La Campania contro l’ipotesi lockdown: disordini a Napoli durante rivolta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
Il boom di contagi di oggi in Campania, gli ospedali pieni con il relativo personale sanitario sotto organico e allo stremo hanno portato il governatore ad annunciare il lockdown. La notizia non è stata presa di buon grado, soprattutto dai commercianti. Centinaia di persone, tra le quali molti piccoli imprenditori, ristoratori e albergatori, si sono riversati in strada ed hanno espresso la loro contrarietà verso le restrizioni anti Covid.

Migliaia di persone si sono radunate in Largo San Giovanni Maggiore, a Napoli, davanti alla sede dell’Università Orientale per protestare contro il coprifuoco e la prospettiva di lockdown. I manifestanti, autoconvocatisi sui social, hanno mostrato uno striscione con la scritta «Tu ci chiudi, tu ci paghi», attaccando il governatore campano De Luca e il Governo Conte con cori di protesta.

Sono anche stati accesi dei fumogeni. «A salute è a prima cosa ma senza soldi non si cantano messe», recita un altro grande striscione. I manifestanti sono partiti in un corteo per le vie del centro, ma come è noto i cortei sono attualmente vietati dall’ordinanza della Regione Campania.

Vengono segnalati disordini, anche gravi, in alcune zone della città partenopea con l’esplosione di bombe carta e l’utilizzo di lacrimogeni da parte delle forze dell’ordine.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. LIBERTA’! Il vostro gioco è al termine! La bilancia inizierà a pendere dall’altro lato adesso!

  2. ecco de luca cosa provoca,purtroppo la gente non ne puo’ piu’ di questo circo politico,pieno di arroganti,incompetenti e pagliacci,de luca sei buono solo a dare la tua voce da claun,alla publicita’ della birra,tutto questo grazie a chi ci governa e se ne fotte della gente,era nell’aria e penso che in tutta italia fra poco,fara’ lo stesso

  3. Questo è ciò che accade quando si vuole imporre una dittatura spacciandola per emergenza sanitaria quando poi per 6 mesi non hanno creato ospedali, strutture sanitarie e posti di terapia intensiva, quindi i loro fallimenti li devono riversare sul cittadino.. Politica Italia sit lota

  4. BISOGNA CHIUDERE TUTTO PER 40 GIORNI E POI DOPO RIAPRIRE PER FARE LE LUCI DI ARTISTA…!!! AHAHAHAHA!!
    A CASA DE LUCA A CASA A MURO LUCANO E NON TORNARE PIU’ IN NESSUN OSPIZIO IN CAMPANIA!!

  5. vecièeeee …a napoli a fare lo sceriffo nun c vai???? TI RICORDI QUANDO CI INSEGUIVI PER UN PEZZO DI FUMO MIEZ E FURNELL SCE?? mo dove sei? ma vuje verit stu cretin che cosa sta combinando

  6. Onore ai napoletani che hanno protestato. Finalmente qualcuno si è svegliato. E chi ama le restrizioni si stesse a casa lui e nun rumpess i pall. Coglioni che tra poco morirete di fame. Vi hanno lobotomizzato quel poco di cervello che avete. Il vostro amato presidente non ha fatto un cazzo in otto mesi perché c’erano le elezioni. Adesso troppo comodo chiudere tutto. Cominciasse a ridursi i compensi e ad abolire tutte le tasse regionali a carico di imprese e lavoratori. Invece voi lobotomizzati non capite che vi costringono a lavorare anche con i blocchi della mobilità, pagate tasse e contributi, e correre subito a casa pcché c sta u coprifuoc…scetatev

  7. Dat che t piac u governator fa comm ric iss, statt a cas e nun ascì. Nun mett manc u nas for a finestr m raccumann si no t può contagià…

