No all’aumento di stipendio, stato di agitazione all’Asl di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
ASL_SalernoNo all’aumento di 80 euro in busta paga per quattromila dipendenti dell’Asl di Salerno. Il commissario Postiglione lo conferma, congelando l’accordo siglato dall’ex direttore Squillante con i sindacati, motivando la decisione con i dubbi sulle coperture finanziarie dell’operazione e con l’impossibilità di attuare l’intesa poiché è necessaria la firma del commissario ad acta per la sanità in Campania, che il governo Renzi ancora deve nominare. Ostacoli tecnici che non convincono le organizzazioni sindacali, pronte a dare battaglia e già in stato di agitazione.

Il fronte sindacale si è come per incanto ricompattato di fronte al no di Postiglione agli aumenti stipendiali. Quei soldi spettano ai dipendenti dell’Asl, in virtù di diritti già maturati e per abbattere le disparità di trattamento all’interno dell’azienda. Ma il commissario è irremovibile: senza la necessaria chiarezza sulle coperture, sul rendiconto del fondo per gli straordinari e senza il via libera della struttura commissariale regionale non si va avanti. Con ogni probabilità, la questione potrebbe approdare in Prefettura, in un tavolo di raffreddamento sulla vertenza che provi a superare il muro contro muro tra sindacati e commissario dell’Asl. Intanto, quattromila dipendenti dell’azienda sanitaria locale sono pronti ad incrociare le braccia e a clamorose forme di protesta.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Egregio Salernitano64 dire che sei uno stupido è dir poco….quando si stà bene si può essere anche ironici, ma poi quando la malattia o qualche problema di salute ti tocca personalmente o qualche tuo congiunto solo allora te ne accorgerai di cosa significa essere assistito in una pubblica struttura, con personale medico e paramedico che tra mille difficoltà e sacrifici personali anche di carattere economico, cerca di aiutare le persone in difficoltà!

  2. ma ancora chiedono aumenti, quando c’è gente che si muore di fame.
    I SINDACATI STANNO ROVINANDO L’ITALIA, basta, cancelliamoci tutti, chiudiamo i rubinetti, è ora che i sindacalisti specialmente della cgil si mettano a lavorare e non campare alle nostre spalle

  3. x 18.21 che si firma Giorgio
    Egregio Giorgio apostrofarti sarebbe come sparare sulla croce rossa, perchè dimostri di essere al di fuori della realtà. Ma chi ti ha detto che sono ironico? Quello che ti dico l’ho vissuto ed è la mia esperienza personale. Ma sei mai stato in una ASL? Sei mai stato ricoverato al S. Leonardo? Ebbene io ci sono stato e ti posso assicurare che c’è molta gente, non tutti, che non fa quello che dovrebbe. Di contro sono stato ricoverato anche al nord e ti posso assicurare che la cosa è completamente differente. Ti è mai capitato, caro cerebroleso, di avere tuo padre ricoverato a cui va l’ago fuori vena ed ha una emorraggia di notte? Per fortuna se ne accorsero gli altri malati altrimenti sarebbe morto dissanguato perchè, contrariamente a quanto ho visto in altre parti, i controlli notturni degli infermieri non vengono effettuati e preferiscono dormire. A me è successo purtroppo. Pertanto chiudi quel c…o e non parlare più a vanvera. In ogni caso c’è in atto una crisi e le famiglie non arrivano a fine mese e questi vogliono l’aumento? Per quale motivo dovrebbero essere discriminati rispetto ad altri dipendenti statali? Cominciassero tutti a lavoirare con coscienza e serietà

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.