia” sull’influenza: spunta la “sorpresa” d’autunno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
“La stagione influenzale è stata piuttosto blanda, grazie anche alle misure anti covid. Ed è possibile che sia così anche nel nostro emisfero”. A dirlo all’Adnkronos Salute è Fabrizio Pregliasco. Il virologo dell’Università Vita-Salute San Raffaele sottolinea l’importanza di razionalizzare l’offerta dei vaccini, nella speranza di una richiesta maggiore rispetto agli anni passati.

“C’è un problema di ordini, ma anche di produzione”, dice Pregliasco, “ed è importante assicurare l’immunizzazione dei soggetti più a rischio”. Il vaccino antinfluenzale può semplificare le diagnosi dei malanni respiratori in inverno ma, secondo il virologo, è importante non iniziare la campagna di vaccinazione troppo presto per evitare di essere scoperti durante la coda della stagione influenzale.

Anche se non crede molto all’arrivo di una nuova ondata di contagi da coronavirus, Pregliasco suggerisce di attrezzarci come se dovesse esserci. “È determinante riuscire a monitorare i vari focolai e non saturare la capacità dei laboratori, che stanno facendo un lavoro imponente. Sin qui abbiamo dimostrato di essere capaci di controllare questi focolai ma come cittadini dobbiamo impegnarci a fare tutto quello che serve, anche scaricando l’App Immuni ma soprattutto dimostrando buonsenso nel quotidiano.

Altrimenti è come fare uno sgambetto a chi corre”, afferma il virologo. L’obiettivo deve essere quello di effettuare azioni tempestive di contenimento mantenendo alta la guardia:”Credo che l’elemento determinante sia riuscire a monitorare ogni focolaio soprattutto a livello locale. I focolai, e l’azione di contenimento di questi casi, sono la scommessa del prossimo futuro, considerando anche l’arrivo dell’influenza. Ma io rimango ottimista sul fatto che una seconda ondata non arriverà.”

E sul ritorno a scuola e dispositivi di protezione Pregliasco non ha dubbi: sì alle mascherine chirurgiche a scuola, gratuite e con una distribuzione regolare negli istituti. “In questi mesi si sono moltiplicati gli studi sull’efficacia anti covid dei vari tipi di mascherine e visiere disponibili. Ebbene, le chirurgiche sono all’insegna della massima prudenza, anche perché sono usa e getta e non presentano dubbi legati, ad esempio, alla disinfezione e al riuso”, dice il virologo del San Raffaele.

E se con le riaperture sembrava quasi necessaria una preparazione scientifia per prendere un caffè al bar, poi si è visto che per combattere il virus bastavano attenzione e buon senso.”Insomma, mascherine efficaci, pulite e messe correttamente, distanziamento sociale e igiene delle mani, sono e saranno fondamentali sui mezzi di trasporto e a scuola per ridurre i rischi per studenti e insegnati. In questi giorni”, conclude Pregliasco. Almeno fino a quando non ci sarà un vaccino.

Fonte: IlGiornale

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. blanda?? non sarà per caso che avete chiamato covid19 pure le migliaia di casi di influenza normale???
    Ricordo ai mascherati che ogni anno in italia si è sempre parlato di 8-10 MILIONI di persone a letto con l’influenza, quindi “positive” all’influenza! E col covid quanti sono?? 270mila! Grande pandemia, non c’è che dire!
    270000 in 8 mesi sono pandemia da chiudere tutto, 10 milioni inuna stagione non sono nulla, vero???
    Beeeehhh

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.