Referendum giustizia: mossa a sorpresa di Matteo Renzi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Matteo Renzi esce allo scoperto, ai microfoni di SkyTg24 parla del probelma tra  Politica e Magistratura. Secondo l’ex Presidente del Consiglio, in Italia vige questa grana dal 1992. Il leader di Italia Viva sostiene che questa guerra trentennale necessita di un punto.
I politici hanno il compito di fare leggi, i magistrati i processi. Gli uni senza invasione degli altri.
Renzi sostiene che i referendum possono essere la soluzione a questo problema, e nei prossimi giorni dichiarerà la sua decisione in merito ad un’eventuale firma. Le vie percorribili sono due: da un lato quella del Ministro Cartabia, dall’altra il referendum proposto dalla Lega e i radicali. La prima è la riforma sulla quale sta lavorando il Ministro della Giustizia, per la quale il premier Draghi ha incassato in Cdm l’appoggio delle forze di maggioranza per l’approvazione in Parlamento.
La seconda soluzione è il referendum, che la Lega e i radicali stanno portando avanti con una raccolta firme in tutta Italia. Questo prevede sei punti chiave: la riforma del Csm, la responsabilità diretta dei magistrati, l’equa valutazione dei magistrati, la separazione delle carriere, i limiti agli abusi della custodia cautelare e l’abolizione del decreto Severino.
Matteo Renzi parla anche della legge Zan,  dice che finalmente migliaia di ragazzi omosessuali e transessuali potranno avere una tutela.
Apre al dialogo con il partito di Salvini, facendo il paragone dei calciatori di club quando giocano in Nazionale. Il traguardo sembra essere vicino, ma con un compromesso che mette d’accordo tutti i partiti di maggioranza.  Infine conclude l’intervista con un riferimento al licenziamento in blocco dei lavoratori della Gnk di Campi Bisenzio. Secondo Renzi, questi sono i casi in cui bisogna utilizzare al meglio le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
Olindo Nuzzo
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Questo pagliaccio ha rovinato l”Italia, la sinistra e i lavoratori… Adesso conta come la forchetta nel brodo eppure non molla… La poltrona gli fa troppo comodo…

  2. Bravo mi raccomando vedi prima che vento tira e poi ti schieri………non si sa mai con tutte le cause in corso…..

  3. Un altro mangiapane a tradimento che si e’ aggiunto alla schiera di quelli che gravano sulle spalle degli italiani……

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.