Un misterioso “pianeta X” in “rotta di collisione” verso la Terra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Un pianeta di un altro sistema solare rischierebbe di entrare in collisione con la Terra provocando terremoti e tsunami distruttivi entro il prossimo mese di agosto. Il ricercatore David Meades sostiene l’imminente impatto di un “Pianeta X” che potrebbe portare morte e devastazione.

 Lo scrive l’edicione on line de Il Mattino.  Di teorie bizzarre sul web ne leggiamo tantissime ogni giorno, ma stavolta ad indicare una possibile catastrofe planetaria non è un “santone” dei social network bensì un vero e proprio stuidioso, un ricercatore di nome David Meade, che ha pubblicato il libro “Planet X – The 2017 Arrival” (Kindle Edition, non è ancora stato tradotto in italiano).
Secondo gli studi di Meade, un pianeta “X” si starebbe muovendo verso la Terra e pur non colpendola, sarà in “rotta di collisione” toccando un punto ad inizio Agosto in cui l’attrazione gravitazionale potrà provocare violenti terremoti (“fino a magnitudo 9.8“) e devastanti tsunami. Secondo le analisi di Meade, soltanto il 50% della popolazione mondiale rimarrà in vita dopo la catastrofe. Siamo sette miliardi e mezzo, quindi dovrebbero salvarsi poco meno di 4 miliardi di persone mentre ne morirebbero altrettante.

In un’intervista al Daily Star, Meade – si legge su meteoweb.eu – ha detto che “siamo in pericolo imminente, il tempo sta già cambiando a causa del collegamento elettromagnetico tra i pianeti e ai campi gravitazionali. Sperimenteremo condizioni meteorologiche insolite, tempeste, vulcanismo e grande attività sismica, con un picco massimo all’inizio del mese di agosto. Esistono sulla Terra dei super vulcani come il Mauna Loa alle Hasaii. Quando questo pianeta X si avvicinerà così tanto, si scateneranno eruzioni colossali e violenti tsunami che nel Pacifico si dirigeranno rapidamente sia verso il Giappone che verso la costa degli Stati Uniti d’America. Poi nell’Atlantico ci sono le isole vulcaniche delle Azzorre che si potrebbero scatenare, inviando un altro tsunami verso l’Europa e verso l’altra costa degli USA. Un altro evento preoccupante sarà un’espulsione di massa coronale dal sole, nel mese di ottobre: avrà un pesante impatto sulla rete elettrica della Terra, e uno spostamento dei poli di oltre 30 gradi che anche qui potrà creare grandi tsunami“.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. UH! che bello! Finalmente ce ne andiamo tutti a fa ‘ c…….! E’ senz’ altro meglio che questo bordello di mondo dove non si capisce più un c……

  2. mettiamo una tassa per questo pianeta..come si permette di arrivare sulla terra senza pagare???

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.