Bimbo morto con il morbillo: ‘Nessun legame con i fratellini’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
“Non è vero, i fratellini non c’entrano nulla con il morbillo” che ha ucciso il bimbo di 6 anni malato di leucemia, ricoverato da mesi alSan Gerardo di Monzaper complicanze legate alla malattia esantematica che alla fine lo hanno stroncato.

E’ netto, e non nasconde il suo dolore per quanto ha letto sui giornali il dottorAndrea Biondi, primario della clinica pediatrica al San Gerardo di Monza,che ha assistito il bimbo. “Siamo sicuri di questo, perchéi fratellini hanno avuto il morbillo in un momento successivo,dunque la conclusione cui sono arrivati alcuni media è infondata. Il problema è un altro:quando la soglia si abbassa, i più deboli pagano”.

Ematologi a congresso: “Sì a obbligo vaccini per immunità di gregge”

Biondi si dice “devastato, non solo dal sentimento di sconfitta per aver perso il nostro piccolo paziente – confida all’Adnkronos Salute – ma anche perché è stata caricata una famiglia di un peso che è un dramma nel dramma.Provo un dolore grandissimo, fin da stamattina, quando ho aperto i giornali”.

E’ stato scritto che il bimbo sarebbe stato contagiato dai fratelli. “Semplicemente non è vero. La sua unica protezione – ribadisce il medico – sarebbe stata l’immunità di gregge”. Ma i tassi di vaccinazione sono scesi pericolosamente in Italia, dove i casi di morbillo dal 1 gennaio sono più di 3000.

Il piccolo era stato contagiato a metà marzo, e le sue condizioni sono progressivamente peggiorate. Per un bimbo con la sua patologia”il morbillo è particolarmente insidioso”, ricorda l’esperto. Biondi sottolinea infine che l’organismo del bambino era debilitato dalla malattia e dalle cure cui era sottoposto. Anche un’eventuale vaccinazione in questo caso poteva non bastare. “Per lui l’unica difesa era l’immunità di gregge”.

Fonte Agorà magazine

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. i 3000 casi di morbillo da gennaio non sono in alcun modo sintomo di epidemia. Il morbillo ha andamento con alti e bassi, e in modo scollegato dalla copertura: nel 2005 c’erano 215 casi, poi addirittura 5312 nel 2008, per scendere subito a 759 nel 2009, risalire a 4071 nel 2011 e di nuovo 622 nel 2012, e già adesso, senza la legge, i casi sono di nuovo ai minimi.
    Cercatevi i dati ufficiali, sono sui siti OMS e quello della Commissione Europea che raccoglie tutte le segnalazioni, non sono farneticazioni “no.vax”, così capirete tutti, liberamente, quante bugie stanno inventando per giustificare questa legge, basata su un’epidemia che non c’è. Ah, nel 2008, con il picco dei casi a 5312, c’era pure il picco di copertura al 90%! Se volete posto links, ma non so se posso e se passano.
    La fretta e l’approssimazione con la quale tutti questi sostenitori dogmatici dei vaccini (apparsi non si sa perchè solo ora) hanno approfittato del caso, senza conoscerlo, dovrebbe far riflettere.. pensate a chi date fiducia, anche e soprattutto voi medici: rendetevi conto che con questa legge la vostra laurea e i vostri studi sono buttati nei rifiuti, visto che non siete liberi di decidere nulla, sareste solo timbracarte.

    Chiudo con una semplice ma fondamentale domanda: SE i vaccini sono sicurissimi (sono parole testuali del ministro e dell’unico medico italiano -burioni- che pare titolato a parlare sul tema – pena la radiazione e accusa di stregoneria), per quale motivo burioni e il ministro non sottoscrivono personalmente una presa di responsabilità totale su TUTTI gli eventuali danni da essi provocati?? Visto che sono sicurissimi, come “la scienza” di burioni e il ministro affermano, non dovrebbero temere assolutamente NULLA! Correggetemi se sbaglio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.