  8. Non sono un negazionista, ritengo che per tutelare le persone anziane e le persone a rischio bisogna attuare il distanziamento ed indossare la mascherina.
    Non dico che il lockdown in Campania non sia necessario perché nella situazione in cui siamo arrivati non ci sono altre soluzioni. Dico però, con piena convinzione, che:
    1) Papino prima di ordinare il lockdown dovrebbe ammettere i suoi errori, ritornare con i piedi per terra e cominciare a dire la verità (è stato totalmente ininfluente nella gestione della pandemia sia nella prima che nella seconda ondata, nonostante che abbia affermato di aver fatto meglio e prima di altre regioni, mentre invece ha dormito con la zizza in bocca per 7 lunghi mesi) ;
    2) prima di ordinare il lockdown doveva illustrare le modalità di sostegno al reddito per le categorie che verranno inevitabilmente danneggiate da questa decisione ;
    3) prima di ordinare il lockdown doveva ridurre drasticamente il suo stipendio e quelli di tutti i dipendenti pubblici della Regione Campania ( non è giustificato il fatto che vengano retribuiti normalmente perché per loro il lockdown potrebbe durare all’infinito tanto siamo noi cittadini a pagare) ;
    4) prima di ordinare il lockdown dovrebbe dire la verità sulla sanità campana che era ed è da terzo mondo (macchinari ed attrezzature obsolete, ambulatori ASL da incubo, liste di attesa con tempi biblici, convenzioni con strutture pubbliche continuamente sospese, etc.).
    Chiunque, con il suo approccio, potrebbe fare il governatore della regione Campania, basta dire che va tutto bene, che i problemi sono causati da altri, che in Campania si fa meglio e prima.
    E gli ebeti parassiti continuano a sostenerlo…….

  9. Quanti soloni, ma qualcuno che faccia proposte serie sul da farsi no? Non ho letto nulla da nessuna parte su proposte, consigli o alternative valide sul da farsi, quindi cosa si deve fare secondo voi???lanciamo un sondaggio, secondo me si deve fare……. Vediamo quanti rispondono, invece di inveire

  10. A tutti gli imbecilli con l’ossessione de Luca… A tutti gli scienziati laureati sulle tastiere….
    La situazione è la stessa o peggiore in tutta Europa!! È colpa di De Luca? Governa lui a Parigi a Madrid, ecc.?

    Pensate piuttosto ai negazionisti che gridavano libertà libertà dicendo che il covid non esiste e che le mascherine non vanno indossate, che i morti di Bergamo e camion con le bare erano finti, pensate alle vostre vacanze estive, alle discoteche, alle mascherine non indossate, alle feste (che continuano anche oggi, come a Bagnoli) … Insomma non date colpe ad altri per vostri irresponsabili comportamenti. Questo è lo sport degli italiani, è sempre colpa di qualcun altro..salvo poi farsi i cz propri…

  11. Per me siamo solo all’inizio,questa situazione dovevano prevederla i nostri incapaci politici invece di pensare alle inutili cazzate.

  12. Forse imbecille sarai tu, qua non si discute dell’esistenza o meno del virus, si discute invece di un idiota che fino a 15 gg fa o anche meno, ha spacciato la sua Campania un modello da imitare, sbeffeggiando nei mesi scorsi la regione Lombardia, o t si scurdat? Le limitazioni degli orari dei locali, bada bene, limitazioni non chiusure (semplice e comodo chiudere tutto senza dare o dire quali sono i sostegni economici) perché non le ha adottate a giugno, luglio, agosto? Campagna elettorale forse? Cos’ha detto quando i partenopei hanno festeggiato la coppa Italia? Niente…doveva leccare de laurentis…Che ha fatt nda 8 mes? Ha migliorato la sanità, i trasporti, i servizi pubblici di competenza regionale? No…Poi vedo che accusi gli altri per i viaggi, le feste ecc.. scus ma tu che vita fai? Te lo dice uno che non è andato né in vacanza né a feste, ma se chi ci va è felice lo sono anch’io per loro…e poi la mascherina…tu ad agosto a 40 gradi l’hai portata? Sempre?? Tutti i momenti? Prim i lanciá accuse generalizzate da perfetto professorino, guardati dentro…

  13. Anonimo, modera i termini! La gente che protesta ne ha tutti i diritti, visto che non hanno lo stipendio dalla regione Campania! Se tu campi di rendita, non tutti lo possono fare…e francamente è molto più dignitoso “sporcarsi le mani” protestando, che fare ” il superiore” largendo epiteti offensivi a chi ha tutto il diritto di essere arrabbiato.

  14. Massimo supporto al popolo Campano…bisogna ribellarsi a questa dittatura democratica. I nostri nonni hanno combattuto per la libertá che adesso ci stiamo facendo soffiare via da questi politici, burocrati, illuminati.

    Anziani lasciati soli a morire nelle RSA, quale peggior crimine..?

    Tutto questo grazie ad uno stato incapace di gestire la sanitá…buono solo a chiudere..Schifo! Vergogna!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.