Riaperture, dal 15 maggio via libera alle piscine e dall’1 giugno alle palestre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
C’è anche una parziale ripartenza delle attività sportive tra le novità annunciate dal premier Draghi e dal ministro Speranza. Ma la data per il riavvio suscita perplessità tra i gestori.

“Eravamo pronti a ripartire per i primi di maggio, dopo oltre un anno di chiusura. Questa è un po’ una doccia fredda”, commenta il presidente dell’Associazione nazionale impianti sport & fitness (Anif), Giampaolo Duregon.

Proprio su palestre e piscine, come su molte altre attività, la Conferenza delle Regioni ha approvato le linee guida da presentare al governo per la riapertura “in condizioni di sicurezza e nel rispetto dei protocolli di prevenzione” nei prossimi due mesi

Sulle palestre, le indicazioni delle Regioni prevedono due metri di distanza sia tra chi fa attività fisica, sia dentro gli spogliatoi

Ancora nelle palestre, sono previste: la misurazione della temperatura corporea, la sanificazione degli attrezzi dopo ogni utilizzo e in generale la pulizia e disinfezione dell’ambiente, di attrezzi e macchine anche più volte al giorno

Le indicazioni delle Regioni prevedono poi di calcolare la densità di affollamento in vasca assicurando almeno 7 metri quadri di superficie d’acqua a persona, che il gestore dovrà quindi garantire
Tra le altre distanze che dovranno essere garantite, quella tra gli ombrelloni per le aree solarium e verdi, in modo da garantire una superficie di almeno 10 metri quadri per ogni ombrellone
Tra le attrezzature (lettini, sedie a sdraio), quando non posizionate nel posto ombrellone, deve essere garantita una distanza di almeno un metro e mezzo
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Le palestre e le piscine sono luoghi di salute, non avrebbero mai dovuto chiuderle. Inutile spiegarlo al Covidlovers, lui sa solo stare a casa ad aspettare di morire

  2. ormai è inutile lamentarsi tanto pure se aprite a maggio non verranno nuovi clienti ma solo i vecchi con l’abbonamento bloccato, e se le disposizioni so quelle di prima che non ti puoi cambiare non ti puoi fare la doccia ecc manco quelli quindi a voi le conclusioni.

  3. Infatti il focolaio a Baronissi è iniziato in una palestra e a Sarno in una piscina.
    E’ sufficiente leggere l’articolo per capire che a Salerno quelle misure di sicurezza non verranno applicate da nessuno.

  4. Cosa ci fa una mente così acuta e preparata, come quella di Runner, a commentare anonimamente, come sto facendo ora io, su una testata giornalistica? Peccato, avremmo bisogno di te, ma non qui sopra

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.