Variante Delta, Rezza: “Una dose di vaccino non protegge”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
“La variabile principale” da tenere in considerazione “è la variante Delta, indiana, che ha mostrato secondo le stime inglesi una trasmissibilità maggiore del 60% rispetto alla variante Uk che a sua volta era del 60% più trasmissibile rispetto al virus originale Wuhan. Questo ha portato in Gb a un numero di casi Covid superiore a 10mila al giorno” . Così il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, durante la conferenza stampa sull’analisi dei dati del Monitoraggio regionale Covid-19 della Cabina di Regia. “E’ vero che gran parte della popolazione inglese è stata vaccinata in fretta con una dose singola e si è visto che questa parziale evasione immune che può dare questa variante fa sì che la dose unica possa non coprire – ha aggiunto – E’ il motivo per cui gli inglesi si sono affrettati adesso a completare il ciclo vaccinale delle persone vaccinate con singola dose. Schema che noi in Italia non abbiamo mai abbandonato, pur allungando gli intervalli fra prima e seconda dose”.

“Stavamo vedendo proprio oggi i primi dati della Piattaforma di sorveglianza dell’Istituto superiore di sanità e devo dire che la percentuale di casi Covid che si riscontra in persone vaccinate è bassissima. Le analisi sono in corso, ma si tratta veramente di numeri minimi. La stragrande maggioranza di chi si è infettato in Italia fino a questo momento è rappresentata da persone non vaccinate soprattutto, o vaccinate in maniera incompleta”, ha sottolineato Rezza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. e vai col circooo! i clown abbondano, oggi si fanno chiamare esperi o virologi. mia nonna morta sarebbe più preparata. mo questo dice che non protegge, l’aifa dice che NI l’ema FORSE in inghilterra dicono di SI, poi di NO poi FORSE poi dipende dalla luna, ci manca solo che leggono gli intestini di pollo e stiamo a posto, la scienzah è servita!
    La scienza dei delinquenti a uso e consumo dei covidioti

  2. E certo, ha ragiUOne!
    Io oltre la card di certificazione del perfetto babbeota museruolato sottomesso e lobotomizzato proporrei, anzi no, DEVE ESSERE IMPOSTA una punz settimanale di Waccino…… E i babbeoti museruolati sottomessi e lobotomizzati “vissero” felici e contenti, battendo le mani e cantando festosi beeeella ciaooooooo

  3. Forza vaccidioti iniettatetivi di tutto anche la mer..a, tanto già abbonda nel vostro cervello .
    Ahuahuahuahu

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.