fbpx

Esplosione power bank in classe: 8 feriti in una scuola a Milano

Stampa
Un botto, poi fumo, paura e colpi di tosse: attimi di panico stamattina all’Ipsar alberghiero Amerigo Vespucci di Milano, in zona Città Studi, area Politecnico. Un power bank nello zaino di uno studente è esploso gettando tutti nel panico. Il bilancio è di otto persone coinvolte: 7 studenti e un insegnante.

Tre ragazzi sono stati portati in ospedale: una 17enne è stata trasportata per un malore (codice rosso) all’ospedale San Raffaele, mentre due 15enni, un ragazzo e una ragazza sono stati portati per “lievi sintomi da inalazione di fumo” (codice verde) all’ospedale De Marchi.

Cos’è una power bank e perché può esplodere

Sono apparecchi che consentono di ricaricare dispositivi come smartphone, tablet, smartwatch o portatili in qualsiasi luogo. Sono dunque delle batterie esterne portatili con una o più porte USB a cui collegare i dispostivi da caricare. A volte capiti che uno di queste batterie esterne si surriscaldi in modo anomalo (a causa di una sovratensione, di un cortocircuito, di un difetto di fabbricazione o per un componente usurato), e arrivi al punto di combustione per una fuga termica (succede se il surriscaldamento della power bank agli ioni di litio innesca la formazione di gas infiammabile).

Come accorgersene? Il dispositivo potrebbe apparire “gonfio”. Per scongiurare ogni pericolo, le migliori batterie hanno sensori e un interruttore che impedisce il surriscaldamento. Non tutti i power bank vengono creati con gli stessi standard di qualità e sicurezza. Per questo motivo, sempre meglio prestare attenzione al momento dell’acquisto.

Commenta

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com