Ufficiale, inquinamento riconosciuto causa di morte. Accade a Londra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Verdetto storico in Gran Bretagna. L’inquinamento è stato riconosciuto come causa per la morte di una bambina di nove anni. Si tratta di Ella Kissi-Debrah, venuta a mancare nel febbraio del 2013 dopo un’insufficienza respiratoria.

Secondo il medico legale Philip Barlow, la morte sarebbe legata all’esposizione a biossido di azoto e polveri sottili, presenti nell’aria in misura superiore a quanto stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il primo cittadino londinese Sadiq Khan, sostiene che la sentenza del medico rappresenta un pilastro su cui la city lavorerà con la visione dell’inquinamento come nemico della salute pubblica.

La vita di Ella si era svolta in prossimità di strade molto trafficate e tale situazione aveva peggiorato il suo problema di asma. Londra si impegnerà per l’estensione della zona a emissioni ultra basse in tutto il centro della città. La madre della bambina Rosamund Kissi-Debrah, era impegnata da anni per ottenere il secondo esame sulle cause di decesso della piccola Ella.

Olindo Nuzzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.