‘Ciao Elena…’ lettera alla figlia morta per colpa delle buche stradali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Poche frasi, parole commoventi. Perché “non dobbiamo permettere che muoiano altre persone”. E’ una lettera straziante quella che Graziella Viviano affida a Facebook. Sua figlia Elena Aubry ha perso la vita in moto sulla via Ostiense a Roma. Una morte che, secondo mamma Graziella, sembra avere un preciso responsabile: il manto stradale della Capitale, che versa in pessime condizioni. Ecco perché la mamma di Elena ha deciso di dare vita a un’iniziativa: evidenziare le buche con una bomboletta di vernice gialla ed evitare così altre perdite.

“Ciao Elena, sono mamma, sempre io – scrive Graziella -. Sai, qui comincia a far davvero caldo, si va al mare. Niente più selfie quest’anno assieme, niente più risate, niente più…niente! Ma non ti sto scrivendo per questo, non voglio pensare a questo, impazzirei…Ho bisogno di te, amore mio. Ho bisogno del tuo aiuto perché qui non sembrano capire”.

“C’è pure chi dice che le buche non ci sono – aggiunge la mamma di Elena -. Sai, si va al mare. Tanti passano sulle strade e tu sai cosa può succedere se un dosso, una buca ‘si mette di traverso’. Ma, amore mio, noi non dobbiamo permettere che muoiano altre persone. Elena aiutami. Il sistema c’è e funziona. Basta evidenziarle con una semplice bomboletta di vernice gialla. Se solo i nostri amministratori volessero ascoltare… chiedi lassù, che si faccia il miracolo, che qualcuno gli apra le menti e il cuore. Se solo un cuore generoso avesse evidenziato le ‘tue’ buche in quella maledetta strada, adesso tu saresti qui con me e Sofia, andremmo al mare a ridere, a scherzare, a farci ancora tanti “stupidi e inutili” selfies… (ora per me così preziosi)…”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. l’ennesimo grido inascoltato, mentre si bruciano soldi per cose inutili; posso solo dire a quella mamma straziata di portare avanti una battaglia senza fine per un risarcimento che non ripagherà mai una giovane vita, ma darà un senso alla vita di una madre in nome e per amore della figlia

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.