Variante indiana, Galli: “Fa paura, non possiamo sfuggire ai rischi”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Sulla variante Delta (ex indiana) “c’è un po’ più di un poco di paura. Credo che le autorità inglesi abbiano informato le autorità europee. E credo che questa variante sia stata, se non protagonista, almeno un importante argomento di discussione al G7. Purtroppo qualche vittima in più l’ha fatta. Tanto è vero che gli inglesi stanno riverificando alcune politiche di apertura”. Lo spiega all’Adnkronos Salute Massimo Galli, direttore di Malattie infettive all’ospedale Sacco di Milano, commentando le parole del primo ministro, Mario Draghi, che ha prospettato la possibile quarantena per chi arriva dll’Inghilterra a fronte di un eventuale aumento di casi Covid oltremanica.

“Noi – aggiunge Galli – dobbiamo sempre ricordare che la bestiaccia gira e che non possiamo sfuggire dai rischi di questa variante. E’ un’osservazione antipatica, ma qualcuno la deve pur fare”.

Sull’ipotesi di lasciare la possibilità di scelta per la seconda dose per gli under 60 ai quali è già stata somministrata una prima dose di vaccino AstraZeneca, Galli sostiene che far scegliere ai cittadini se fare la seconda dose con lo stesso o un altro vaccino, “francamente, mi sembra un po’ uno scaricabarile. Credo debbano invece indicarlo le autorità sanitarie. Altrimenti non si chiude più la partita”. Sul piano scientifico “il mix si può fare, anche se dati non ce ne sono molti”, aggiunge Galli.

Infine, commentando lo stop alla mascherina all’aperto in Francia dal 30 giugno, Galli non trova “utile mettersi a discutere sul ‘sì o no’ alla mascherina. Sappiamo che ci ha aiutato tanto. E i dati ci dicono che funziona. Fino a quando siamo messi così, prima di mollarla bisogna pensarci. Certo non la mettiamo mentre mangiamo al ristorante o quando andiamo a fare il bagno, ma meglio avercela a portata di mano e usarla quando serve e con giudizio”. Purtroppo, sottolinea, “la questione della mascherina sta diventando un feticcio politico per ‘captatio benevolentiae’. La mascherina è uno strumento, è un device. Molto consigliabile, in ogni caso, alle persone più fragili che devono affrontare situazioni in cui ci siano più persone”, conclude.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Stai zitto uccello del malaugurio!! La variante indiana, prima la sudafricana, poi l’inglese!! Non la finiranno mai!! Deve continuare l’esperimento sociale!! Per la gioia dei babbeoti museruolati, sottomessi e lobotomizzati!! Io non ci sto!! Ormai vivo come non ci fosse più nulla!! Alla facciaccia vostra!! Tanto si deve morire!! Meglio vivendo che facendo il fantasma, come ormai vive l’80% della popolazione!!

  2. E già gli esperti le inventano di sana pianta le varianti!ci provano piacere a spaventare le persone ma prima di mettere becco aggiornati !!!! è un consiglio spassionato il mio !PS ti sei vaccinato ? parlare a vanvera non porta da nessuna parte!!!

  3. Lucia le varianti ad oggi sono due milioni, lo sai? quello che parla a vanvera è proprio questo galli, che è stato pure denunciato per false dichiarazioni: disse che aveva l’ospedale al collasso ma la SUA direzione sanitaria lo smentì il giorno dopo dicendo che al contrario era mezzo vuoto da settimane..
    Il vaccino? non serve a niente, sta scritto proprio nel foglietto, e ci sta scritto che sono SCONOSCIUTI un numero infinito di possibili reazioni o effetti a medio-lungo termine.
    Lo sai che non è stato testato riguardo la gravidanza, sia per la madre che per il figlio che per il concepimento stesso? il test è proprio quello che stanno facendo, su quelli che si vaccinano, e firmano il consenso per far parte della sperimentazione, RINUNCIANDO a qualunque risarcimento in caso di danni di ogni sorta..
    E i medici si sono fatti fare lo scudo penale! non ti dice niente?
    Se ho capito bene il tuo commento: gli esperti lo sai che possono essere pure a libro paga o corrotti? erano esperti pure i medici dei lager, lo sai? esperti e scienziati.. eppure..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.